Settore di Attività Nazionale

Montagna

Test di idoneità al Torrentismo

(Valutazione)

 

 

REQUISITI DI ACCESSO

  1. Età minima 18 anni
  2. Essere in possesso della tessera UISP valida per l'anno in corso
  3. Certificazione medica di sana e robusta costituzione fisica
  4. Aver frequentato, da non più di 4 anni, il corso "Modulo Base"
  5. Essere in grado di nuotare senza difficoltà anche in acque turbolente
  6. Presentazione con la domanda di iscrizione (invio telematico su modulo predisposto) di un curriculum riportante:
    -  le più significative forre percorse di cui sia specificato gruppo montuoso, sviluppo, dislivello, valutazione d'insieme della difficoltà, data (almeno mese e anno).
    -  gli eventi formativi in cui ha operato da aiuto istruttore / tecnico.

 

DIREZIONE

Formatore Lega Montagna UISP

 

DURATA

20 ore

 

ISTRUTTORI / DOCENTI

Formatori L.M. UISP, Aspiranti Formatori L.M. UISP, Tecnici ed Esperti esterni alla lega e/o all'UISP

 

OBIETTIVO

Verificare nell'aspirante istruttore:

  1. Le competenze tecniche e la correttezza dell'approccio generale all'attività torrentistica.
  2. La capacità di individuare potenziali pericoli legati alla portata d'acqua, alle condizioni e previsioni metereologiche, al rischio di piena della singola gola.
  3. La capacità di individuare accesso, itinerario, vie di fuga.
  4. La capacità di rispettare i tempi e di prevedere margini per eventuali imprevisti.
  5. La capacità di adottare soluzioni tecniche totalmente efficaci (cioè che raggiungano pienamente lo scopo) e ragionevolmente efficienti (cioè che non implichino un dispendio eccessivo di materiali e/o di energie)
  6. La capacità di mantenersi sempre, nel percorrere l'itinerario, in condizioni di rischio controllato e ragionevolmente basso in considerazione delle varie abilità tecniche e fisiche di ognuno dei presenti.

 

FINALITA'

Conseguire l'IDONEITA' ad assumere il titolo di O.S.V. L.M. UISP ISTRUTTORE di TORRENTISMO

 

ATTREZZATURA NECESSARIA

I partecipanti dovranno essere dotati di:
-  Attrezzatura personale necessaria per la progressione in Gola (compresa muta in neoprene completa di copricapo).
-  Attrezzatura di emergenza per affrontare eventuali imprevisti.
Il materiale tecnico dovrà essere riconoscibile, certificato ed efficiente.

  

ARGOMENTI


Parte pratica


In gola:

Percorrenza in totale autonomia e con soluzioni tecniche liberamente scelte dall'aspirante istruttore di una gola con caratteristiche minime di:

  • 2500 metri di sviluppo
  • 400 metri di dislivello
  • almeno 1 verticale che superi i 30 metri


In palestra:

  1. Superamento in arrampicata di un monotiro di difficoltà 4b.
  2. Salto del nodo in discesa su corda singola e doppia.
  3. Installazione, percorrenza e recupero di un "corrimano".
  4. Installazione, percorrenza e recupero di un "frazionamento" e di un "deviatore".
  5. Tensionamento, percorrenza e recupero di una "teleferica".
  6. Realizzazione di armi in serie e in parallelo con l'uso di spit a posa manuale.


Colloquio:

  1. Uso e manutenzione delle attrezzature di progressione.
  2. Conoscenza e corretto utilizzo delle attrezzature in funzione della sicurezza.
  3. Conoscenza e adeguato uso di abbigliamento calzature e sistemi di protezione e soccorso.

 

Uispress agenzia stampa settimanale

Rassegna stampa

Biblioteca Uisp