Nazionale

Sport e carcere: seminario europeo sabato 18 maggio a Milano

Nell’ambito del progetto PAC- Prisoner's Active Citizenship una giornata di scambio e confronto sulle pratiche rivolte ai detenuti. Parla S. Pucci

 

Sabato 18 maggio dalle 9.30 alle 17 si svolgerà a Milano, presso la “Sala Solesin” di Palazzo Lombardia, in piazza Città di Lombardia 1, un seminario di formazione, promosso dalle politiche Uisp per la salute e l’inclusione, rivolto a tecnici, dirigenti ed educatori che usano lo sport come strumento di inclusione sociale per le persone detenute. Previsti collegamenti in diretta Facebook dalla pagina Uisp nazionale, alle 11.15 e alle 13.15.

“Il seminario sarà un'occasione di incontro, scambio e confronto – dice Stefano Pucci, responsabile politiche Uisp per la salute e l’inclusione - che ci permetterà di presentare le attività svolte e il tool kit elaborato all’interno del progetto europeo PAC-Prisoner's Active Citizenship, supportato dal programma Erasmus+ KA2 al quale l’Uisp ha aderito”.

Il progetto PAC intende valorizzare la cittadinanza attiva delle persone detenute, testando modelli di partecipazione nuovi e condividendo le nuove pratiche esistenti in diversi istituti di pena europei. A partire da queste esperienze verranno sviluppati una serie di strumenti sia metodologici, per migliorare le competenze dei dirigenti e degli educatori sportivi, sia pratici, contenuti nel tool kit e in un manuale di buone pratiche.

I materiali elaborati sono il frutto di una collaborazione fra cinque paesi europei, Belgio, Italia, Croazia, Olanda e Regno Unito, che ha coinvolto associazioni che si occupano di formazione, di mediazione dei conflitti, di attività artistiche e tecnologiche, di sport, oltre all'università VUB di Bruxelles.

Il seminario è rivolto a tutti i dirigenti ed operatori Uisp che vogliono sviluppare o potenziare progetti di cittadinanza attiva nelle carceri italiane. Il programma prevede una mattinata dedicata agli interventi dei partner europei del progetto, delle direzioni di Rebibbia e Bollate, e degli operatori Uisp coinvolti nel progetto. Nel pomeriggio il seminario proporrà lavori di gruppo e la sperimentazione della metodologia messa a punto dal progetto.

Il seminario verrà aperto alle 9.45 dai saluti di Martina Cambiaghi, assessore Sport e Giovani Regione Lombardia; Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp; Oreste Perri, presidente CONI Lombardia; Cosima Buccoliero, direttore Casa circondariale di Bollate; Sabrina Maschietto, responsabile Area Educativa Casa Circondariale di Rebibbia; Gabriella Stramaccioni, Garante dei diritti dei detenuti del Comune di Roma. Alle 10.30 Carlo Balestri, responsabile Politiche Internazionali Uisp, presenterà il progetto PAC-Prisoners Active Citizenship, alle 10.45 inizierà la presentazione delle attività di partecipazione attiva in Europa a cura di Gino Campearts, De Rode Antraciet (Belgio); Branka Peruraka, Udruga Za Kreativni Socijalni Rad (Croazia); Ed Santman, Changes & Changes (Olanda); Katy Oglethorpe, Prisoners’ Education Trust (Regno Unito). Moderano e traducono Daniela Conti e Camilla De Concini. Dopo il coffee break alle 12 si parlerà delle attività Uisp negli Istituti di pena intervengono Claudio Villa, presidente Associazione ASOM (Bollate); Ilaria Nobili, responsabile attività nelle Carceri Uisp Roma (Rebibbia); Camilla De Concini e Daniela Conti, toolkit (che cos'è / a chi e cosa servirà); Stefano Pucci, presidente Uisp Lombardia e responsabile delle Politiche per la Salute e l’Inclusione di Uisp. Nel pomeriggio si svolgerà un lavoro di approfondimento in piccoli gruppi su partecipazione attiva e strumenti del tool kit. 

Per scaricare il programma della giornata clicca qui

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP