Settore di Attività Nazionale

Montagna

UISP MONTAGNA SULLA CIMA DELL'ADAMELLO (3.539 m)

Escursione in alta montagna dell'ASD Lega Montagna di Brescia, in occasione del quarantesimo di fondazione

Monte Adamello 3.539 m
La nostra Associazione Lega Montagna di Brescia anche quest’anno ha un fittissimo programma di escursioni, che man mano si prolunga la stagione, tendono a salire su quote più alte. Questo fine settimana era prevista la salita a quella
che per noi bresciani, ma non solo visto che il 7 luglio 2018 è stata proclamata VETTA SACRA ALLA PATRIA a
ricordo di tutte le battaglie che si sono svolte nella Prima Guerra Mondiale - una montagna simbolo il Monte
Adamello - abbiamo curato da tempo la preparazione per questo impegno sia con stage per i nostri Tecnici,
che preparazione per i nostri Associati. Essere riusciti ad arrivare alla vetta con 24 persone è stata, come
sempre molto emozionante e lo si vedeva sui volti di tutti carichi di fatica, felici e con una punta di emozione
che sempre ci prende quando si percorrono queste montagne che ci ricordano il sacrificio di molti giovani
ormai più di 100 anni fa. E stata per noi Tecnici, e per tutto il consiglio direttivo la punta di diamante di questo anno che per il nostro sodalizio festeggia il quarantesimo anno dalla fondazione.
La salita tecnicamente si è fatta, con il passare degli anni e lo sfacelo dei nostri ghiacciai, sempre più
complicata, le condizioni dei ghiacciai, per noi chiamate vedrette, questo anno cosi magro di neve nel periodo
invernale è terribile, crepacci, colatoi e rigoli d’acqua che tendono a formare laghetti mai esistiti in
precedenza costringono le cordate ad essere sempre attenti nella progressione. L’impegno per la Via di
salita che abbiamo scelto è notevole, in breve, si parte da Malga Bedole m.1540 e seguendo il Sentiero
attrezzato del Matarot, dopo aver lambito la Vedretta della Lobbia, ridotta ai minimi termini, si raggiunge
prima il Passo della Lobbia, dove Papa Giovanni Paolo II ha celebrato una famosa messa ed ha ricordo è
presente l’altare e una campana si giunge al Rifugio ai Caduti dell’Adamello (Lobbia Alta) m.3050, arrivo del
primo giorno. La Mattina successiva la sveglia suona alle 4.00 e dopo una ricca colazione si parte alla volta
della cima che in molti dei partecipanti ha sognato. Dopo essere scesi sul sempre più basso Ghiacciaio
dell’Adamello dove le cordate come pianificato precedentemente si avviano, oggi il dislivello non sarà
eccessivo e si svilupperà principalmente sulla Morena (ganda) finale che porta sulla cima. L’attenzione da
parte dei capi cordata e di tutti è sempre molto alta per lo stato pietoso a cui è ridotto sia il ghiacciaio che il
Pian di Neve…infinita la percorrenza che ci porterà in serata a raggiungere nuovamente a Malga Bedole,
circa 25 km di sviluppo per la maggior parte percorso con ramponi. Tutti alla fine molto stanchi ma la
soddisfazione di queste due giornate in alta montagna è impagabile, ed è uno stimolo per il gruppo e tutti noi.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Uispress agenzia stampa settimanale

Rassegna stampa

Biblioteca Uisp