Nazionale

Uisp Messina: Santino Cannavò è il nuovo presidente

L'obiettivo è rilanciare lo sport sociale creando sinergie con le realtà del terzo settore locale e le pubbliche amministrazioni. Parla S. Cannavò

 

In seguito alle dimissioni di Enrico Boni, il Consiglio direttivo dell'Uisp Messina ha eletto Santino Cannavò presidente del comitato. Cannavò è responsabile nazionale delle politiche ambientali Uisp: “Il mio impegno nasce dai bisogni reali del territorio – spiega - A Messina, in Sicilia, in tutto il meridione, c'è bisogno di rilanciare una  visione dello sport in linea con gli obiettivi sociali ed economici posti dallo sviluppo sostenibile. Uno sport a sostegno degli ultimi, dell'ecosistema, del futuro degli uomini e delle donne. Nel meridione le emergenze sociali, quelle ambientali ed economiche sono il risultato di una politica depredatoria che negli anni ha negato i diritti sanciti dalla Costituzione italiana e in questo modo ha negato ai suoi abitanti il presente, ipotecandone  il futuro. Lo sport, che nelle politiche internazionali rappresenta una leva per promuovere un benessere equo e sostenibile, al sud non  è ancora considerato per la sua valenza trasversale. Sarà questo l'orizzonte a cui guardare, incrociando sul territorio i temi dello sport sociale e delle politiche pubbliche della sanità, dell'ambiente, dell'emigrazione, dello sviluppo urbano e delle emergenze ambientali. Per fare questo lavorerò insieme a dirigenti ed operatori del comitato, costruendo sinergie, alleanze, relazioni e collaborazioni con i soggetti aderenti al terzo settore, al mondo della scuola, alla pubblica amministrazione”.

"Approfitto della circostanza - prosegue Cannavò - per ringraziare il presidente dimissionario Enrico Boni e l'intero gruppo dirigente Uisp Messina per il prezioso lavoro svolto sin qui".

Messina diventerà un laboratorio nazionale delle politiche ambientali Uisp?
“Le politiche ambientali si sviluppano se vanno di pari passo con le politiche sociali ed lo sviluppo del territorio. La mia azione sarà coniugare attraverso lo sport sociale i tre aspetti. A Messina, ad esempio con il progetto Bus & Trek, grazie alla collaborazione dell'attuale amministrazione abbiamo coniugato lo sport con la mobilità sostenibile nel quadro del Piano urbano della mobilità. Oggi tante altre idee sono in cantiere". (A cura di Elena Fiorani)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP