Nazionale

La Festa nazionale per i 70 anni Uisp a Milano: sport e diritti

Appuntamento sabato 12 e domenica 13 maggio a Milano, Quanta Club, via Assietta 19. Parlano V. Manco, S. Pucci, M. Manno, A. Iannetta

 

Dal 12 maggio il via al Quanta Club di Milano la Festa nazionale Uisp “70 anni per il futuro”, con 23 diverse attività, dal calcio camminato al baskin. Il 13 maggio una Rassegna di “Matti per il calcio” renderà omaggio ai 40 anni della Legge Basaglia, con sei squadre di Asl e Centri di salute mentale.

Sport sociale e per tutti con un torneo per l’integrazione, con squadre di migranti e richiedenti asilo, e attività per tutti e per tutte le età, in pieno spirito Uisp, dal nuoto alla pallavolo, dalla ginnastica al basket.
Spazio anche alla riflessione sul presente e sul futuro dello sport per tutti, in Europa e in Italia. Sabato 12 maggio alle 14.30 si terrà il convegno internazionale “70 anni di advocacy per il diritto umano al movimento”, nell’ambito del progetto europeo Active Voice. Domenica 13 maggio è in programma la tavola rotonda sulla storia dello sport sociale in Italia e i 70 anni Uisp, con dirigenti storici dell’associazione, il presidente nazionale Vincenzo Manco e atleti di ieri e di oggi che verranno premiati insieme alle loro società sportive. Tra loro, anche la signora Luigina Introini, campionessa di atletica nel dopoguerra, che racconterà la sua storia di donna che ha dovuto superare pregiudizi e difficoltà di ogni tipo per affermare la sua passione sportiva.

“La storia dell’Uisp parte dal 1948 ed è fatta di riscatto ed emancipazione attraverso lo sport – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp - Ognuno ha potuto trovare la sua strada e continuerà a farlo in futuro, perché lo sport è integrazione, socialità, relazioni. Ognuno può esprimere i suoi diritti attraverso un’attività per tutti come lo sport, che l’Uisp ha avuto il compito di popolarizzare in questi 70 anni di storia. Un’attività continuativa nel tempo e capillare sul territorio, cha permesso al figlio dell’operaio di vedersi affermare la propria dignità anche mettendogli al collo una medaglia e facendolo sentire un campione nella propria vita, pur senza essere un olimpionico”.

La festa milanese dell’Uisp “70 anni per il futuro” aprirà un ciclo di appuntamenti nazionali che si terranno durante tutto il 2018. Il 12 e 13 maggio a Milano l’Uisp presenterà un programma multi sport dove sarà possibile assistere o scendere in campo per provare qualcuna delle 23 attività proposte. Due giorni all’insegna del divertimento e dello “sportpertutti” targato Uisp nell’ampio e funzionale impianto del Quanta Club di via Assietta 19, a Milano.

“Si tratta di un programma particolarmente ricco, che siamo certi saprà soddisfare le esigenze di tutti, che potranno mettersi in gioco assistendo, o magari anche prendendo parte in prima persona, alle proposte sportive che rappresentano il grande mondo Uisp”, questo l’invito di Stefano Pucci, presidente Uisp Lombardia. Per l’occasione il centro sportivo di via Assietta diventerà una vera e propria palestra a cielo aperto, con la possibilità per gli sportivi di provare tante discipline sportive, anche quelle più originali: così, insieme a calcio, tennis, basket, volley, scacchi, bowling, ginnastica, pattinaggio, saranno previste anche attività dimostrative di automodellismo, footbike, tiro con l’arco, vela e tanto altro ancora. Il tutto con particolare attenzione alla mission dell’Uisp, ovvero quella di estendere il diritto allo sport a tutti i cittadini, nella consapevolezza che lo sport per tutti è un bene che interessa la salute, la qualità della vita, l'educazione e la socialità, e che in quanto tale esso è meritevole di riconoscimento e di tutela pubblica.

“L’anniversario del 70esimo Uisp significa festeggiare 70 anni di impegno e lavoro nel sociale tramite la bellezza e la promozione dello sport – spiega Michele Manno, presidente Uisp Milano - Sono lieto che Milano sia stata scelta come una delle città nelle quali si festeggeranno questi splendidi 70 anni del più grande ente di promozione sportiva in Italia. Il Comitato di Milano, che ha raggiunto ormai 90.000 associati e che sono orgoglioso di presiedere, sarà parte importante nell’organizzazione delle attività sportive in programma nei
festeggiamenti e nelle attività convegnistiche in programma".

“L’Uisp ha deciso di festeggiare i sui 70 anni di vita portando un sunto delle proprie attività sportive a disposizione dei cittadini della Città Metropolitana di Milano – aggiunge Antonio Iannetta, direttore del
Comitato Uisp di Milano - In questi anni il lavoro della nostra associazione è sempre stato pensato e mirato all’inclusione sociale, dall’attività per atleti con disabilità ai progetti nelle periferie e proprio di questi ultimi la città di Milano ha profonda necessità. Progetti mirati ai giovani dei quartieri milanesi che hanno reso l’Uisp un vero punto di riferimento per i ragazzi coinvolti”.

Così durante la due giorni sarà organizzato anche un torneo di calcio dedicato a migranti e rifugiati, e ai Dipartimenti di salute mentale, mentre sul parquet si sfideranno all’ultimo canestro le squadre lombarde del baskin, disciplina integrata che prevede la partecipazione attiva di sportivi con disabilità, indispensabili per lo sviluppo del gioco al pari dei compagni normodotati.
Prevista anche ginnastica per anziani e un torneo di Calcio camminato, che l’Uisp sta sviluppando con successo in Italia, proponendolo agli Over 50. L'appuntamento con il Calcio camminato è per la mattinata di sabato 12 maggio con un torneo a sei squadre, formate da sei giocatori, con tempi di 15 minuti. Scenderanno in campo le squadre di Milano città (Darwin e A.M.Gorantec), di Cormano (Sc Arsenal), di Vimercate (Cilli Calcio), di Crescenzago (Toka United) e una squadra di Bergamo, con un nome che è un manifesto: Les Amis.

Tra le altre attività, nella mattinata di domenica 13 maggio è previsto il torneo Matti per il calcio, con sei squadre che arriveranno dai Dipartimenti di salute mentale e dalle Asl di Milano, Varese, Bergamo, Monza.
In cartellone anche un’ultramaratona di nuoto della durata di quatto ore in collaborazione con Abbracciamoli onlus, associazione no profit che si fa portavoce di valori condivisi tra il mondo dello sport e quello della cura delle leucemie, per contribuire a dare maggiori possibilità a ricerca, cura e assistenza medica per garantire ai pazienti e alle loro famiglie più elevate possibilità di guarigione e miglior qualità della vita.

Ecco il programma completo della manifestazione.

Durante il weekend Uisp ci sarà spazio anche per il dibattito ed il confronto: nel pomeriggio di sabato 12 maggio è previsto un convegno per fare il punto sul progetto “Active Voice” sulle strategie per la diffusione dell’attività fisica in Europa, alla presenza di ospiti internazionali come Mogens Kirkeby, esperto Hepa/OMS e presidente Isca. Parteciperanno inoltre: Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp; Daniela Galeone, ministero della Salute; Stefano Capolongo e Andrea Rebecchi, Politecnico di Milano; Raffaella Chiodo Karpinsky, coordinatrice Uisp Active Voice; Simona Giampaoli, Istituto Superiore di Sanità; Liliana Coppola, Direzione generale welfare Regione Lombardia; Roberta Guaineri, assessore sport e benessere Comune di Milano; Lorenzo Panella, direttore Dipartimento Riabilitazione G.Pini-Cto Milano; Stefano Pucci, presidente Uisp Lombardia. Nella mattinata di domenica, infine, previsto un importante momento con la firma del Protocollo Uisp - FISDIR-Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale. L’Uisp farà poi il punto sulla propria attività a 70 anni dalla nascita, con la presenza di Luciano Senatori, dirigente storico dell'Uisp, di Sergio Giuntini, storico dello sport e di Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp. Parteciperà anche la signora Luigia Introini, campionessa di atletica negli anni del dopoguerra, che verrà premiata dall'Uisp.

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_2019_4

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP