Comitato Regionale

Toscana

Ceccarelli: "Il pattinaggio in Toscana sta crescendo soprattutto nel settore giovanile"

Proseguono le interviste ai responsabili delle strutture di attività regionali

Abbiamo fatto due chiacchere con Stefano Ceccarelli Coordinatore Pattinaggio UISP Toscana

Stefano Ceccarelli ci fa una panoramica sul pattinaggio in Toscana e un bilancio sulla stagione da poco conclusa?
Devo dire che sono soddisfatto del pattinaggio UISP in Toscana. I numeri del tesseramento sono in crescita, le gare giovanili che si sono svolte tra maggio e giugno hanno visto la partecipazione di molti più atleti e società sportive rispetto all’anno precedente e questo ci fa ben sperare in vista delle finali nazionali di ottobre e novembre che si terranno a Calenzano (FI).

Quali sono le maggiori difficoltà che riscontra l’attività?
Ci sono pochi palazzetti disponibili che abbiano anche una buona capienza per ospitare gli spettatori e questo ci crea un po’ di problemi nel distribuire le gare sul territorio.

Come si pone la SdA in relazione alla formazione?
Per noi è un aspetto molto importante, infatti ogni anno organizziamo corsi di formazione per giudici, istruttori e segretari che sono molto partecipati. Questo ci fa enormemente piacere e conferma come la formazione sia un elemento di crescita e di rinnovamento per tutta la struttura di attività.

Come si è avvicinato al pattinaggio?
Mia figlia ha iniziato a praticare pattinaggio nel 1989. Seguendola mi sono appassionato e dopo un po’ sono entrato prima nel Consiglio Direttivo della Società Sportiva e in seguito sono stato  nominato Vice Presidente. Alcuni anni dopo sono entrato in contatto con la UISP dove ho trovato un ambiente affine alla mia idea di sport e da lì è iniziata la mia avventura nell’associazionismo sportivo che porto avanti con molto entusiasmo.

 

FACEBOOK
 

NUOVO BANDO SERVIZIO CIVILE

BANNER-SERVIZIO-CIVILE1

UISPPRESS NAZIONALE

 

GIORNALE RADIO SOCIALE

SCOPRI LA CONVENZIONE PER I SOCI UISP