Nazionale

Uisp neve: una stagione all’insegna della sostenibilità e della sicurezza

Con il freddo e le nevicate riparte l’attività sportiva sulle nostre montagne, che l’Uisp punta a rendere sempre più per tutti. Parla B. Chiavacci

 

Sportpertutti e sostenibilità: sono le parole d’ordine della stagione sportiva dell’Uisp neve. Buone notizie arrivano anche dal meteo, infatti, quest’anno le precipitazioni nevose sono arrivate puntuali e la stagione sportiva invernale è potuta iniziare nei tempi giusti. Le stazioni sciistiche hanno potuto aprire gli impianti con una minor spesa dal punto di vista della preparazione delle piste da sci, grazie alla neve naturale che ha evitato l’innevamento artificiale.

Cosa può fare, invece, un’associazione come l’Uisp perché le attività sportive sulla neve siano sempre più per tutti? “La Struttura di attività neve si sta confrontando con l’associazione a tutti i livelli, per costruire appuntamenti sulla neve che propongano le nostre attività principali, sci e snowboard, promuovendo però allo stesso tempo altre pratiche che comportino minor spesa e facilitino la partecipazione di tutti – spiega Bruno Chiavacci, responsabile Uisp neve - Quest’anno, ad esempio, proporremo un rilancio dello slittino, sia includendolo nelle nostre attività sia promuovendolo presso le società sportive affiliate. Proseguiamo, inoltre, il coinvolgimento nel cammino sulla neve con le ciaspole e la promozione dello sci di fondo. Per lo slittino scenderanno in campo al nostro fianco anche due ex atleti, azzurri di slittino, Damiano Lugon e Battista Pieiller”.

Nel mese di dicembre si sono svolti corsi di formazione e aggiornamento degli operatori sportivi in diverse località alpine, mentre da gennaio inizieranno le manifestazioni nazionali sulla neve. Si comincia con Nevissima in Val di Luce, sull’Abetone il 20 e 21 gennaio e si prosegue dal 2 al 4 febbraio con la sesta edizione di "Innamorati della neve". L'altopiano irpino ospiterà la kermesse dedicata agli sport invernali e alla scoperta di Laceno, Bagnoli Irpino, angolo rigoglioso della provincia di Avellino; è previsto il coinvolgimento della montagna Uisp e della SdA giochi. Inoltre, tra gennaio e febbraio anche la Calabria organizzerà  giornate di attività sulla neve, aperte a tutti, con varie proposte, dalle ciaspole allo sci di fondo fino all’alpino.

“La Struttura d’Attività neve si mette disposizione dei comitati Uisp regionali e territoriali affinchè in ogni territorio sia possibile predisporre appuntamenti per gli appassionati di montagna all’insegna della sostenibilità - continua Chiavacci - Per stare insieme, abbattere i costi e invogliare le persone ad andare a conoscere l’ambiente montano, coinvolgendo famiglie, giovani e adulti. Vogliamo dare un segnale forte e  riaffermare che gli sport della neve possono essere alla portata di tutti”.

In questi anni è cambiato il modo di fare turismo in montagna: “È sempre più raro che una persona trascorra intere giornate a svolgere la stessa attività: la tendenza è quella di unire sport, relax, socialità. È cambiato il modo di andare in montagna e noi dobbiamo incontrare queste nuove necessità e interessi – conclude Bruno Chiavacci – Infine, mi fa piacere segnalare che da più parti ci è giunta la richiesta di corsi di formazione sulla sicurezza, prevenzione valanghe e comportamenti corretti in casi del genere. È fondamentale imparare a conoscere la montagna per capire i rischi legati all’attività e svolgere la propria pratica preferita in tutta sicurezza”. (Elena Fiorani)

 

gfx-hub.net

UISPRESS

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE