Settore di Attività Nazionale

Montagna

MONTAGNA UISP 2012 - INVERNALE a Tarvisio (UD)

NELLA FORESTA DEI GRANDI PREDATORI

Tarvisio - Malborghetto - Valbruna 
dal 26 febbraio al 4 marzo 2012

 

PPRESENTAZIONE

Con la stagione sportiva 2011-2012 prosegue l'impegno della Lega Montagna UISP nel proporre manifestazioni che mostrino come sia possibile organizzare eventi sportivi rispettando l'ambiente e come i costi in termini ambientali si possano ridurre al minimo grazie a determinate scelte effettuate in fase progettuale.
Dal 25 febbraio al 3 marzo 2012 infatti, dando sostanza alla propria filosofia di sport come turismo sostenibile, la Lega Montagna organizza "MONTAGNAUISP 2012 - Nella foresta dei grandi predatori", che  si terrà a Malborghetto - Valbruna (Tarvisio, UD) per i soci UISP.

(...) Segue in  presentazione [pdf]
(!) date non aggiornate 

INFORMAZIONI  

Contenuti in  scheda [pdf]
(!) date non aggiornate

Sistemazione

 

Hotel Saisera*** - via Alpi Giulie, 38 - 33038 Valbruna di Malborghetto (UD) 
La quota comprende la sistemazione in hotel, in mezza pensione bevande incluse, le attività descritte nel programma.

Quota di partecipazione

Il prezzo per il soggiorno di una settimana (8 giorni / 7 notti) varia in funzione della sistemazione, come da tabella:

  • Singola 1 adulto camera singola € 390,00
  • Doppia (prezzo a persona) 2 adulti (o 1 adulto e 1 bambino) € 320,00 
  • Tripla (prezzo a persona) 2 adulti + altro adulto o bambino sopra i 5 anni € 285,00 
  • Quadrupla (prezzo a persona) 4 adulti o 2 adulti +2 bambini sopra i 5 anni € 285,00 
  • Tripla famiglia (prezzo famiglia) 2 adulti + 1 bambino fino a 5 anni € 827,00 
  • Quadrupla famiglia (prezzo famiglia) 2 adulti + 2 bambini fino a 5 anni € 902,00
  • Quadrupla famiglia (prezzo famiglia) 2 adulti + 1 bambino sotto 5 e 1 bambino fino a 12 anni € 1.014,00


PRENOTAZIONI ENTRO IL 20.12.2011

acconto di € 100,00 tramite bonifico bancario intestato a
UISP AND GO S.R.L.
Via Giovanni dalle Bande Nere 7r - 50126 FIRENZE
IBAN: IT 86 M 01030 02853 000 000 026600

Importante inserire la causale: codice MU2012

 

Come arrivare in val Bruna

Treno: la stazione di arrivo è Tarvisio Bosco Verde ed è servita da Trenitalia e dal Gestore Austriaco QBB Train
Aereo: aeroporto di Klagenfurt - aeroporto di Ronchi dei Legionari

Programma (in via di definizione)

Domenica 26 febbraio 2012
Arrivo nel primo pomeriggio e sistemazione in albergo; cena
Sera: presentazione del programma

Lunedì 27 febbraio
Breve escursione facile con ciaspole nel Parco Naturale di Fusine: dai laghi al Rifugio Zacchi
Sci di fondo ai laghi di Fusine (secondo lago o piana di Fusine)

Martedì 28 febbraio
Escursione con ciaspole “Tre Confini” : Monte Forno - Sci di fondo in Valbruna
Sera: La foresta di Tarvisio (SIC)

Mercoledì 29 febbraio
Mattina: Escursione con ciaspole al Monte Castello
Pomeriggio: visita a Monte Santo di Lussari - Sci di fondo: piana di Camporosso
Sera: predatori della foresta del Tarvisiano: lince e orso

Giovedì 1 marzo
Escursione con ciaspole alle Malghe di Montasio - Sci di fondo in Valbruna
Sera: la valle e la sua storia

Venerdì 2 marzo
Visita alle Miniere e al Museo Storico Militare di Predil - Escursione con ciaspole Rif. Grego / Rif. Zacchi -Sci di fondo in ValbrunaSera: escursione con ciaspole in notturna tra Valbruna e Val Saisera

Sabato 3 marzo
Visita Austria / Slovenia - Escursioni con ciaspole
mattina Spaik Alm, pomeriggio alta Val Saisera -
Sci di fondo in Valbruna
Serata di chiusura con presentazione di MONTAGNAUISP 2013

Domenica 4 marzo
Partenza entro le ore 10,00

 

Zone naturali interessate dalle nostre attività

LA FORESTA DI TARVISIO
La più grande foresta demaniale d'Italia, parchi esclusi: 24.000 ettari di comprensorio alpino di cui 15.000 ricoperti di boschi produttivi.
Attraversata dal fiume Fella si estende sino al confine con l'Austria e la Slovenia, lungo tutta la Valcanale e la valle dello Slizza interessando i comuni di Pontebba, Malborghetto-Valbruna e Tarvisio. Comprende numerose valli a sud e a nord del corso d'acqua citato, come i valloni di Rio Bianco e di Malborghetto, di Ugovizza, Valbruna, canale del Bartolo e val Rio del Lago.
Rappresenta una delle aree naturalistiche più preziose d'Italia e uno dei sistemi faunistici più completi delle Alpi. La "naturalità" della copertura vegetale della foresta, infatti, è dimostrata dalla ricchezza della fauna selvatica presente, soprattutto per quanto riguarda ungulati e tetraonidi. Di grande importanza è anche la presenza sporadica dell'orso e della lince. è stata dichiarata "Riserva naturale orientata biogenetica".
La proprietà di questi boschi è del Fondo Edifici per il Culto del Ministero degli Interni ed è gestita dal Ministero dell'Agricoltura e in parte dall'Azienda Regionale delle Foreste del Friuli Venezia Giulia. I tagli dei boschi (15.000 metri cubi annui soddisfano secolari consuetudini delle servitù di legnatico dei valligiani aventi diritto) sono regolati da appositi piani: vengono strettamente osservate tecniche di silvicoltura naturalistica che prevedono tagli moderati e scalari così da mantenere una copertura arborea continua e simile.
Il legname del Tarvisiano è particolarmente apprezzato per l'utilizzo che se ne fa in campo tecnologico; pregiata è una qualità di abete rosso (detto di risonanza), impiegato per la fabbricazione di strumenti musicali

LAGHI DI FUSINE
L'area, con una superficie di circa 45 ettari, si estende nella conca alle pendici settentrionali del monte Mangart (m. 2667), nel cuore delle Alpi Giulie. La caratterizzano due splendidi laghi alpini su un cordone morenico coperto da una fustaia mista di abete rosso (alcuni hanno più di 150 anni di età), abete bianco e faggio. La zona ha mantenuto intatto il suo tessuto verde.
La straordinaria bellezza del luogo, circondato da imponenti montagne, richiama migliaia di visitatori l'anno. Curiosa la presenza di numerosi massi erratici (blocchi di notevoli dimensioni trasportati dai ghiacci lontano dal luogo di origine), tra i più grandi delle Alpi. Il maggiore, masso Pirona o Rudolffels, ha un volume di poco superiore ai 30.000 mc.
Per morfologia e paesaggio il comprensorio esprime con grande efficacia una sintesi straordinaria dei caratteri degli ambienti alto-montani alpini.

IL PARCO NATURALE DELLE PREALPI GIULIE
Il Parco Naturale delle Prealpi Giulie, istituito dalla L.R. n. 42 del 30.09.1996, investe territori dei Comuni di Chiusaforte, Lusevera, Moggio Udinese, Resia, Resiutta e Venzone, in Provincia di Udine, per una superficie complessiva di circa 10.000 ettari. è interessata anche un'ampia zona intorno a una delle più belle vette del Tarvisiano: il Monte Canin (2587 m). Il settore riveste una notevole importanza per quanto riguarda gli aspetti naturalistici, geologici, faunistici, vegetazionali e storici.
La sede del Parco è a Resia. Il territorio del Parco, nel contesto dei sei Comuni, si estende a cavallo di due unità geografiche distinte: le Alpi Giulie e le Prealpi Giulie.Alle prime appartiene il versante italiano del Monte Canin (2587 m), limitatamente alla cresta compresa fra la Baba Piccola e la sella Prevala, l'intero altopiano del Foran dal Muss, il Bila Pec e il Col Ladris. Alle Prealpi appartengono invece le catene del M. Cochiaze - M. Guarda, del M. Plauris (1958 m) - M. Lavara (1906 m) e del M. Musi (1869 m).
Si tratta di lunghe catene montuose, disposte parallelamente in senso est-ovest, che si succedono come quinte degradanti verso la Pianura Friulana.Quest'ampia zona appartiene quasi interamente al bacino idrografico del fiume Tagliamento, se si eccettua una minima parte, corrispondente ai dintorni di Uccea, che appartiene invece al bacino dell'Isonzo.

Attività sportive possibili e da programmare

SCI DI FONDO
Pista di Valbruna -Valsaisera
VALBRUNA Altezza 790 m Lunghezza 4,0 km Difficoltà facile
SAISERA BASSA Altezza 800 m Lunghezza 7,5 km Difficoltà media
SAISERA ALTA Altezza 912 m Lunghezza 7,5 km Difficoltà media
Pista fondo al lago di Fusine due circuiti in totale di 16 Km Difficoltà media

ESCURSIONI CON RACCHETTE DA NEVE, SLEDDOG, ARRAMPICATA SUL GHIACCIO, SCI ALPINISMO

Uispress agenzia stampa settimanale

Rassegna stampa

Biblioteca Uisp