Comitato Territoriale

Bergamo

Bergamo, in carcere i detenuti abbracciano i figli grazie allo sport

C’era anche l’UISP all’emozionante partita in carcere tra detenuti e figli andata in scena sabato scorso in via Gleno. L’evento, che è stato raccontato da Mauro Paloschi di BergamoNews con un bellissimo reportage,  e immortalato dagli scatti di Federico Valentini di visto la partecipazione della nostra associazione che ha contribuito all’organizzazione della giornata inviando anche sul posto l’arbitro che ha diretto la particolarissima partita. 

Una ventina di carcerati ha potuto abbracciare piccoli e mogli grazie all’evento organizzato da Bambinisenzasbarre Onlus, impegnata nella cura delle relazioni familiari durante la detenzione di uno o entrambi i genitori (sono più di 100mila in Italia i bimbi in questa situazione), in collaborazione proprio con l’UISP e con il patrocinio della direzione del penitenziario di via Gleno. Proprio il nuovo direttore, Teresa Mazzotta, arrivata a luglio dopo la bufera giudiziaria che ha travolto Antonino Porcino è stata tra i promotori di un’iniziativa che anche l’UISP - attiva da anni in tutta la Lombardia con il Progetto Carcere - spera di ripetere al più presto.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

 

Le proposte delle nostre Società

COVID-19

POLASPORT, la grande festa delle nostre società

Dove Siamo