Comitato Regionale

Toscana

Torna la Salitredici: per la 36esima volta si corre fino alla Vetta Amiata

Domenica 21 Luglio torna la Salitredici, celebre classica del podismo toscano con partenza da Abbadia San Salvatore e arrivo in vetta: è la 36esime edizione della gara Uisp.

La gara podistica si svolge su un percorso di 13,2 km interamente in salita. Si parte dallo stadio comunale di Abbadia San Salvatore per arrivare fino in vetta al Monte Amiata. Il percorso, chiuso al traffico ed interamente asfaltato, si snoda sotto i castagni e i faggi della montagna toscana, arrivando fino a quota 1700 ai piedi della croce monumentale dell’Amiata.

Tre i ristori per gli atleti lungo il percorso: dopo 4, 7 e 9 chilometri. Infine quello all’arrivo in Vetta all’Amiata. La Salitredici è una vera e propria classica per gli amanti del podismo del centro Italia, che vede ogni anno centinaia di partecipanti.

Insieme alla gara, sarà organizzata una camminata non competitiva di 9 chilometri. La camminata negli ultimi anni ha acquisito costantemente maggior rilevanza. La Salitredici è ormai un appuntamento che coinvolge tutta la popolazione amiatina (oltre che parecchi appassionati dalle province e regioni vicine) e va oltre la semplice competizione podistica. Camminare in sicurezza, senza traffico e senza pericolo, insieme a centinaia di altri camminatori e podisti, è davvero un’occasione unica per scoprire il Monte Amiata nella sua veste più autentica. La “camminata”, grazie alla collaborazione con i negozi di sport del paese, è percorribile anche con i bastoncini da nordic walking, in bici classica o in eBike (da noleggiare). Arrivo in questo caso dopo 9  chilometri al secondo rifugio: da lì sarà possibile raggiungere la vetta (anche grazie all’aiuto della seggiovia da località Rifugio Cantore) per godersi l’arrivo della gara, il ristoro e una piacevole giornata in cima alla montagna.

La partenza della gara è alle ore 9,30, mentre la camminata non competitiva parte mezz’ora prima, alle 9. Il traffico sulla provinciale del Monte Amiata da Abbadia fino in vetta sarà chiuso fino alle 12 e comunque a fine gara. Saranno presenti navette (gratuite per chi è iscritto alla gara competitiva o alla camminata) per il trasporto delle borse atleta da Abbadia fino in vetta e, una volta finita la corsa, degli atleti dal traguardo ad Abbadia dove potranno tornare per le docce allo Stadio Comunale. Quest’anno, grazie alla individuazione di un percorso alternativo di discesa dalla Vetta sarà possibile arrivare in vetta anche in bici.

Per mantenere sotto controllo la partecipazione e la sicurezza sarà necessario iscriversi alla pedalata inviando una mail a uispabbadia@libero.it. L’iscrizione da diritto anche ai ristori lungo il percorso e all’assistenza medica. Una volta giunti in Vetta il percorso di uscita percorre un tratto di circa 1,5 chilometri di bosco per poi riprendere la strada asfaltata che porta sul versante grossetano. Per questo motivo sono preferite e-bike da sterrato e mountain bike.

La Uisp Abbadia quest’anno ha iniziato un percorso di collaborazione con l’associazione Pollyanna per l’inclusione dei ragazzi autistici all’interno della propria attività, convinta che lo sport sia un mezzo potente per contribuire ad aiutare questi ragazzi e le loro famiglie ad aprirsi verso la società.

Il pomeriggio di sabato 20 luglio, nell’ambito della presentazione della Salitredici davanti i portici del Comune di Abbadia, verrà presentato il progetto dai referenti della Uisp Abbadia e della Associazione Pollyanna e realizzate delle dimostrazioni coinvolgendo anche le altre associazioni che hanno aderito alla iniziativa judo, pallavolo e pattinaggio.

Per l’occasione la Salitredici si tingerà di azzurro, il colore dell’autismo, realizzando in questo colore logo, scritte e loghi sponsor delle maglie tecniche del pacco gara. Iscrizioni per la corsa competitiva su www.icron.it – iscrizioni camminata e/o ebike da inoltrare a uispabbadia@libero.it – informazioni e regolamento completo su www.amiatarunners.co

FACEBOOK
 

UISPPRESS NAZIONALE

 

GIORNALE RADIO SOCIALE

SCOPRI LA CONVENZIONE PER I SOCI UISP