Nazionale

"Se cammini, stai con te stesso": il rifiorire dei passi nell'Atletica Uisp

Il cammino come mezzo per conoscere i territori, il folklore, la cultura dei luoghi. Parla Alma Brunetto, responsabile SdA nazionale atletica leggera Uisp

 

Mancano ormai pochissimi giorni alla 66esima edizione del Campionato nazionale di atletica leggera Uisp su pista, che si terrà a Ferrara il 4 e il 5 settembre. L'atletica ritorna così, dopo 10 anni, nel capoluogo estense e lo fa con l'entusiasmo e la voglia di ricominciare che da tempo contraddistingue il Settore di attività e gli atleti che vi partecipano. Il Campionato è organizzato dal SdA Nazionale, con l'Uisp Emilia-Romagna e l'Uisp Ferrara, con il patrocinio e con il contributo del Comune di Ferrara che ha creduto fortemente in questa manifestazione. Il tutto, sotto l’aspetto organizzativo curato dall’Asd Atletica Bondeno. Il campionato segna il decimo Trofeo “Paolo Campailla” e si rivolge a tutte le fasce d’età. I campionati avrebbero dovuto tenersi a giugno 2020 ma, a causa dell'emergenza epidemiologica, la loro realizzazione non è stata possibile.

"Sono campionati un po' difficili, che partono in sordina dal momento che, a causa dell'emergenza sanitaria, sono stati rimandati di diversi mesi. Tuttavia, non ci siamo fermati e abbiamo continuato a lavorare sodo. Anche se il tesseramento inizia i primi di settembre, siamo già pronti per i prossimi appuntamenti", dice Alma Brunetto, responsabile nazionale del Settore di attività Uisp. Arrivata alla Uisp Torino nell'ambito della comunicazione 6 anni fa, la strada per Alma è stata tutta in discesa e da lì è proseguita nel mondo dello sport per tutti, con voglia di imparare, conoscere ed insegnare. "Conoscevo la Uisp da tesserata, come sportiva, ho corso 35 anni fino a quando dalla corsa sono passata al cammino. Ho avuto modo di conoscere settori ed ambiti diversi della Uisp, a cui sono particolarmente legata. Si ispira a principi e a valori che io abbraccio molto volentieri perchè sono nel mio dna", racconta Alma che, ora, guarda al futuro. "Vorrei far crescere il settore dell'atletica, inventare cose nuove. Bisogna rimettersi in gioco, invogliare le persone a muoversi e a camminare", ci racconta. 

E, a proposito di cammino, sono state tante le iniziative e i chilometri fatti durante l'estate in tutta Italia, dai Gruppi di cammino Uisp. La loro storia parte da lontano ed è proprio Alma Brunetto a raccontarla. "I corsi per accompagnatori di cammino Uisp prevedevano un tirocinio da fare con delle ore da percorrere. Così, abbiamo proposto ai partecipanti al corso di fare, ciascuno per suo conto, dei chilometri ogni giorno. Ciascun corsista ha iniziato a fare i suoi percorsi e a condividere i risultati con noi organizzatori in un un gruppo Facebook. Il gruppo è nato per quello ma ben presto, da 60 partecipanti, siamo arrivati a 180". Il gruppo di cammino, insomma, si è pian piano allargato ed è andato oltre lo scopo per cui era nato: dalla formazione, alla passione. Ogni giorno i tesserati Uisp mandano foto e raccontano i loro percorsi su Facebook da tutta Italia, proprio in quel gruppo che unisce e tiene in contatto i camminatori

Varie iniziative stanno fiorendo ed intrecciano cammino e montagna, ma anche cultura e storia. Se Firenze prosegue con l'attività nei parchi, in Friuli partirà a breve “Degustando intrecciando”, un percorso di cammino nei boschi durante il quale si imparerà ad intrecciare cipolle. A Bologna c'è, invece, “Camminiamo insieme” mentre in Calabria si fanno escursioni storiche. Anche in Veneto organizzano gruppi di cammino, mentre in Piemonte sono attivi gruppi di escursioni. Un vero e proprio rifiorire dei cammini che porta a scoprire territori e valori. "Attraverso il cammino conosciamo il folklore, la cultura e le specialità culinarie. Chi si mette in cammino fa vedere ciò che c’è e ci da modo di conoscere la realtà. In Italia, ci sono anche percorsi tematici che intrecciano storia e tradizioni come il trekking del vino; il trekking delle ciaspole; il trekking della storia e dei poeti. Ci sono anche percorsi di cammino che uniscono vela e trekking", dice Alma. Del resto, tutto è cammino: dai cortei alle passeggiate.

L’augurio per il futuro è quello di far crescere il mondo del cammino, che molte persone hanno riscoperto proprio nei mesi dell'emergenza sanitaria. Un'attività semplice, che non implica sforzi e che può avere vari risvolti. "Abbiamo nuovi progetti. Vogliamo dare un cambio di passo alla corsa, cercando di sganciarci dall'agonismo. Inoltre, pensiamo ad un Festival del cammino Uisp. In programma c'è anche un progetto di atletica, che prevede un circuito unico che racchiuda tutte le corse in rosa che organizza la Uisp. Vogliamo che le camminate o corse in rosa siano collegate dal filo conduttore del contrasto alla violenza sulle donne", prosegue Alma Brunetto. Il suo motto? Solvitur ambulando! "Nell’antichità i filosofi camminavano. Se cammini, stai con te stesso e pensi, risolvi le cose. Ecco, come ho imparato a stare con me", conclude Alma. (C.F.)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP