Nazionale

Differenze: le presentazioni dei lavori realizzati nell'ambito del progetto

Sabato 14 maggio appuntamento a Castrovillari per l'evento finale e mercoledì 18 a Torino. Parla P. Voltolina

 

Il progetto "Differenze - Laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori per contrastare la violenza sulle donne" sta per concludersi. Il progetto coinvolge 700 giovani delle scuole superiori, in 14 città d'Italia, protagonisti di un percorso di formazione, crescita, socializzazione. Il progetto è entrato nel vivo con i percorsi formativi e informativi e con i laboratori sportivi e corporei inseriti nel Piano triennale dell’offerta formativa delle scuole. Gli studenti e le studentesse degli istituti coinvolti hanno modo, attraverso le attività previste dal progetto, di interrogarsi su tematiche come la violenza di genere, i diritti di tutti e tutte, la parità di genere e di mettersi concretamente in gioco attraverso attività di role playing e sportive. 

Si stanno svolgendo nelle città coinvolte nel progetto gli eventi finali, in vista dell'incontro finale nazionale che si terrà a Roma venerdì 10 e sabato 11 giugno: sabato 14 maggio alle 10 sarà la volta di Cassano all’Ionio, dove l'Uisp Castrovillari con i giovani dell’istituto “Erodoto di Thurii” proietterà un video emozionale, intitolato "Libera", e presenterà una coreografia di danza, "Crisalide". “Ho potuto constatare che gli alunni hanno interagito fra loro - sottolinea Ilaria Oliva, presidente Uisp Castrovillari - approfondendo e dibattendo il tema al centro del progetto, la violenza contro le donne e di genere. Alcuni di loro hanno voluto condividere le loro esperienze personali, con l’aiuto degli psicologi, i quali hanno tenuto diversi incontri nell'arco di questi mesi. I ragazzi e le ragazze coinvolti nel progetto hanno creato una campagna di comunicazione “ideata dai gio­vani per i giovani”, sul tema della violenza sulle donne e volta a favorire relazioni basate sul rispetto”.

 

Mercoledì 18 maggio, invece, si terrà l'evento finale a Torino, presso l'aula magna dell'istituto Primo Levi. "Dalle ci ritroveremo con le classi coinvolte e rappresentanti di tutte le altre classi dell'istituto - racconta Paola Voltolina, coordinatrice locale del progetto - proietteremo prima due video che i ragazzi hano avurto modo di vedere dutante il progetto, poi ci saranno gli interventi degli ospiti e le domande di ragazzi e ragazze e, infine, assisteremo tutti insieme al video scritto e girato dalle classi coinvolte".

Interverranno: Jacopo Rosatelli, assessore alle politiche sociali, pari opportunità Comune Torino; Patrizia Alfano, vicepresidente nazionale Uisp; Anna Maria Zucca, presidente E.M.M.A. rete Dire-Donne in rete contro la violenza; Monica Cerutti, diversity management relazioni istituzionali P.O, Ambassador Donne 4.0; Massimo Aghilar,  presidente Uisp Torino; Manuela Claysset, responsabile Uisp nazionale politiche di genere e diritti.

L'evento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube della scuola, per permettere di assistere a tutti gli studento dell'istituto. "Il percorso del progetto è stato un po' accidentato per via del Covid - aggiunge Voltolina - con periodi di didattica a distanza, problemi logistici, ma i laboratori sportivi sono piaciuti molto e tutti hanno colto il messaggio che volevamo lanciare. Evidenzio con piacere che la partecipazione maggiore è stata dei maschi, un elemento importante che ci fa ben sperare per il futuro".

"Non uscire con le tue amiche... resta con me"; "Non andare in gita... staremmo lontani troppi giorni"; "Inutile confidarti con le tue amiche... solo io posso capirti"; "Sei pazza, sei sbagliata, esageri sempre". Frasi che risuonano, segnali di una relazione tossica. Un gruppo di ragazze della 3QV dell'IISS Leonardo Da Vinci di Martina Franca ha voluto tematizzare la sua campagna social su alcune frasi che risuonano, ancora troppo spesso, nelle relazioni intime. Il messaggio che ci lasciano è chiaro: "In questi mesi, grazie al progetto Differenze, abbiamo capito che gli stereotipi di genere sono il terreno fertile in cui la violenza di genere cresce e si sviluppa". GUARDA LE GRAFICHE

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP