Nazionale

Uisp sulla Rai: a Elisir l'attività sportiva è "di casa"

Su Rai Tre si è parlato di come fare attività fisica tra le mura domestiche. In studio Giulia Fosci, insegnante Uisp Roma

 

In onda su Rai3, nello storico spazio quotidiano su medicina e benessere, è intervenuta Giulia Fosci, insegnante Uisp di ginnastica dolce per anziani e osteopata. Si è parlato di buone pratiche per combattere la sedentarietà e consigli su come fare esercizi semplici ed efficaci in tutta comodità nella propria abitazione. 

GUARDA L'ESTRATTO DELLA PUNTATA DI ELISIR SU RAI3

Fosci fa vedere come con una semplice sedia si possano compiere numerose attività benefiche per la colonna vertebrale e cervicale. Semplici esercizi senza carico ma adatti a tutte e a tutti. Si inizia mobilizzando la colonna dorsale per contrastare la cifotizzazione, cioè la tendenza a chiudere il busto in avanti, tramite un esercizio cervicale con un movimento che estende il capo e contrasta la chiusura del busto in avanti e questo è un esercizio senza carico.

“Questi esercizi possono essere fatti sulla sedia a prescindere dal grado di mobilità, dall’equilibrio e dalla forza. Se c’è una difficoltà nel movimento o si prova dolore si ridurrà il carico. Tuttavia, sono assolutamente sicuri e utili. Ancora meglio – precisa Fosci - se si svolgono da seduti poiché si è stabili e il rischio di avere giramenti di testa si riduce”.

Un altro esercizio vede Fosci seduta spingere con le braccia e verticalizzare un po’ il busto. Ciò serve per rinforzare i muscoli, in particolare del dorso, sempre per evitare la chiusura anteriore del busto. Poi, sempre per l’arto superiore, ci sono dei movimenti che si possono fare con delle bottigliette di plastica, in sostituzione dei pesi, utili per contrastare l’artrosi e, quindi, mobilizzare le articolazioni.

Gli esercizi svolti dall'insegnante dell'Uisp sono stati accompagnati dalle descrizioni di Calogero Foti, docente di medicina riabilitativa all’Università di Tor Vergata. Il professore precisa come sia “necessario combattere contro due fenomeni per mantenere sempre una postura corretta: l’immobilità e la forza di gravità. Pertanto, può servire fare esercizi che contrastino questi due eventi che possono incidere su una posizione scorretta del corpo”.

L’ultimo esercizio mostrato riguarda un’attività dove i piedi rivestono un ruolo importante. “Sono una parte del corpo fondamentale per mantenere l’equilibrio ed evitare distorsioni e cadute che sono ricorrenti nella popolazione più adulta”, dice Fosci che mostra l’esercizio in cui vi è una pedana basculante su cui si poggiano i piedi. Mantenendo la schiena in allungamento, si fanno esercizi di mobilità generale per mantenere la caviglia mobile e il polpaccio attivo. “Quest’ultimo è molto utile per il sistema cardiovascolare. Mantenendo sempre la postura corretta c’è l’attivazione degli arti inferiori del tronco”, specifica l’insegnante Uisp.

“Se si vuole lavorare sulle articolazioni si possono fare anche dei movimenti come dei piccoli cerchi, per girare i piedi e le ginocchia a destra e sinistra e dare più possibile mobilità alle articolazioni del piede, della caviglia e del ginocchio. L’obiettivo - per l’osteopata - è favorire il drenaggio vascolare. Si può usare una pallina da tennis sotto al piede e stando seduti fare un massaggio plantare”.

Per Fosci è doveroso ribadire che “gli esercizi visti su Elisir sono molto importanti e possono essere fatti da tutti. Ma è fondamentale inserirli in un programma più strutturato, specie per la prevenzione delle cadute e dell'artrosi. Sono un ottimo inizio ma da soli non sono sufficienti. Perciò è fondamentale fare attività in gruppo, nelle strutture specializzate, nelle palestre o nei centri dedicati, con professionisti del settore”.

“Nel caso degli anziani - prosegue l'insegnante – è necessario un corso di ginnastica dolce appositamente pensato per loro. È ciò che facciamo con il nostro gruppo della grande età dell'Uisp Roma. Ci occupiamo proprio di un’attività che ha bisogno di tante accortezze per recuperare alcuni movimenti di base come, ad esempio, piegarsi per raccogliere una cosa che è caduta o prendere degli oggetti riposti in uno scaffale alto. Sono movimenti di base della vita quotidiana che è fondamentale mantenere anche da anziani, per cui è necessario allenarli lavorando con professionisti della ginnastica dolce per anziani”, conclude Fosci. (A cura di Edoardo A. Scali)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
UISPRESS

PAGINE UISP

AVVISO CONTRIBUTI ASD/SSD

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP