Nazionale

Uisp: staffetta della legalità nella Terra dei Fuochi

40 chilometri da Caserta a Napoli con una Staffetta di ciclisti e un Ludobus. Guarda le foto su Repubblica.it. Servizi tv Rai e Sky
Grande successo per la Staffetta della legalità organizzata dall'Uisp sabato 30 novembre da Caserta a Napoli (guarda le foto).
Segnaliamo la Galleria fotografica pubblicata da Repubblica.it, con le 10 foto più significative della Staffetta, da Caserta a Napoli.
Servizio in tv su Sky Tg 24 con interviste ai ciclisti Uisp della staffetta, al parroco di Caivano e al ministro Andrea Orlando che ha annunciato un decreto del governo finalizzato alla Terra dei Fuochi, con provvedimenti di bonifica e repressione delle attività delle eco-mafie (guarda il servizio su Sky).
Anche Rai Campania si è occupata della notizia, con un servizio della Tgr in apertura dell'edizione di sabato 30 novembre: interviste al ministro Orlando e all'ingegner Corbetta, direttore del consorzio Ecopneus. (guarda il servizio su Rai Campania)

La Staffetta della legalità è stata organizzata dall'Uisp per attraversare la Terra dei fuochi, nell'ambito dell'iniziativa "Io scelgo la strada giusta", promossa dal Ministero dell'Ambiente e da Ecopneus.

La staffetta dei ciclisti è partita alle 9 dal centro di Caserta ed è arrivata alle 12 a Napoli, attraversando vari centri, tra i quali Caivano e Aversa. Moltissimi cittadini lungo il percorso e intere scolaresche hanno fatto il tifo per i ciclisti che hanno pedalato per la legalità e per un ambiente pulito. A Napoli, nel teatro Politeama, incontro dei giovani con il ministro all'ambiente, Andrea Orlando che ha accolto i ciclisti Uisp e il loro messaggio per sport e ambiente pulito.

Insieme ai ciclisti anche un Ludobus con i sindaci delle città attraversate e Luca Abete, testimonial della manifestazione.

----------------------------------------------

 
Nell’ambito dell’iniziativa “La strada giusta”, giornata contro l’abbandono di pneumatici fuori uso e il fenomeno dei roghi tossici nella Terra dei Fuochi promossa dal ministero dell’Ambiente ed Ecopneus.
Sabato 30 novembre appuntamento con la Staffetta della legalità organizzata dall'Uisp per attraversare la Terra dei fuochi: la Staffetta partirà alle 9 da Caserta e raggiungerà Napoli alle 11.30, passando per Caivano ed Aversa, grazie ad una carovana di ciclisti e ad un ludobus “guidato” da Luca Abete, testimonial dell’iniziativa, che ospiterà rappresentanti delle istituzioni, Sindaci, sportivi e animatori. Sarà presente anche Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp.
Nel suo percorso la Staffetta incontrerà scolaresche, associazioni e gruppi di cittadini. A Caserta, alla partenza, e a Napoli, all’arrivo, l’attività sportiva sarà protagonista attraverso un Villaggio dello sport dove poter praticare danze, pallacanestro, arti marziali, arrampicata e tennis. Il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando accoglierà una delegazione della staffetta al Teatro Politeama di Napoli, lanciando un messaggio positivo e di speranza per il futuro alla presenza di centinaia di ragazzi delle scuole del territorio. Raccogliere i pneumatici abbandonati sul territorio per recuperarli e per sottrarre “carburante” impiegato per appiccare i roghi di rifiuti tossici questo l’obiettivo del Protocollo tra Ministero dell’Ambiente ed Ecopneus, che sta intervenendo concretamente sul territorio.

Ma per dire STOP all’abbandono occorre dire STOP all’acquisto in nero di pneumatici evitando che i PFU abbandonati alimentino il fenomeno dei roghi di rifiuti, che deturpano il territorio tra Caserta e Napoli, provocando danni alla salute della popolazione. L’Uisp e lo sport sociale e per tutti sono messaggeri di ambiente, vitalità e socialità, per riconquistare spazio pubblico e favorire partecipazione e impegno civile. Lo sport e la scuola sono i principali luoghi di aggregazione per i bambini e gli adolescenti: con la partecipazione alle attività di sportpertutti si avvia un processo culturale e sociale nuovo. Per stili di vita attivi, con più movimento, sana alimentazione e luoghi sicuri, liberi e puliti.

Per scaricare il volantino Uisp della manifestazione clicca qui

 
Nell’ambito dell’iniziativa “La strada giusta” a Caserta, alla partenza, e a Napoli, all’arrivo, l’attività sportiva sarà protagonista attraverso un Villaggio dello sport dove poter praticare danze, pallacanestro, arti marziali, arrampicata e tennis.

“E’ anche attraverso lo sport, il gioco, la promozione del tempo libero che si lanciano messaggi di speranza, di voglia di cambiamento – osserva Ivo Capone, presidente Uisp Campania - Ecco perché la Uisp Campania ha accolto immediatamente con favore ed entusiasmo la proposta di Ecopneus e, con i suoi circoli territoriali di Napoli e Caserta, ha collaborato all’organizzazione dell’iniziativa “Io scelgo la strada giusta”.
Siamo da sempre convinti, infatti, che la strada giusta sia quella del coinvolgimento, dell’integrazione, dell’esempio. Attraverso il ludobus, la passeggiata ciclo amatoriale ed i giochi in piazza la Uisp vuol lanciare un messaggio forte a tutti i cittadini della Campania: riusiamo i nostri territori per quella che è la loro vocazione, una vocazione che guarda al bello, alla natura e alla salute. Tutti insieme possiamo farcela, rispettando le regole e la nostra terra. Il mio ringraziamento – conclude Capone - va ai tanti volontari che con il solito spirito ricreativo hanno risposto all’invito della Uisp, segno che la nostra famiglia è sempre pronta quando è chiamata a diffondere i valori dello sport per tutti”.
L'Uisp e lo sport sociale e per tutti sono messaggeri di ambiente, vitalità e socialità, per riconquistare spazio pubblico e favorire partecipazione e impegno civile. Lo sport e la scuola sono i principali luoghi di aggregazione per i bambini e gli adolescenti: con la partecipazione alle attività di sportpertutti si avvia un processo culturale e sociale nuovo. Per stili di vita attivi, con più movimento, sana alimentazione e luoghi sicuri, liberi e puliti.
“La Uisp Napoli ha aderito con entusiasmo a questo evento – conferma Antonio Mastroianni, presidente Uisp Napoli - convinta che sia arrivato il momento di passare dalla protesta alla proposta. Non scendiamo in campo oggi, ma lo siamo da tempo in questa battaglia per il rispetto dell’ambiente. Abbiamo infatti proposto a tutte le nostre associazioni sportive di utilizzare i materiali per l’edilizia sportiva che vengono prodotti con la raccolta di pneumatici realizzata da Ecopneus. Siamo lieti, inoltre, di ospitare la tappa conclusiva di un lavoro corale che vede protagonisti anche diversi Comuni della regione, in primis quello di Napoli, che ha concesso il patrocinio all’iniziativa”.
In prima linea anche il comitato territoriale di Caserta, presieduto da Piero Giani. "La Uisp di Caserta è da sempre impegnata sul territorio con l'obiettivo di coniugare il verbo dello sport abbinato al benessere – osserva Piero Giani - La questione ambientale è al primo posto dell'agenda politica in provincia di Caserta e l'impegno di Ecopneus ci ha visto subito in prima linea per aiutare a sensibilizzare i cittadini ad un maggior rispetto dell'ambiente. Sono convinto che dal riuso di tutti i materiali, e dei pneumatici in particolare, si possa attivare un circuito virtuoso. Attraverso il riutilizzo è possibile, infatti, favorire anche le attività sportive e l'impiantistica. E' importante che il Comune e la Prefettura di Caserta abbiano sottoscritto il protocollo promosso da Ecopneus. Il mio auspicio è che da queste azioni possano partire input in grado di risollevare le sorti della cosiddetta Terra dei Fuochi”. (di Riccardo cannavale, redazione Uisp Campania)
 
L’Uisp sarà presente e protagonista sabato 30 novembre in Campania per la Staffetta della legalità che attraverserà la Terra dei fuochi con ciclisti, bambini e rappresentanti delle istituzioni per dire basta allo sfruttamento e al degrado di questo territorio.
“Quella del 30 novembre non è solo una staffetta per ribadire la partecipazione collettiva e la necessità che in questa corsa per l’ambiente siano tanti i tedofori, ma anche una manifestazione di sostegno da parte dell’Uisp nella campagna per il diritto ad un ambiente sano e pulito in Campania – spiega Santino Cannavò, responsabile politiche ambientali Uisp - Da anni, con le nostre manifestazioni ed attività sportive, sosteniamo che lo sport è un elemento centrale nella riqualificazione ambientale dei territori. La pratica sportiva sostenibile è, infatti, uno strumento di lettura di un panorama infinito di esperienze fisiche ed intellettuali attraverso il corpo e le sue sensazioni, misure, azioni, limiti e possibilità; mette il corpo in relazione con l’ambiente, che sia città o ambiente naturale; aumenta la capacità di conoscenza del corpo e dell’ecosistema; genera consapevolezza delle proprie azioni nei partecipanti e aumenta il legame tra cittadino e territori o”.
In un territorio che è stato devastato da politiche scellerate, lo sport rappresenta uno strumento di riconquista dello spazio e della res pubblica, favorisce la rinascita di una coscienza civile. Perché lo sport, più di ogni altro ambito, è una componente importante della società che riesce a coinvolgere soggetti di ogni età, grado d’istruzione e contesto sociale. Lo sport, dopo la scuola, è il secondo luogo d’aggregazione per i bambini e gli adolescenti. Più luoghi di sport e più associazioni sportive sono una ricetta per riconquistare luoghi della città e della periferia abbandonati al degrado fisico e morale.
“I cittadini – conclude Cannavò - con la partecipazione alle attività sportive ecosostenibili, avviano un processo culturale che modifica le proprie abitudini, non solo nello sport, ma principalmente nelle scelte di ogni giorno, trasformando i propri stili di vita. È per questo che sabato 30 novembre saremo alla staffetta della legalità, per affermare che lo sport sostenibile è uno strumento per la salvaguardia ambientale e lo sviluppo sociale ed economico del territorio”. (a cura di Elena Fiorani)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP