Nazionale

Basket in carrozzina: al via il 2° Campionato nazionale Uisp

Si parte domenica 22 gennaio con i primi incontri dei tre gironi: squadre raddoppiate. Il commento di A. Dreini e M. Casalgrandi

 

Le prime partite del 2° Campionato nazionale Uisp di basket in carrozzina si giocheranno domenica 22 gennaio, a partire dalle 14.30. Sul parquet scenderanno: Cantù – Torino, La Spezia – Pegli; Reggio Emilia – Montecchio Maggiore; Reggio Emilia - Delfini e Rieti - Pistoia. Sono dieci, infatti, le squadre che quest’anno, suddivise in tre gironi, si contenderanno la vittoria del torneo Uisp. “Quest'anno le squadre partecipanti sono raddoppiate - racconta Andrea Dreini, responsabile nazionale Pallacanestro Uisp - per noi è motivo di grande soddisfazione, perchè è una delle nostre attività principali, era uno dei punti su cui abbiamo deciso di investire all’inizio di questo mandato del Settore di Attività. Siamo felici di confermare che in tre anni è cresciuto moltissimo, e per il prossimo anno l’obiettivo è arrivare ai territori di Campania e Puglia, così da poter accogliere squadre da tutta Italia”.

Quali sono le ragioni di questo successo?
“Abbiamo studiato un nuovo regolamento per il basket in carrozzina che punta a valorizzare le abilità. Suddividiamo gli atleti in base a quello che riescono a fare non ai problemi che hanno, ribaltando la prospettiva e rendendolo quindi più inclusivo. Infatti, in questo modo riusciamo a coinvolgere anche disabilità gravi perchè, a seconda delle fasce di appartenenza, possono fare punto in altri modi, anche senza il canestro. Il nostro approccio prevede di sfruttare quello che ognuno riesce a fare, invece di soffermarsi sui limiti: in questo modo ognuno in campo può fare qualcosa e giocare attivamente”. 

Una ricetta che ha portato dieci squadre del centro e nord Italia ad iscriversi al Campionato, da Lazio, Toscana, Liguria, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna. “Abbiamo ricevuto richieste anche da società in altre Regioni, sono squadre giovani che siamo sicuri saranno pronte a partecipare dal prossimo anno - racconta Mirco Casalgrandi, responsabile basket in carrozzina Uisp - In particolare speriamo di arrivare a coinvolgere le squadre del sud che si stanno strutturando recentemente. Abbiamo dato vita a tre gironi, due da tre squadre e uno da quattro. Le partite dei gironi si concluderanno a fine maggio e poi inizieranno le finali”. 

Sul sito della Pallacanestro Uisp è possibile trovare il calendario degli incontri, alcuni dei quali saranno trasmessi in diretta streaming. “Con tante squadre l’organizzazione diventa un po’ più laboriosa, ma è un piacere. Tutte le società e gli atleti vivono questa esperienza in maniera positiva e con entusiasmo - prosegue Casalgrandi - la maggior parte partecipano anche ai Campionati della federazione, ma nel nostro torneo possono dare la possibilità di partecipare anche a giocatori che nelle serie maggiori non riuscirebbero a giocare, quindi anche giocatori meno forti trovano spazi importanti. Tutte le nostre squadre sono miste, sia in termini di genere e che di età, con partecipanti che vanno dai ragazzi di 8-9 anni fino oltre 50. Le squadre sono miste anche in termini di abilità: ogni partita può avere a referto due persone senza disabilità a squadra che giocano comunque in carrozzina, con alcune limitazioni relative al punteggio che possono accumulare”. (Elena Fiorani)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19