Nazionale

Si è concluso il progetto Uisp Giovani protagonisti

Quindici laboratori per parlare di sport come protezione ed educazione ambientale
Il progetto Uisp “Giovani protagonisti. Lo sportpertutti come terreno di protezione ed educazione ambientale” ha concluso la fase dei laboratori territoriali alla fine del 2012. Il progetto ha voluto utilizzare lo sportpertutti come strumento di protezione ed educazione ambientale, avendo come target i giovani soci e dirigenti dell'associazione, che sono stati coinvolti in laboratori incentrati su quattro tematiche principali: formazione attraverso attività in ambiente naturale; turismo sportivo sostenibile; sport e salvaguardia ambientale; sport e riqualificazione territoriale. Le attività proposte erano laboratori, in aula e in ambiente naturale, da tenersi in sette regioni del centro sud: Campania, Calabria, Lazio, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria.
“Il mio primo bilancio è sicuramente positivo – afferma Daniela Rossi, responsabile progetti Uisp – non solo per la partecipazione, che in moltissimi casi è stata superiore alle aspettative, ma anche per i riscontri da parte degli iscritti. Mi fa molto piacere che tutti i partecipanti abbiano evidenziato l’intenzione di continuare questo percorso e dare stabilità e continuità all’attività intrapresa. Il progetto ha goduto, in alcuni casi, di rapporti già esistenti con Enti parco, e ha favorito la crescita e maturazione di queste relazioni. Questa sperimentazione ha permesso di mettere in moto nuovi rapporti con istituzioni e privato sociale e la maturazione di competenze specifiche che devono essere sfruttate anche nella prospettiva di future opportunità di lavoro. Il target individuato infatti, nostri giovani dirigenti, operatori e studenti, segnala la scelta di investire sul futuro, stimolando la curiosità, le capacità culturali e le abilità pratiche dei partecipanti, e costruendo nuove competenze e saperi interdisciplinari”.

“É un patrimonio di credibilità, opportunità concrete e possibili sviluppi futuri che dobbiamo tutti insieme non disperdere – spiega Santino Cannavò, responsabile ambiente Uisp - per proseguire sulla strada tracciata da anni di impegno per uno sport fondato sui temi dello sviluppo sostenibile e tradotta con questo progetto in apertura di nuovi insediamenti associativi. L’educazione ambientale, il turismo sostenibile, la salvaguardia del patrimonio naturalistico, la riqualificazione dei quartieri urbani periferici, la promozione di stili di vita sani sono stati i capisaldi dai quali siamo partiti, inserendo un’innovazione di processo legata alla promozione di reti e iniziative su questi temi che potessero rappresentare un insediamento stabile e duraturo nel tempo, valorizzando i diversi contesti territoriali. La nostra speranza è che queste acquisizioni vengano consolidate a allargati i destinatari e gli utilizzatori della proposta. Vogliamo essere sempre più una qualificata associazione di promozione sociale e sportiva sui temi della sostenibilità ambientale: i 15 laboratori realizzati in questi mesi ci hanno arricchito e fornito nuove carte associative da poter giocare al meglio, anche sul fronte della ricerca e formazione di nuovi dirigenti, quadri e operatori”. (E.F.)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP