Nazionale

Ecopneus e Uisp: continua la collaborazione per la sostenibilità

Nella newsletter del consorzio Ecopneus una lunga intervista a Vincenzo Manco sulle esperienze di recupero in ambito sportivo

“Sport Ecopneus Newsletter”: è stato appena pubblicato il numero 1 dell’agenzia creata dal Consorzio Ecopneus, per informare il pubblico e gli operatori del settore sulle infinite possibilità di utilizzo dei Pfu (pneumatici fuori uso) in ambito sportivo. Si tratta di una newsletter monografica che racconta un ventaglio di esperienze concrete applicate a varie attività sportive, dal tennis al calcio.

Si parla di sport e ambiente e l’Uisp è in prima fila con una lunga intervista a Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp: la collaborazione che, da diversi anni, Ecopneus ha avviato con Uisp ha visto concretizzarsi numerosi e importanti progetti, segno tangibile che è possibile riqualificare l’impiantistica sportiva del nostro Paese in modo sostenibile.  Ecco una sintesi dell’intervista pubblicata da “Sport Ecopneus Newsletter”:

Su quali valori comuni si fonda l’accordo tra Uisp ed Ecopneus?

“Ecopneus si è dimostrato un partner ideale per l’Uisp sulla strada della sostenibilità ambientale da praticare in ambito sportivo e sociale. I valori del riuso, del riciclo e dell’attenzione all’ambiente fanno parte della storia dell’Uisp sin dagli anni ’60, quando lanciammo “Corri per il verde” e poi, negli anni ’80 con il via a “Vivicittà”, manifestazione podistica in tutta Italia sul tema del recupero dei centri urbani. La gomma riciclata si dimostra particolarmente adatta per le pavimentazione degli impianti sportivi, sia al chiuso che all’aperto, come è documentato dai ricercatori dell’Università romana di Tor Vergata. Tutto questo ha permesso di trasferire sul terreno di una collaborazione concreta ciò che l’incontro tra Uisp ed Ecopneus aveva determinato dal punto di vista della consonanza dei valori e dei principi”.

Quali progetti di collaborazione per il futuro?

"Proseguiremo sul terreno della riqualificazione sostenibile degli impianti e degli spazi sportivi, attraverso la formazione e l’informazione dei nostri dirigenti e tecnici su tutto il territorio nazionale. Andremo avanti con l’applicazione di pavimentazioni sportive realizzate in gomma riciclata in varie attività sportive. Proseguiremo a luglio con la riqualificazione dell’impianto equestre ‘Tashunka’ a Todi, immerso nel verde dell’Umbria. Si tratta di una delle sperimentazioni in Italia sull’utilizzo del polverino per i campi di lavoro dei cavalli, come ad esempio i box di alloggio e la corsia centrale della scuderia. Questa sperimentazione potrebbe affrontare il problema della salute dei cavalli e dei cavalieri causati dal silicio oggi normalmente utilizzato. Abbiamo, poi, in programma la riqualificazione dello stadio Castellari di Empoli, dove gioca la squadra di calcio della città che attualmente milita nella massima serie. Questo progetto si avvale della collaborazione del Comune di Empoli e della Regione Toscana. Ci sposteremo, poi, a Roma dove stiamo valutando le offerte per la realizzazione dell’impianto Fulvio Bernardini di Roma, che potrebbe essere omologato dalla Federazione rugby".

 

Per leggere l’intervista integrale a Vincenzo Manco clicca qui

E' possibile ricevere gratuitamente e regolarmente “Sport Ecopneus Newsletter”: basta richiederne l’invio a ufficiostampa@ecopneus.it, tel. 06/4416401

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19