Comitato Regionale

Toscana

Federico Cocchini "Il calcio in Toscana sta bene ed è esempio di partecipazione e sportività"

 Continuando  le nostre interviste ai responsabili delle strutture di attività regionali, sentiamo Federico Cocchini, coordinatore del calcio toscano.

Federico Cocchini, responsabile della struttura di attività del calcio, è soddisfatto della stagione appena conclusa? Direi proprio di si. In un momento generale di crisi nella partecipazione, la nostra Coppa Toscana ha registrato lo stesso numero di iscritti e di pubblico degli anni passati. In più, sempre per favorire la partecipazione, abbiamo allargato le finali regionali ad un numero di 18 squadre.

Qual è la cosa di cui è maggiormente soddisfatto? Sicuramente della grande sportività che regna sui nostri campi. Quest'anno non abbiamo registrato nemmeno un episodio da analizzare a livello regionale.

Quali sono le novità per il prossimo anno? La Coppa Toscana comincerà già a fine settembre o al massimo all' inizio di ottobre. Cosa importante sarà la possibilità di giocare il sabato che viene incontro alle esigenze delle società soprattutto nel gestire le trasferte. Ci auguriamo che questo allarghi ulteriormente la partecipazione.

E per quanto riguarda l'apetto normativo? A livello regionale verificheremo che a livello territoriale venga recepita la circolare n. 1, emanata dal nazionale. Saremo a disposizione per aiutare i comitati nella formazione e nell'approfondimento della stessa.

FACEBOOK
 

UISPPRESS NAZIONALE

 

GIORNALE RADIO SOCIALE

SCOPRI LA CONVENZIONE PER I SOCI UISP