Comitato Territoriale

Lecce

TROFEO DELLE REGIONI

E' stato un weekend sicuramente difficile quello che ha visto protagonista la squadra composta dagli otto piloti che sul tracciato di Città di Castello (PG), ha rappresentato la Puglia nel Trofeo delle Regioni Mx Uisp.

La Domenica di gara è stata funestata dal maltempo, sin dalla mattina la pioggia ha complicato non poco le cose rendendo il tracciato, al Sabato perfetto, un vero e proprio pantano.

Il fondo era stato trattato egregiamente dagli organizzatori ed ha retto sino alla tarda mattinata nonostante la pioggia incessante (anche se il fango aveva fatto innalzare i tempi sul giro di circa 10 secondi). Nel pomeriggio, dopo l'ennesimo nubifragio, si è poi provato a diminuire la lunghezza del tracciato, escludendo quella che era la parte più alta del circuito che a causa del fango rendeva impraticabili salite e discese. Quando però, anche in queste condizioni, i piloti erano impossibilitati a compiere anche un solo giro e nubi nere all'orizzonte annunciavano l'imminente "diluvio universale", il Direttore di Gara ha optato per la sospensione definitiva della gara. Tutte le classifiche perciò,  sono state stilate sulla base dei tempi di qualifica del Sabato, e per le categorie che erano riuscite a concludere almeno una prima manche, dalla somma delle qualifiche e della prima manche della Domenica.

Fatta questa premessa, ecco il mio resoconto da responsabile della Lega Motociclismo Puglia e Coordinatore della squadra pugliese.

La Puglia non partiva sicuramente come una delle squadre favorite ma ero sicuro che potevamo giocarcela fino in fondo e lottare per un gradino del podio, vista la qualità dei piloti presentati!

Ed infatti appena effettuate le prove cronometrate del Sabato, è arrivata la conferma!

Jacopo Andrea Schito, nella classe Mx2 Agonisti ha messo subito le cose in chiaro!!! Primo, con quasi un secondo di vantaggio sul 2° classificato, ha fatto capire che non ce n'era per nessuno! Veloce, preciso e determinato, sicuro delle sue potenzialità! Stefano Di Gennaro, nella classe Esperti Mx2 ha dimostrato subito di gradire la pista e ha segnato il 2° tempo con ampia possibilità di miglioramento. Teo Trisolini, nella categoria Amatori Mx2 e Marco Cretì nella categoria Esperti Mx2 si sono dimostrati un po' in affanno ma erano giustificati non solo dalla non conoscenza del tracciato, tecnico e ricco di sali e scendi, ma anche dalla poca esperienza in campo Nazionale. In gara potevano però migliorarsi!

Passando alla classe Mx1, Vito Marseglia nella Agonisti ha fatto segnare il decimo tempo ma a mio parere, aveva ampi margini di miglioramento, Donato Grieco nella Esperti si è classificato settimo ma anche lui poteva crescere, Pierluigi Andriani nella Amatori ha fatto registrare un buon sesto tempo, ottimo vista la sua poca esperienza a bordo di una Kxf450. Qualche problema invece per Marco Margiotta nella Esperti: non è riuscito subito a "prendere le misure" al tracciato facendo segnare il decimo tempo, ma le potenzialità per far meglio c'erano conoscendo bene Marco!!

La domenica, come anticipato nella premessa, il meteo ha però fatto da padrone e naturalmente tutte le speranze di miglioramento che c'erano, sono state quasi del tutto vanificate!! Chi aveva più tecnica ma soprattutto più esperienza in condizioni estreme di gara con pista molto fangosa, scavata e viscida nei sali e scendi ha fatto la differenza!!

Dopo le prove libere, effettuate già in condizioni difficili, si parte con le manche e la prima a partire è la Mx2 del Trofeo delle Regioni: 38 piloti, Agonisti, Esperti e Amatori tutti insieme.

Alla caduta del cancelletto, partenza a razzo per i nostri "portacolori" e dopo la prima curva Jacopo Andrea Schito è secondo assoluto e Stefano Di Gennaro è terzo assoluto.

Neanche mezzo giro di pista e Schito è già al comando!! Nel fango, ormai esagerato, sembra completamente a suo agio: guida con grinta e sicurezza dove gli altri arrancano ed in pochi giri prende un enorme vantaggio sugli inseguitori! Da quel momento in poi la gara è sua!! Ora fatemi dire una cosa: conosco Jacopo da anni, l'ho visto crescere, ed ero sicuro che in campo nazionale non è lo Jacopo che vediamo al regionale e anche l'escalation di risultati, sempre migliori, ottenuti quest'anno a livello nazionale, ne sono la prova. Ma vederlo in azione dal vivo in campo nazionale mi ha sbalordito: determinato, sicuro delle sue potenzialità, forte soprattutto nella "testa", che per me viene prima della "manetta"!! Spero veramente che qualcuno si accorga di lui perchè il ragazzo promette davvero!!

Tornado all'analisi della gara, anche Stefano di Gennaro non è da meno!! Guida bene, con tecnica e testa e centra l'obiettivo, portando a casa un primo posto nella sua categoria ed un quarto assoluto portando tanti punti importanti alla squadra!! Direi un ottimo risultato!! Stefano c'è, come sempre d'altronde!!! Marco Cretì arriva al traguardo,  si qualifica ventunesimo assoluto e decimo nella categoria Esperti! Complimenti per aver stretto i denti ed aver portato a termine una gara alquanto difficile. Teo Trisolini purtroppo incappa in una caduta prima di una salita ripida e a causa del terreno viscido non riesce più a risalire: la sua gara termina con un NON classificato che pesa a fine giornata!

Quando parte la Mx1 le condizioni del tracciato sono ancora peggiori, piove ancora e la pista è ancora più scavata e fangosa. Dei 38 piloti partenti, solo 19 arrivano al traguardo!

Dei quattro "portacolori" pugliesi schierati dietro il cancelletto, rimane in gara solo Vito Marseglia che stringe i denti, butta via gli occhiali e mette in campo tutta la sua esperienza e tecnica su terreni così difficili: riesce a terminare la gara con un quindicesimo posto assoluto e un ottavo posto nella di classe. "Bravo, Vito" che ha dimostrato di non mollare mai e crederci sempre sino in fondo!! Purtroppo Donato Grieco, Margiotta Marco e Pierluigi Andriani si ritirano al primo giro, forse troppo frettolosamente a mio parere, e compromettono definitivamente il risultato della squadra pugliese. Bastava arrivare a fine gara e prendere punti!! A fine giornata, sempre sotto un acquazzone terribile, vengono pubblicate le classifiche: la Puglia si classifica come quinta regione su dieci. La soddisfazione c'è sicuramente, ma c'è anche il rimpianto che senza tutti quegli zeri in classifica (4), il 3° gradino del podio sarebbe stato alla nostra portata!!!

Grazie comunque a tutti i piloti per averci provato! Sicuramente la mia inesperienza in gare del genere ma anche quella di alcuni piloti ci ha un po' penalizzati come squadra ma gli sbagli servono per imparare e migliorarsi ed il prossimo anno saremo sicuramente più preparati!!

Prima di concludere questo "reportage" però, per giustizia nei confronti dei piloti e non solo, che sono rimasti sino alla fine della giornata nei Paddock aspettando giustamente la sospensione definitiva ed UFFICIALE della gara da parte del Direttore di Gara, non posso esimermi da presidente della Lega Motociclismo Puglia e Coordinatore della squadra, dal dare un giudizio, condiviso da tutti, sul comportamento dei piloti Donato Grieco e Teo Trisolini e i loro accompagnatori!

Partendo dal presupposto che le condizioni erano estreme per tutti i piloti in gara, che tutti, chi più e chi meno, avevamo 850 km. da affrontare per tornare a casa, che tutti il lunedì dovevamo lavorare, il caricare la moto sul carrello senza avvertire nessun membro della squadra compreso me e abbandonare il tracciato è stato un gesto "individualista e sgarbato" che ha messo in luce il totale "NON interesse", per non dire "Strafottenza",  in quello che poteva essere il risultato finale di squadra per il quale tutti eravamo lì e stavamo lottando. Nessun pilota di qualsiasi altra squadra ha fatto ciò!!! Nemmeno chi si è infortunato al Sabato e che conoscete molto bene e che sicuramente era più giustificato nel farlo!! Quando si corre per una squadra il motto è uno per tutti e tutti per uno, sino alla fine!! Questo comportamento invece, in aggiunta a quello che è stato detto ed il comportamento avuto nei confronti di alcuni membri della squadra che chiedevano spiegazioni a riguardo, non solo ha deluso me, ma anche tutti gli altri piloti e verrà tenuto in considerazione per qualsiasi altra manifestazione futura in cui si richiede uno SPIRITO di SQUADRA ma soprattutto di SACRFICIO!

Spesso e volentieri, se non quasi sempre, il Motocross è anche questo e se non lo si accetta si farebbe bene a cambiare sport o a rifiutare convocazioni in squadra, invece di pretenderle!! Questo è il mio giudizio condiviso insieme a tutti gli altri membri della squadra! Duro sicuramente, ma è la realtà!!

Concludo ringraziando tutti i Partner che ci hanno permesso di prendere parte a questa avventura del Trofeo delle Regioni Mx Uisp:

MotocrossAddiction.com Portale di Informazione su Mx & Sx, Aquilube - ChemincOilsItalia s.a.s di Cerignola (Fg),  Macchia Moto di San Pietro V.co (Le) - MxPositivo.it di Reggio Emilia (Re) - High Speed Motors di Lecce, Projet di Trepuzzi (Le), Hobby Motor di Supersano (Le), GervasiCross.com di Guarrato (Tp), MXonLine.it (Re), MG Racing di Galatina (Le), PG Motors di Alberobello (Ba).

 

CHIUSURA ESTIVA SEDE

La sede del Comitato, in occasione del periodo estivo, dall'8 al 30 luglio rimarrà aperta ogni Martedì e Giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00; rimarrà chiusa dall'1 al 27 Agosto e riaprirà regolarmente dal 28 Agosto.

Per qualsiasi informazione gli interessati possono rivolgersi al Presidente Antonio Faraco - al nr.  3938450476 -  o in segreteria Ianne Marzia - al nr. 3921205907.

ATTIVITA' CALCIO

ATTIVITA'

ATTIVITA' CICLISMO