Nazionale

Una giornata di tutela del fiume Ombrone con Terramare

L'associazione, affiliata Acquaviva Uisp, domenica 21 marzo ha rimosso oltre 200 kg di rifiuti ingombranti dal letto del fiume. Interviene M. Zaccherotti

 

Gommoni rafting, SUP e tanta buona volontà: questa la strategia adottata dall'associazione Terramare, affiliata Uisp Acquaviva, assieme alla neo associata WildWater SUP per la pulizia del fiume Ombrone nel tratto urbano di Grosseto. Domenica 21 marzo si è svolta un'altra giornata di lavoro: grazie alle imbarcazioni messe a dispizione dalle sue associazioni è stato possibile rimuovere dal letto del fiume Ombrone oltre 200 kg di rifiuti ingombranti quasi completamente sommersi o intrappolati nella vegetazione di sponda. 

GUARDA LE FOTOGRAFIE

Un'azione difficile da realizzare per la presenza di corrente e per la voluminosità dei rifiuti, perlopiù costituiti da materiale plastico derivante da attività agricole. Tanti anche i sacchetti di plastica compresi dei pneumatici. Detto questo il fiume Ombrone non è un fiume inquinato, infatti proprio adesso durante il periodo invernale/primaverile mostra il suo lato più bello con acque cristalline. I rifiuti rimossi infatti rappresentano un inquinamento soprattutto di tipo meccanico perché impediscono il normale deflusso delle acque. Anche se questi rifiuti non rappresentano un inquinamento chimico, sappiamo che tutta la plastica non rimossa finirà poi in mare dove si concentrerà formando delle vere e proprie isole difficilmente smaltibili.

Terramare perciò lancia un appello importante a tutte le associazioni e cooperative che vivono il fiume. "Oggi più che mai è importante mantenere puliti i nostri fiumi realizzando iniziative di sensibilizzazione come quella effettuata dalla nostra organizzazione - afferma Maurizio Zaccherotti, presidente associazione Terramare e vice presidente Uisp Grosseto - non importa quanti chilogrammi di rifiuti si recuperano ma quante volte si entra in fiume per monitorare la situazione e prelevare anche una piccola parte di rifiuti. Serve costanza e convinzione che proseguendo in queste azioni alla fine possa maturare nella popolazione un senso di rispetto e responsabilità, quindi senso civico. Terramare è tutto questo sport, ambiente e solidarietà". (Fonte: Uisp Grosseto)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP