Comitato Regionale

Piemonte

Uisp e la Cooperazione Internazionale: cosa può fare lo Sport?

 

Quello che ha sempre fatto e continua a fare, mettersi a disposizione, promuovere attività utili allo sviluppo e alla qualità della vita dei paesi più poveri o in guerra, aggregare persone per azioni di solidarietà, per combattere le ingiustizie, le guerre, l'emarginazione, difendere i diritti umani.

La Uisp lo fa dal 1948. Abbiamo organizzato una corsa a Sarajevo, durante la guerra, per promuovere la pace, insegnato a nuotare ai pescatori di un villaggio del Senegal che morivano annegati, aperto palestre per i bambini nei campi profughi del Libano, attraversato le  montagne e promosso corsi di arrampicata e di escursionismo anche in Kurdistan. Ermanno Pizzoglio responsabile del Settore montagna Uisp Piemonte è tornato dal Kurdistan, con il desiderio di aiutare questo popolo e di ritornarci con nuove escursioni ed escursionisti. L'ha raccontato insieme a Daniela Conti dell'Uisp Nazionale che ha parlato dell'impegno Uisp in Libano, Senegal e in altri paesi, mercoledì 15 Gennaio, durante la prima iniziativa del nuovo settore Cooperazione Internazionale UISP Piemonte, coordinato proprio da Ermanno Pizzoglio.

"Kurdistan testimonianze per un percorso concreto" è stato il tema della serata condotta da Jabar Mustafà, relatore di origine Kurda e responsabile di un campo profughi iracheno. Jabar Mustafà che ha illustrato la situazione del Kurdistan, fa parte di un gruppo di Kurdi arrivati a Torino negli anni '70, molto impegnati politicamente e attivi  in difesa del loro paese.

La sala della Casa del Quartiere di San Salvario era gremita, un pubblico attento  è intervenuto con domande e proposte importanti, grazie anche alla partecipazione e alla promozione dell’evento curato da Uisp Torino e da Giosef Torino, Casa del Quartiere, Donne per la Difesa della Società Civile. Presenti in sala anche altri referenti di ONG, che hanno chiesto di proseguire la collaborazione con Uisp e lavorare su un gruppo di minori kurdi presenti in città, attraverso lo sport riconosciuto come mezzo di integrazione.

 

Il prossimo appuntamento del Settore Internazionale sarà dedicato alle donne, che hanno combattuto e combattono per il loro paese contro la guerra e le ingiustizie.

Tesseramento Anno Sportivo 2019 - 2020

Strutture di attività Regionali