Nazionale

Sulla neve all'insegna della sostenibilità con le ciaspole e l'Uisp

Una pratica sportiva per tutti che permette di godere di paesaggi incantati rispettando l'ambiente. Come ci mostra Ecopneus. Parla B. Chiavacci

 

Le ciaspole sono le autentiche protagoniste di questa edizione di Neveuisp, che è cominciata domenica 10 marzo a Bormio (So) e proseguirà per tutta la settimana. Un’attività sportiva antica e modernissima, sia per la possibilità di pratica aperta a tutte le persone, di ogni età, sia perché le ciaspole sono protagoniste di sostenibilità ambientale, come ci spiega Ecopneus.

A cosa si deve il boom di questa attività? Ce lo spiega Bruno Chiavacci, responsabile nazionale Uisp Neve: “Le ciaspole permettono di fare attività fisica e di immergersi nel paesaggio, rispettandone le caratteristiche e salvaguardando l’ambiente. Lo stiamo vedendo ogni giorno qui a Neveuisp: la località di Bormio si presta molto all’utilizzo di questo attrezzo perché dispone di molte località con ampie zone di neve non calpestata, all’interno dei boschi e ai bordi delle piste. Ogni giorno sono almeno cinquanta i partecipanti di ogni età che esplorano zone incantevoli con i nostri operatori Uisp, con le ciaspole ai piedi si immergono nella natura da Pramezzano Casabianca a Santa Caterina Valfurva, tanto per fare degli esempi. Tra di loro ci sono anche i ragazzi dei Centri di salute mentale provenienti da Toscana, Emilia Romagna e Roma. In una giornata riescono a coprire distanze di 5-6 chilometri senza particolari problemi”.

Le ciaspole sono diventate anche protagoniste di sostenibilità ambientale e di riciclo grazie ad Ecopneus, la società senza scopo di lucro per la gestione dei Pneumatici Fuori Uso in Italia, partner dell’Uisp nella riqualificazione sostenibile di impianti sportivi. La gomma riciclata è un materiale versatile e di altissima qualità, utilizzato in tutto il mondo per realizzare campi da calcio, piste di atletica, superfici sportive polivalenti e molto altro ancora. In occasione della 46° Ciaspolada, che si è svolta il 5 gennaio in Trentino, la gomma riciclata è stata utilizzata negli attraversamenti stradali per garantire un appoggio sicuro e antiscivolo agli atleti e permettere allo stesso tempo il transito delle auto. Negli 8 km di percorso erano infatti previsti cinque attraversamenti su strada: grazie alle piastre prefabbricate in gomma riciclata dello spessore di 2-3 cm gli atleti hanno trovato un attraversamento antiscivolo, morbido e confortevole.

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP