Comitato Territoriale

Treviso-Belluno

Il Pattinaggio UISP mette in movimento anche le menti

Il 14 e 15 ottobre arriva il Grand prix livelli. Domenica 8 ottobre si è tenuto l’appuntamento “Maim” con oltre 100 partecipanti. Parla L. Bassetto

Dopo la pausa estiva l’attività del Pattinaggio Uisp riparte da Pozzolo Formigaro (Al) con la seconda tappa del Grand prix livelli 2023, che si terrà sabato 14 e domenica 15 ottobre. “Torniamo in pista con il Trofeo Nonna Rina, seconda tappa di una nuova formula che abbiamo proposto l’anno scorso in via sperimentale, ma che ha ottenuto da subito grande attenzione e riscontro. A Pozzolo avremo oltre 150 partecipanti”, racconta Luca Bassetto, responsabile nazionale Pattinaggio Uisp. La prima tappa si è svolta il 24 e 25 giugno a Macherio (Mb). “Il Grand prix nasce come ulteriore momento di incontro per gli atleti, che si aggiunge a quelli tradizionali, e la finale si terrà durante i Campionati nazionali livelli, dal 3 al 5 novembre a Calenzano (Fi). L’autunno del pattinaggio Uisp è caratterizzato da sempre da questa specialità, nata all’interno della nostra associazione, praticamente insieme alla Lega pattinaggio dell’Uisp. Ad oggi abbiamo già oltre 200 atleti iscritti, ma c’è ancora tempo fino al 21 ottobre per iscriversi”. 

La valutazione sui risultati della stagione sportiva 2022-23 è buona: “Siamo soddisfatti della stagione fino ad oggi, abbiamo confermato le attese con numeri in crescita per alcune specialità. Molte iniziative che abbiamo messo in campo sono novità consolidate negli ultimi anni, che hanno ricevuto una ottima accoglienza e spesso sono state riprese anche da altre realtà. Per la prossima stagione il nostro obiettivo è sempre quello di differenziarci e proporre novità: a questo scopo ci siamo riuniti per mettere insieme i vari gruppi di lavoro, artistico, obbligatorio, danza, e condividere spunti e idee che si concretizzeranno nei prossimi giorni nei regolamenti, per andare incontro alle società e alla loro maggiore richiesta di attività”.

Infatti, domenica 8 ottobre a Calderara di Reno (Bo) si è tenuto il MAIM-Menti aperte in movimento: seconda edizione di un appuntamento di riflessione e confronto, nato per immaginare il pattinaggio Uisp di domani e renderlo sempre più a misura dei praticanti. “Ci siamo incontrati in presenza, con più di cento atleti, tecnici e dirigenti delle varie società. Insieme abbiamo ragionato sullo sviluppo delle nuove proposte. Voglio evidenziare la presenza di molti giovani allenatori, che hanno portato sensibilità diverse, dando vita ad un confronto utile e produttivo. Sono persone che hanno ancora chiaro in testa cosa vuol dire essere atleti ma sono anche allenatori, quindi per noi sono uno stimolo e una fonte di idee”.

Su molte proposte il Settore di attività Pattinaggio Uisp sta lavorando in questi giorni per strutturarle e renderle operative al più presto, ma il minimo comun denominatore rimane la partecipazione. “Vogliamo proporre alle società sempre più occasioni di fare attività con noi - conclude Bassetto - la cosa importante è che siano sostenibili economicamente per le famiglie e per le nostre società. Il nostro obiettivo è coinvolgere nuovi praticanti, anche molto giovani, attraverso un’attività accessibile e attenta alle esigenze delle famiglie”. (Elena Fiorani)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

sport point

 

 

 

ATTIVITA' FISICA

ATTIVITA' FISICA

COGLI L'OCCASIONE.

COGLI L'OCCASIONE