Nazionale

Sport e defibrillatori: dal 1 luglio sono obbligatori

Associazioni e società sportive dilettantistiche sono tenute a dotarsi del defibrillatore e ad assicurare la presenza di personale formato all'utilizzo
Associazioni e società sportive dilettantistiche sono tenute a dotarsi del defibrillatore e ad assicurare la presenza di personale formato al relativo utilizzo. L'obbligo è in vigore a partire dal 1° luglio 2017.
Niente più proroghe quindi (N.B. l'obbligo è stato contemplato nel 2013, le associazioni avrebbero dovuto adeguarsi entro 30 mesi, termine soggetto a più proroghe fino ad arrivare alla scadenza del 1 luglio).

Il DM 26 giugno, emanato dal Ministero della salute di concerto con il Ministero dello sport (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28/06/2017), non modifica il DM 24 aprile 2013 (conosciuto come "Decreto Balduzzi") ma ne dà una lettura interpretativa, in alcuni punti, si segnala, non sufficientemente chiara.

Il Decreto stabilisce che l'obbligo di defibrillatore non sussiste con riferimento ad alcune discipline sportive (al DM è allegato un elenco) e quando le attività sono svolte al di fuori degli impianti sportivi. La presenza di personale formato al relativo utilizzo è richiesta invece solo durante lo svolgimento di attività agonistiche o competitive. Se poi l'associazione o società sportiva utilizza il defibrillatore in dotazione del gestore dell'impianto sportivo, è chiamata a verificarne il corretto funzionamento e manutenzione.

Il testo del Decreto 26 giugno 2017, informazioni dettagliate e primi commenti, a cura di Arsea srl, sono disponibili all'interno della CIRCOLARE N. 31/2016-2017, on line sulla Piattaforma web Servizi associazioni e società sportive Uisp a cui possono accedere gratuitamente e direttamente tutte le affiliate e i Comitati Uisp.

 

 

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_2019_4

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP