Nazionale

"Cavalli on live", la gomma riciclata da PFU per il benessere del cavallo

Il ciclo di appuntamenti web accompagna la community dell'equitazione all'edizione 2021 di Fiera cavalli, dal 4 novembre a Verona

 

Quinto appuntamento di Cavalli on live, ciclo di incontri web su tematiche legate al mondo dei cavalli. La puntata di lunedì 27 settembre ha affrontato diverse tematiche: i campi in gomma riciciclata da pneumatici fuori uso quale nuova frontiera dell’equitazione; la ricerca effettuata dal Dipartimento di veterinaria dell'Università degli studi di Perugia presso il campo Happy Horse di Orvieto; la disciplina della monta western, sempre più apprezzata dal mondo equestre. 

GUARDA LA QUINTA PUNTATA DI CAVALLI ON LIVE

L'innovazione delle pavimentazioni realizzate con gomma riciclata da pneumatici fuori uso ha visto l'impegno congiunto di Uisp ed Ecopneus, delle aziende della filiera e dei partner universitari con l’obiettivo di favorire, promuovere e tutelare il benessere del cavallo, grazie ad un approccio sostenibile proprio dell’economia circolare. A tal riguardo Giorgio Pisano, responsabile sviluppo mercati Ecopneus, ha parlato delle applicazioni e dei benefici del materiale, ricostruendo il percorso di Ecopneus. "Cinque anni fa ho conosciuto un'applicazione realizzata in Francia, a Nantes, di un campo da lavoro dedicato ai cavalli realizzato con gomma riciclata. Abbiamo portato questa esperienza in Italia, grazie alla collaborazione con Uisp, con il dipartimento di medicina veterinaria dell'Università di Perugia, con il Cemivet, il Centro Militare Veterinario dell'Esercito di Grosseto", ha spiegato Giorgio Pisano. Da lì, il percorso verso l'innovazione è proseguito con una prima esperienza a Todi, con un campo miscelato di sabbia e gomma e poi con un campo in gomma a Orvieto. "La soluzione è stata certificata e presentata lo scorso anno a FieraCavalli Verona. Il successo è stato immediato e la soluzione è stata adattata al mondo del jumping, come campo da riscaldamento per gli atleti. Abbiamo poi organizzato un webinar formativo rivolto ai futuri veterinari", ha concluso. 

Ad illustrare la ricerca effettuata presso il campo Happy Horse di Orvieto è stato Marco Pepe, docente di veterinaria presso l'Università di Perugia: “Ci troviamo presso l’ospedale veterinario didattico, dove si trattano le malattie del cavallo. All’interno del dipartimento è presente il Centro studi del cavallo sportivo, con il quale Ecopneus e Uisp hanno stretto da qualche anno una collaborazione per la ricerca e lo sviluppo di nuove pavimentazioni per animali. Parte della collaborazione ha riguardato lo studio di tre campi, due con gomma riciclata e uno con sabbia, utilizzando un sistema di rilevazione inerziale delle zoppie del cavallo", ha detto il professore. Infatti, ad oggi, la sabbia è considerata la superificie migliore per i cavalli da concorso e da dressage a livello internazionale. La ricerca è stata portata avanti su due gruppi di cavalli, uno sano e uno con zoppie. Tutti i cavalli sono stati valutati nel passo in linea retta, in volta a mano destra e a mano sinistra, montati dal cavaliere. "I risultati sono stati incoraggianti e hanno messo in evidenza che, se per i cavalli sani non c’è una grossa differenza tra la superficie in sabbia e le due in gomma, per gli zoppi ci sono differenze", prosegue il docente. Le pavimentazioni in gomma riciclata possono contare su superfici più regolari e più drenanti che non hanno bisogno di acqua e possono essere utilizzate per 24 ore al giorno in estate e in inverno. Inoltre, sono annullate le polveri della sabbia.

Ultimo punto affrontato in cavalli on live, il binomio cavallo e cavaliere e la disciplina della monta western. Quest'ultima è da sempre considerata una pratica equestre rude, associata al mondo rurale e allo stereotipo del cowboy. Grazie a centri equestri e a strutture Uisp, è in atto da tempo una rivalutazione dei valori ludici e educativi che la disciplina rappresenta. Quest'ultima, può essere praticata da tutti, sia ragazzi che adulti, che possono imparare uno stile nuovo e riconoscibile anche dall'abbigliamento. Ciò che differenzia la monta western da altre discipline è la corretta posizione del binomio cavallo e cavaliere, caratterizzato dall’utilizzo di una sella specifica che consente lo scarico del peso del cavaliere in maniera distribuita. Diversa anche la bardatura del cavallo, che consente al binomio di rappresentare e realizzare le figure tipiche della disciplina. Una di queste è lo spin, manovra caratteristica del raining, specialità dell’equitazione americana. La monta westen è anche lavoro con il bestiame, specialità nata come esigenza dei mandriani che dovevano dividere i capi della mandria per la loro marchiatura o cattura e che si è trasformata in una specialità sportiva. La disciplina è poi diventata oggetto di gare, caratterizzate da una forte spettacolarità per i movimenti velocissimi del cavallo, che costringono il cavaliere a reggersi alla sella per non essere sbalzato. Inoltre, è indicata per razze equine americane, come il quarter horts.

Il ciclo di incontri via web propone appuntamenti per accompagnare la community dell'equitazione all’edizione 2021 di FieraCavalli e per avere un dialogo costante ed una forte interazione con il mondo degli appassionati al mondo del cavallo. Il prossimo incontro è in programma lunedì 11 ottobre, alle 19.30. (C.F.)

Per curiosità e info è possibile scrivere all'indirizzo email benesseredelcavallo@uisp.it.

Guarda la puntata di Cavalli on live andata in onda il 24 maggio 

Guarda la puntata di Cavalli on live andata in onda il 7 giugno

Guarda la puntata di Cavalli on live andata in onda il 21 giugno 

Guarda la puntata di Cavalli on live andata in onda il 12 luglio

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP