Nazionale

Comunità coese e benessere diffuso, il contributo del progetto Next

Mercoledì 15 giugno si tiene a Roma la conferenza finale del progetto europeo che ha studiato e promosso attività fisica di prossimità
 
 
Giunge a conclusione il progetto europeo NEXT-Get Healthy get Closer: mercoledì 15 giugno si terrà a Roma la Conferenza finale, cui prenderanno parte i delegati delle organizzazioni partner del progetto, per raccontare due anni di attività contrassegnati dalla pandemia che non ha però impedito lo svolgersi delle fasi di ricerca e approfondimento previste. L'incontro si terrà nella sala Di Liegro di Palazzo Valentini, via Quattro Novembre, 119A. 
 
Con il progetto Next sono state studiate e condivise buone pratiche che aiutano gli abitanti dei quartieri, dei condomini, a stare bene fisicamente, a condividere spazi ed esperienze, insomma a vivere meglio. Anche in una fase storica come quella che stiamo vivendo, che ha prodotto un ulteriore acuirsi del grado di sedentarietà, già così pesantemente diffusa nel nostro paese. Dai Comitati territoriali Uisp di Reggio Emilia, Sassari e Firenze sono arrivate in Europa esperienze che possono essere un modello per la promozione di attività fisica in ambiti di prossimità. 
Grazie al progetto queste buone pratiche sono state sviluppate anche negli altri Paesi coinvolti, che sono Romania, Croazia, Germania, Spagna ed utilizzate come strumento per trasmettere ad associazioni sportive e della società civile le raccomandazioni per costruire iniziative che coinvolgano tutti gli attori di un territorio.

 

L’Uisp- Unione Italiana Sport Per tutti è capofila e i partners del progetto sono: ISCA (International Sport And Culture Association), Danimarca; SSIZ (Sportska Zajednica Istarske Zupanije), Croazia; AJSPT (Asociatia Judeteana Sportul Pentru Toti Suceava), Romania; UNICLAM (Universita degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale), Italia; FUNDACIÓ UBAE, Spagna; DTB (Deutscher Turnerb Bund), Germania. Ente finanziatore: UE Erasmus + Sport Collaborative Partnership 2018 

Il 15 giugno si svilupperà un confronto che vedrà protagonisti rappresentanti di alcune istituzioni locali, nazionali e internazionali. Dalle 9.30 inizieranno le introduzioni, con Raffaella Chiodo Karpinsky e Antonio Di Viesti, entrambi per il progetto Next. Alle 10.30 sono previsti i saluti introduttivi con Andrea Catarci, Assessore al decentramento, partecipazione e servizi al territorio del Comune di Roma e Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp.
 
Dalle 11.30 è prevista l'illustrazione della metodologia e delle attività di sensibilizzazione sviluppate nei Paesi partner, interverranno Maria Pina Casula, Uisp Sassari; Evelin Iotti, Uisp Reggio Emilia; Emilio Lastrucci, Uisp Firenze; Mihai Androhovici, Suceava (Romania); Matija Cerveni, Pula-(Croatia). A seguire Pia Pauly (Germania), Saska Benedicic Tomat (Slovenia- Danimarca) e Simone Di Gennaro (Università di Cassino) che presenteranno le "raccomandazioni", aprendo il dibattito a cui parteciparanno Roberto Tavani, delegato allo Sport della Regione Lazio; Roberto Pella, presidente Vicario dell’ANCI–Associazione Nazionale Comuni d’Italia. Modera Daniela Conti, responsbaile Politiche interculturalità e cooperazione Uisp.
 
Il convegno riprenderà alle 14.30 con un panel dedicato alle società post Covid, con le raccomandazioni politiche per affrontare le disuguaglianze: interverranno Mogens Kirkeby, presidente ISCA; Tiziano Pesce, presidente Uisp; Juana Willumsen, Unità Attività Fisica Dipartimento di Promozione della Salute dell'OMS; Vanessa Pallucchi, portavoce Forum Terzo Settore; Vito Cozzoli, presidente Sport e Salute; Massimo Gasparetto, responsabile Politiche per la promozione della salute Uisp. Moderano: Toni Llop, Next Project - Spagna e Raffaella Chiodo Karpinsky, Next Project - Italia.
Alle 16.30 sono previste le conclusioni del convegno a cura di Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp.
Dalle 17 alle 19, inoltre, ci sarà la possibilità di partecipare all'attività di "urban orienteering"
 
La conferenza sarà l'occasione per un'azione di advocacy da parte dell'Uisp verso gli esponenti degli organismi decisionali che determinano le politiche dello sport e della salute, così come delle amministrazioni locali.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19