Nazionale

Junior Messias, una favola che inizia da lontano

Era il 2013 quando Junior Messias giocava nel campionato amatoriale Uisp. Il suo sogno, oggi, continua nel Milan

 

Una favola, quella di Junior Messias, che parte dai calci al pallone tirati con la maglia Uisp e arriva a tirare gol decisivi con la maglia rossonera. “Dopo il gol mi è venuto da piangere”, ha detto Messias. Poco prima, il suo talento aveva portato la squadra del Milan alla vittoria contro l'Atletico Madrid. Quel gol, tirato con istinto e senza pensarci troppo, oltre a regalare la vittoria ha segnato anche uno dei passaggi più importanti della carriera del numero 30 rossonero, il cui sogno è sembrato in un attimo realizzarsi. Un gol dedicato alla famiglia e agli amici in Brasile, ma anche a tutti coloro che hanno sostenuto il campione quando ancora molta strada era da fare. “Ho avuto un percorso diverso dagli altri, per cui il gol è anche per chi ha creduto in me", sono state le prime parole rilasciate alla stampa da Messias. Già, perché il suo percorso è un unicum, una rarità, un’eccezione. E di storie come le sue, se ne scrivono poche.

Classe 1991, Messias arriva in Italia dal Brasile nel 2011, dove si era formato calcisticamente nelle file del Cruzeiro. Si trasferisce nella "Barriera di Milano", un quartiere di Torino, dove inizia a lavorare come fattorino e corriere di elettrodomestici, non disdegnando altri lavoretti per vivere. In testa, un unico desiderio e obiettivo: fare della sua passione la sua professione e ragione di vita. Così, dopo non poche difficoltà di inserimento, nel 2013 inizia nel tempo libero a giocare con lo Sport Warique, squadra di peruviani iscritta al campionato amatoriale Uisp Piemonte. Qui, nel 2015, viene notato dal tecnico Ezio Rossi , ex allenatore del Toro, a cui il suo talento non passa in osservato. Junior passa in Eccellenza al Casale e ottiene da subito grandi risultati: segna 21 gol in 32 partite, iniziando la scalata al grande calcio e portando la sua squadra alla vittoria del proprio girone e al passaggio in serie D. Milita nel Chieri, Pro Vercelli, Gozzano passando tra serie D e C. Il 30 giugno 2019, Messias passa al Crotone, in serie B, contribuendo alla sua promozione in Serie A e diventando l'idolo dei tifosi crotonesi. 

Ad ottobre 2021, Messias esordisce in maglia rossonera. Ieri, giocando in Champions League nella partita della fase a gironi contro l'Atletico Madrid al Wanda Metropolitano, ha segnato una nuova decisiva tappa della sua carriera. "Bisogna lavorare duro e non mollare mai, perché la vita non ti regala niente. Per me, qualche anno fa, sembrava una cosa impossibile, ma non ho mai mollato, ci ho sempre creduto. Nella vita bisogna sempre avere speranza", raccontava qualche tempo fa il giovatore all'Avvenire. Un impegno ripagato ma una storia, la sua, che sembra la trascrizione di un sogno che noi possiamo per fortuna vedere e raccontare.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP