Nazionale

“Movimenti Coraggiosi” Uisp, con dedica a Gianni Rodari

Presentiamo l'editoriale di Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, che apre l'agenda sportpertutti Uisp 2020

 

 

Lo slogan della campagna Uisp per la stagione 2019-20 “Movimenti coraggiosi” apre l’Agenda sportpertutti 2020 con l’editoriale del presidente nazionale Uisp, Vincenzo Manco, che unisce lo spirito di questa stagione sportiva al ricordo di Gianni Rodari, che sarà al centro delle riflessioni Uisp del prossimo anno. Infatti, nel 2020 ricorre il centenario della nascita dello scrittore, pedagogista e giornalista, che ha attraversato e segnato la storia di adulti e bambini del nostro Paese, e non solo. Anche l’Uisp ha un debito nei suoi confronti, in termini culturali e storici. E a lui è dedicata l'agenda Sportpertutti Uisp. Rodari ha incontrato la storia dell’Uisp in varie occasioni, a cominciare dal 1950. Proprio in quell’anno, in quanto animatore della rivista “Il Pioniere” e dirigente dell’API-Associazione Pionieri Italiani, partecipò al Villaggio della Gioventù organizzato da Arrigo Diodati, uno dei fondatori dell’Uisp, sull’altopiano della Madonnetta, Cogoleto, poco fuori Genova. In seguito, nella prima metà degli anni ’50 Rodari scriveva e inventava le pagine del Pioniere, e Uisp e Api in quegli anni lavoravano insieme, come testimonia questa tessera associativa congiunta degli anni ’50. Infine, la storia dell’Uisp e quella di Rodari tornarono a incontrarsi negli anni ’70, gli anni della fusione tra Arci e Uisp. Rodari, che nel frattempo aveva seguito Pagliarini, fondatore di Arci Ragazzi, partecipò ad Assemblee e Congressi delle due associazioni che avevano dato vita ad un’unica grande organizzazione culturale e sportiva.

“L’Uisp ricorda Gianni Rodari a cento anni dalla nascita – scrive Manco nel suo editoriale - con riconoscenza e con un sorriso che gli sarebbe senz’altro piaciuto. Anzi, quel sorriso è il suo: ironia e pedagogia del gioco, della libertà e dei diritti. Perché apprendimento fa rima con divertimento e in una scuola dove “si ride poco”, si impara poco. Scriveva proprio così e nel farlo ci trasmetteva il “metodo Rodari” che l’Uisp ha appreso sin dagli anni ’50 e lo ha trasformato in pedagogia del movimento, perché gioco e risate sono alleati. Ed è proprio con quella voglia di allegra sperimentazione che l’Uisp, nel corso della sua storia, ha smontato e rimontato i meccanismi dello sport. Esattamente come ci ha insegnato a fare Gianni Rodari, che ha smontato e rimontato la ‘favola antica’, generando una grammatica della fantasia che per l’Uisp è diventata nuova grammatica del corpo e della pratica sportiva che chiamiamo sport sociale e per tutti. Questa nostra Agenda Sportpertutti 2020 è dedicata a Gianni Rodari per l’enorme eredità che ha ispirato generazioni di educatori e operatori Uisp. Ma anche per un altro motivo: la storia e le esperienze della nostra associazione lo hanno coinvolto direttamente in varie fasi”.

“In queste pagine troverete alcuni progetti e iniziative che ci impegneranno per tutto il 2020 – conclude Manco - Insieme ci sono brevi citazioni del Rodari poeta, scrittore e giornalista: ci auguriamo possano ispirarvi a nuovi “Movimenti Coraggiosi” (il nostro slogan associativo 2020), con il corpo e con la fantasia”.

Partner istituzionale

Fornitore ufficiale