Settore di Attività Nazionale

Nuoto

“Ciak, si nuota”: il nuovo progetto per i nuotatori Uisp

Il Settore di attività Nuoto Uisp lancia un’iniziativa on line rivolta agli appassionati di sincronizzato. Per rimanere attivi e vicini. Parla Massimo Tesei

 

(dalla redazione Uisp Nazionale)

I nuotatori come tutti gli sportivi italiani stanno vivendo un momento difficile: senza il contatto con la squadra, senza la propria attività preferita, senza un obiettivo da raggiungere. Il Nuoto Uisp propone un nuovo progetto per riaccendere la passione e l’entusiasmo di sincronette e sincronetti: si chiama “Ciak, si nuota” e accompagnerà gli appassionati Uisp fino alla primavera.

“Nei mesi scorsi abbiamo preso un impegno con le nostre associazioni e società sportive - racconta Massimo Tesei, responsabile nazionale nuoto Uisp - Abbiamo concordato di risentirci in autunno per verificare l’andamento dell’epidemia e le normative e poi pianificare un’attività che ci permettesse di restare in contatto, di fare allenare i nostri atleti, di mantenere viva la nostra passione. Vista la situazione siamo consapevoli che i grandi appuntamenti del nuoto Uisp non saranno possibili ancora per un po’, quindi abbiamo messo insieme le esperienze passate e le linee guida anti contagio per arrivare a proposte accessibili. Le idee più creative che ci sono venute in mente, proprio per l’attività che svolgono, sono quelle legate al sincro, quindi è nato Ciak, si nuota”.

Si tratta di un concorso programmato su tre appuntamenti con tre tematiche diverse, Natale, Carnevale e poi la Primavera, su cui le società sportive dovranno preparare delle coreografie e realizzarne un video, che sarà condiviso e votato, dal pubblico e da una giuria tecnica. 

“L’iniziativa vuole rappresentare la bellezza di questa specialità, sia negli aspetti tecnici sia in quelli creativi, di tutti i ragazzi e degli elementi dello staff. La partecipazione dovrà essere curata sotto tutti gli aspetti, quindi dovranno essere rispettate tutte le regole per il mantenimento del contagio, cercando di mantenere bassi i costi di realizzazione, affinchè la partecipazione sia sostenibile per tutti”. 

Uno dei problemi attuali che stanno affrontando le società di nuoto è quello degli impianti: molti impianti non possono aprire perchè è permessa solo l'attività agonistoca che però non basta per mantenere aperta una piscina, che è sostenuta economicamente dalla corsistica, quindi gli impianti sono privati dell’introito principale. Per venire incontro a queste difficoltà il concorso prevede la possibilità di partecipare sia con esercizi in acqua che fuori, in base alla disponibilità degli spazi per le società sportive. “Il fine è quello di non escludere nessuno - aggiunge Tesei - partito come un unico appuntamento lo abbiamo poi organizzato su tre momenti, che accompagneranno il lavoro delle nostre associazioni nel periodo invernale, sperando che nei prossimi mesi la situazione organizzativa migliori e aumentino le possibilità di accesso agli impianti e di conseguenza gli esercizi in vasca”.

Per scaricare il regolamento di "Ciak, si nuota" clicca qui 

L’obiettivo principale dell'iniziativa è fornire alle atlete e agli atleti una motivazione per proseguire gli allenamenti: “La nostra intenzione è dare valore al nostro mondo associativo - conclude Tesei - vogliamo far si che il lavoro svolto quotidianamente dalle associazioni sia il più possibile condiviso, nell’ambito sportivo e non, e che diventi anche un'occasione di promozione del territorio. I video pubblicati saranno promossi e valorizzati per invitare le persone a conoscere le attività e le società sportive. Speriamo di poter essere di aiuto in un momento così complesso, facendo emergere la quantità e la qualità del lavoro svolto giorno per giorno”. (Elena Fiorani)

 

Casa del Nuoto - Certificazione Ufficiale UISP

Nicola Bisacchi - Fotografo Ufficiale UISP Nuoto