Comitato Regionale

Marche

Servizio Consulenze - News 2013

 

Nella presente sezione sono pubblicate brevi informative sulle novità emanate in materia giuridico-fiscale ed amministrativa di interesse per le associazioni sportive. 

"Collaborazione tecnica di Arseasrl.it"

indietro indietro |pagina 1 di 3 [1][2][3]| avanti avanti

14/08/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Certificato Medico sportivo: modifiche apportate dal “Decreto del Fare”

Lo scorso 9 agosto la Camera ha approvato in via definitiva il c.d. “Decreto del Fare”, al cui interno è stato introdotto una articolo che va a modificare le disposizioni recentemente introdotte dalla pubblicazione del Decreto Balduzzi in tema di certificazione medica sportiva.
In attesa di ulteriori chiarimenti, sembrano quindi due le novità principali:

1. L’esonero dalla certificazione medica per le sole attività “amatoriali” (c.d. ludico-motorie), intendendosi per tali quelle espressamente definite dall’art. 2 del “Decreto Balduzzi”, ossia “l'attività ludico-motoria, praticata da soggetti non tesserati alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti di Promozione sportiva riconosciuti dal CONI, individuale o collettiva, non occasionale, finalizzata al raggiungimento e mantenimento del benessere psico-fisico della persona, non regolamentata da organismi sportivi, ivi compresa l'attività che il soggetto svolge in proprio, al di fuori di rapporti con organizzazioni o soggetti terzi”;

2. La semplificazione della certificazione medica, là dove resta obbligatoria, ossia per le attività sportiva non agonistica, così come definita dall’art. 3 del Decreto Balduzzi, tra cui quella realizzata da “coloro che svolgono attivita' organizzate dal CONI, da societa' sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, che non siano considerati atleti agonisti ai sensi del decreto ministeriale 18 febbraio 1982”.

In sostanza le certificazioni mediche che dovranno essere prodotte non dovranno essere corredate anche da esami come la misurazione della pressione arteriosa e l'effettuazione di un elettrocardiogramma a riposo.

 

08/08/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Spesometro 2013: arrivano le prime informazioni

Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate datato 02/08/2013 sono state pubblicate le prime istruzioni relative allo Spesometro 2013, corredate dal modello di comunicazione.
Le ASD continuano ad essere soggette alla comunicazione se titolari di P.IVA (anche in regime L.398/91)e per le sole transazioni legate all'attività commerciale.
E' stato soppresso il precedente limite dei 3.600 euro, quindi andranno comunicate tutte le transazioni, sia atttive che passive, a prescindere dal loro importo.
Come per le precedenti comunicazioni restano escluse le prestazioni già oggetto di comunicazione obbligatoria all'anagrafe tributaria (utenze idriche, elettriche, di gas, assicurazioni etc ..).
La scadenza a regime per le ASD con liquidazione dell'Iva trimestrale sarà il 20 Aprile di ogni anno, mentre la comunicazione relativa al 2012 dovrà essere trasmessa entro il 20 Novembre 2013.
Per i soggetti con liquidazione IVA mensile le scadenze saranno rispettivamente 10 Aprile di ogni anno e 10 Novembre 2013.

 

27/07/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Tempo fino al 20 settembre per l’invio del 770/2013

Con comunicato stampa del 24/07/2013 il Ministero dell’Economie e delle Finanze comunica la firma da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri di un DPCM di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale , in cui viene prorogata la scadenza per l’invio del modello 770/2013 dal 31/07/2013 al 20/09/2013.

 

25/07/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Tutela sanitaria in ambito sportivo: il certificato medico.

È stato pubblicato il D.M. della salute 24 aprile 2013, che entrerà in vigore il prossimo 4 agosto.
Si segnala che è già stato depositato alla Camera un Ordine del giorno che, se apporvato, prevederà una proroga di 30 mesi per l'entrata in vigore di tale normativa.

Per quanto concerne la certificazione medica, il Ministero prevede che le organizzazioni riconosciute dal CONI promuovono nei confronti dei tesserati agli Enti/Federazioni esclusivamente

a) attività agonistiche, con conseguente obbligo di acquisire il certificato medico di idoneità alla pratica sportiva agonistica;

b) attività non agonistiche, con riferimento alle quali trovano applicazione le nuove disposizioni, con conseguente generale obbligo di acquisire il certificato medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica;

Nel Decreto non viene contemplato un settore ludico-motorio con esonero dall’obbligo di acquisizione del certificato medico, come viceversa era stato previsto in passato da alcune Regioni.

 

25/07/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Tutela sanitaria in ambito sportivo: il defibrillatore

È stato pubblicato in Gazzetta il D.M. della salute 24 aprile 2013 recante “Disciplina della certificazione dell'attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita”.

Si evidenzia che il Decreto entra in vigore il 4 agosto ma che le associazioni e le società sportive dilettantistiche hanno 30 mesi di tempo per adeguarsi.

Le linee guida relative all'utilizzo del defibrillatore, oltre a fornire indicazioni circa i requisiti dello stesso, la formazione del personale e gli oneri di dislocazione e manutenzione, fornisce alcuni chiarimenti in merito a chi sia tenuto a dotarsene.

Infatti le linee guida precisano che l'onere della dotazione del defibrillatore e della sua manutenzione è a carico della società, ma quelle che operano in uno stesso impianto sportivo, ivi compresi quelli scolastici, possono:

1)associarsi nel relativo utilizzo: ciò significa che più associazioni potranno acquistare insieme il defibrillatore e definire, possibilmente per iscritto, le modalità di relativa gestione nel rispetto di quanto richiesto in termini di formazione, aggiornamento e manutenzione dell’apparecchio;
2) demandare l'onere della dotazione e della manutenzione del defibrillatore al gestore dell'impianto attraverso un accordo che definisca anche le responsabilità in ordine all'uso e alla gestione. 

 

22/07/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

DL Lavoro e proroga aumento IVA

Il 28 giugno il Governo ha adottato il D.L. n.76 recante primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di imposte.
Oltre a diversi interventi in materia di Lavoro, con l'introduzioni di diverse norme di incentivo all'assunzione, sono state approvate anche alcune norme in materia fiscale:
- lo slittamento al 1° ottobre 2013 dell'aumento dell'aliquota ordinaria dell'IVA al 22%;
- l'aumento della misura dell'acconto IRES e IRAP (da 100% a 101%)per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2013.

 

22/07/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Dipendenti pubblici: codice di comportamento e adesione ad associazioni

Con il DPR n.62 del 16 aprile scorso è stato adottato il codice di comportamento dei dipendenti pubblici.
Ai sensi dell’art. 5, il dipendente comunica tempestivamente al responsabile dell'ufficio di appartenenza la propria adesione o appartenenza ad associazioni od organizzazioni, a prescindere dal loro carattere riservato o meno, i cui ambiti di interessi possano interferire con lo svolgimento dell'attività dell'ufficio, fatta eccezione per quanto riguarda l'adesione a partiti politici o a sindacati.
Non è invece stata accolta la proposta del Consiglio di Stato di prevedere una valutazione, da parte dell'amministrazione, della compatibilità dell'adesione o dell'appartenenza del dipendente ad associazioni o ad organizzazioni.
La disposizione prende in considerazione l’adesione di dipendenti pubblici ad associazioni, non la circostanza che gli stessi possano percepire compensi dall’associazione che rimane soggetta ad altri vincoli.

 

26/06/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

5xmille: risposte a quesiti del ministero del Lavoro

Sul sito del Ministero, alla pagina http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/md/AreaSociale/CinquePerMille/FAQ_cinquepermille.htm, è possibile consultare alcune risposte a quesiti riguardanti in particolare le modalità di rendicontazione dei fondi percepiti, le cause che possono creare problemi nell’accredito dei fondi e le modalità di pagamento

 

26/06/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

Associazioni e democraticità

Partecipare alle assemblee è un diritto dei soci, non un dovere. Le associazioni non sono obbligate a tenere il libro soci ben potendo dimostrare la sussistenza del vincolo associativo attraverso le domande di ammissione debitamente compilate. A queste conclusioni perviene la Commissione tributaria regionale del Lazio nella sentenza 205/2013.

Ciò non toglie che l’associazione sia chiamata ad adottare tutti gli strumenti utili per poter dimostrare la sussistenza dei requisiti formali e sostanziale per poter beneficiare delle agevolazioni riconosciute al settore.

 

26/06/2013 [CONTENUTO TESTUALE]

5xmille: scadenza del primo di luglio

Le associazioni che hanno presentato la domanda del 5xmille in quanto associazioni sportive dilettantistiche, devono inviare entro il 1° luglio al CONI REGIONALE (non più al CONI territoriale) la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con cui dichiarano che l’associazione è in possesso dei requisiti per poter accedere al beneficio. 
Unitamente alla dichiarazione è necessario inviare la fotocopia del documento di identità del relativo presidente. Sul sito del CONI sono indicati gli indirizzi dove inviare la documentazione.

 
indietro indietro |pagina 1 di 3 [1][2][3]| avanti avanti

 

UISPRESS NAZIONALE

 

 

 

SELEZIONE STAMPA NAZIONALE

BIBLIOTECA UISP