Nazionale

Giunta nazionale Uisp: la stagione dello sportpertutti è entrata nel vivo

Si è tenuta il 19 aprile la riunione della Giunta Uisp: ecco una sintesi della comunicazione del presidente e degli altri temi affrontati

 

Si è tenuta venerdì 19 aprile, con inizio alle 17.30, la riunione della Giunta nazionale Uisp, in modalità on lineAll’ordine del giorno: 1. comunicazioni del presidente; 2. aggiornamenti Comitato Territoriale Milano; 3. aggiornamento Regolamenti Tecnici Nazionali Settori di Attività; 4. Settore di Attività Equestri e Cinofile; 5. situazione Comitato Territoriale Bergamo - decisioni conseguenti; 6. Assistenza Tecnica Comitato Territoriale Firenze; 7. varie ed eventuali.

Presenti alla riunione: Tiziano Pesce, Patrizia Alfano, Antonio Adamo, Enrico Balestra, Lorenzo Bani, Salvatore Farina, Enrica Francini, Massimo Gasparetto, Simone Menichetti, Simone Ricciatti, Vera Tavoni, il segretario generale Tommaso Dorati, il responsabile Comunicazione e stampa Ivano Maiorella.

In apertura le comunicazioni del presidente Uisp, Tiziano Pesce, che ha fatto una rapida carrellata delle tante iniziative Uisp che si sono tenute in questo periodo, culminate con Vivicittà di domenica scorsa. “Continuiamo a vivere in un clima di crisi e di incertezza internazionale – ha detto Pesce - si aggrava la tensione tra gli stati in Medio Oriente, la tragedia della guerra continua a martoriare la Striscia di Gaza e l’Ucraina, la strage dei migranti prosegue nel Mediterraneo senza che l’Europa riesca a trovare la strada di politiche migratorie orientate alla costruzione di corridoi umanitari, come chiedono Aoi-Associazione Ong Italiane e Amnesty International. Richieste e appelli ai quali l’Uisp continua ad aderire, con il Forum del Terzo settore”.

“Ci avviciniamo al 25 aprile, una data particolarmente importante nella storia dell’Uisp che, non dobbiamo mai smettere di ricordarlo, è nata nel 1948, ha gli stessi anni della Costituzione italiana e ne incarna i valori. Libertà, democrazia e antifascismo ancora una volta ispireranno le molte iniziative che l’Uisp dedicherà alla Liberazione su tutto il territorio nazionale. Il calendario si sta arricchendo ora per ora e ne daremo conto sulle pagine del sito nazionale Uisp”.

“Abbiamo ancora negli occhi le immagini di una edizione straordinaria di Vivicittà che domenica scorsa, 14 aprile, ha animato 38 città italiane. Pace, legalità, inclusione, sono stati i pilastri della nostra manifestazione simbolo che, ancora una volta, ha dimostrato la vitalità dello sport sociale e per tutti nel saper conquistare uno spazio di rilievo anche nei media. Vivicittà è un racconto collettivo reso possibile dall’impegno dei dirigenti dei Comitati Uisp e delle società sportive, dall’entusiasmo di centinaia di volontari, dai praticanti e dai partecipanti dei nostri Settori di Attività, a cominciare, in questo caso, dall’Atletica leggera. Questa edizione è stata particolarmente significativa: abbiamo spento 40 candeline e festeggiato la longevità di questa manifestazione nel prestigioso salone degli Arazzi della Rai in viale Mazzini, insieme agli amici di sempre come Radio 1 Rai, Corriere dello Sport e Marsh, e con la presenza di Andrea Abodi, ministro per lo Sport e i Giovani, che ha anche partecipato alla speciale prova tenuta nella Capitale, una staffetta per la pace che ha toccato luoghi simbolo di Roma, come la Moschea, la Sinagoga e piazza San Pietro. Altro luogo particolarmente significativo attraversato da Vivicittà, è stato Caivano, da dove abbiamo dato il via in diretta su Radio 1 Rai, che ci ha ospitati per un’ora, con collegamenti da varie città come Bari e Reggio Emilia, ma anche Brescia con la direttrice della Casa di reclusione Verziano dove si è svolta la nostra corsa. Vivicittà-Porte Aperte si è già tenuta anche a Ragusa e Catania e proseguirà in altri 17 istituti penitenziari, sino a giugno. Presenza importante è stata quella di Mogens Kirkeby, presidente Isca, che ha corso a Ferrara. Vivicittà ci ha emozionato, ha confermato l’importanza del ‘comunicar facendo’ Uisp ed ha dimostrato la vitalità di una formula unica nel suo genere, che nello sportpertutti ha la sua bandiera: si corre tutti insieme, campioni, amatori e semplici appassionati”.

“Una formula che, proprio nei giorni nei quali eravamo tutti al lavoro per organizzare Vivicittà, è stata messa in grande difficoltà dalla Fidal che, sebbene sia un partner storico dell’Uisp e della manifestazione sin dalla sua nascita, nel 1984, con il presidente Primo Nebiolo che contribuì al suo successo, oggi mette in discussione questo principio, cercando di limitare pesantemente, penalizzandoli, i podisti tesserati con un Ente di promozione sportiva. La Fidal ha proposto all’Uisp e a tutti gli Enti di Promozione sportiva una nuova Convenzione nella quale, anche in ragione della modifica dei regolamenti federali, viene – di fatto – pesantemente limitata la partecipazione dei tesserati Eps. L’Uisp, insieme alla grande maggioranza degli Eps, si è rifiutata di firmarla, avanzando proposte costruttive e chiedendo il rispetto di questo principio base in nome del quale tutti i soggetti sportivi concorrono alla diffusione della pratica sportiva. Un principio di libertà e di promozione del diritto allo sport e alla salute, sancito dalla Costituzione, che non può essere subordinato al volere di questa, o di altre Federazioni, di imporre un monopolio sulle attività. Stiamo seguendo con grande attenzione e con spirito costruttivo questa vicenda, che rischia di minare il rapporto tra promozione sportiva e Federazioni, soprattutto in alcune discipline. Di promozione sportiva si è parlato anche nel Consiglio Nazionale Coni di lunedì 22 aprile, che al terzo punto all’ordine del giorno ha avuto il tema dell’attività di Federazioni, Discipline associate ed Eps, con l’approvazione, inoltre, dei principi fondamentali degli statuti degli Eps. Se ne parlerà anche l’8 maggio in occasione del prossimo incontro periodico tra il ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi e gli Enti di Promozione sportiva. In ambito rapporti con Federazioni sportive, l’Uisp è stata audita il 18 aprile dall’AGCM-Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito al procedimento avviato nei confronti della Figc-Federazione Italiana Giuoco Calcio teso ad accertare eventuali posizioni di ‘abuso dominante’ riguardo l’organizzazione di tornei ludico amatoriali e quindi eventuali violazioni dell’art. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione europea”.

“Prosegue con intensità il lavoro di analisi e approfondimento associativo attraverso incontri nazionali promossi dall’Uisp. Dopo il seminario nazionale tenuta a Roma lo scorso 6 aprile, con il titolo ‘Ri-generare la salute’, promosso dalle Politiche per la Promozione per la salute, che ha prodotto riflessioni molto utili e concrete, il 17 aprile si è tenuto a Roma l’incontro conclusivo del progetto STePS, che ha visto l’Uisp, insieme al Csi, impegnata al fianco di Save the Children, sul tema degli ambienti sicuri per bambini e adolescenti, tra buone prassi e sfide per la tutela dello sport. Tra le prossime scadenze di rilievo nazionale, ricordo che il 18 maggio a Roma è in programma il seminario nazionale promosso dalle Politiche di Genere e Diritti, dal titolo “Genere, corpi, diritti nello sportpertutt*”.

“In ambito terzo settore segnalo che martedì 17 aprile si è tenuto il Consiglio nazionale del Terzo settore, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. La viceministra Maria Teresa Bellucci, nell’aprire i lavori, ha ricordato la prematura scomparsa di Claudia Fiaschi, già portavoce del Forum del terzo settore. Tutti i componenti il Consiglio si sono poi complimentati con il dott. Alessandro Lombardi, nominato Capo Dipartimento per le Politiche sociali, terzo settore e migratorie, formulando i più sentiti auguri di buon lavoro. Una nomina, fortemente voluta dalla viceministra Bellucci, per un dirigente competente e sempre disponibile all’ascolto, che anche l’Uisp ha potuto apprezzare molto durante tutti gli anni di sua responsabilità in qualità di direttore generale. Negli organi del Forum del terzo settore stiamo invece confrontandoci per predisporre un documento-appello, in vista delle prossime elezioni europee, sulle politiche di welfare, la democrazia, la sostenibilità e la necessità di promuovere il ruolo dei soggetti di terzo settore nel perseguimento delle politiche sociali, alla base della coesione europea”.

Sulla comunicazione del presidente Pesce è seguito un ampio dibattito tra i membri della Giunta nazionale.

Sul secondo punto all’ordine del giorno, “Aggiornamenti Comitato Territoriale Milano” il presidente Pesce ha dato la parola al segretario generale Uisp, Tommaso Dorati, in quanto commissario Uisp Milano, che ha fornito aggiornamenti sulla situazione del Comitato e della società controllata dal Comitato: “Stiamo potenziando qualitativamente e quantitativamente le attività tipiche che il Comitato deve svolgere, cercando di mettere in sostanziale equilibrio la sua gestione e sostenibilità economica. Restano le complesse e gravi criticità da noi trovate, per le quali siamo in attesa delle risultanze del lavoro che sta svolgendo il pool di legali di cui ci stiamo avvalendo".

È stato sottolineato positivamente da parte di tutta la Giunta, il faticoso lavoro al quale si stanno sottoponendo il commissario Dorati, e i dirigenti incaricati di seguire il Commissariamento, Enrica Francini, Armando Stopponi e Roberto Rodio. Anche in considerazione del fatto che l’attività è ripresa in maniera costante, come è documentato anche nel sito internet Uisp Milano. La trasparenza amministrativa e la reputazione dell’Uisp sono obiettivi associativi dell’intero gruppo dirigente.

Sul terzo punto all’ordine del giorno, “Aggiornamento Regolamenti Tecnici Nazionali Settori di Attività”, ha relazionato Enrico Balestra, responsabile del Dipartimento Attività e Transizione digitale, che ha illustrato il percorso di aggiornamento dei Regolamenti Tecnici Nazionali dei Settori di Attività (SdA). Il percorso interno prevede un tavolo di lavoro con i SdA, la restituzione alla Giunta nazionale per approvazione, il passaggio in Consiglio nazionale per la ratifica. Con la verifica da parte del Dipartimento Formazione e Ricerca Uisp riguardo il sistema delle qualifiche.

Anche sul quarto punto all’ordine del giorno, Settore di Attività Equestri e Cinofile, ha relazionato Enrico Balestra, che ha informato la Giunta delle dimissioni della responsabile del SdA nazionale, Giovanna Fabiani e di alcuni responsabili dell’Organigramma. Sono state svolte le consultazioni dei responsabili regionali SdA Equestri Cinofile. La Giunta nazionale Uisp ha revocato l’incarico, (a seguito dimissioni) a Giovanna Fabiani e ai componenti l’Organigramma assegnato il mandato al Dipartimento attività di coordinare il Settore e, in accordo con i Componenti SdA, di individuare la proposta di nuovo organigramma da sottoporre all’approvazione della Giunta Nazionale.

Il quinto punto all’ordine del giorno, Situazione Comitato Territoriale Bergamo - decisioni conseguenti, è stato illustrato da Tommaso Dorati, segretario nazionale Uisp, che ha spiegato che a seguito dimissioni della presidente e del vicepresidente vicario, di decadenze e di precedenti dimissioni si è nella condizione di impossibilità di funzionamento degli organismi dirigenti del Comitato. La Giunta nazionale ha deliberato il commissariamento ed approvato, su proposta del presidente nazionale Pesce, la nomina del commissario Uisp Bergamo con pieni poteri nella figura di Armando Stopponi.

Il sesto punto all’ordine del giorno, Assistenza Tecnica del Comitato Territoriale Firenze, è stato introdotto dal presidente Tiziano Pesce, che ha ricostruito le tappe principali della vicenda e i successivi sviluppi: “A seguito della delibera di Giunta del 20 maggio 2023 che prevedeva da parte del Comitato di Firenze il recepimento delle soluzioni indicate nella relazione d’Assistenza tecnica redatta dall’incaricato dott. commercialista Fabrizio Mercuri, il Comitato di Firenze ha trasmesso la relazione finale e la relativa documentazione. Al fine degli adempimenti di competenza della Giunta, il dott. Fabrizio Mercuri rileva, con una nota del 19 aprile, “i progressi riscontrati e le problematiche ancora esistenti sul Comitato Territoriale Uisp Firenze Aps”. La Giunta nazionale Uisp, preso atto della situazione e in particolare della relazione del 19 aprile 2024 del dott. Fabrizio Mercuri, ha stabilito che venga dato seguito da parte degli Organi statutari del Comitato Territoriale Firenze alle soluzioni contenute nella Relazione dell’Assistenza Tecnica approvata dalla Giunta nazionale il 20/05/2023, integrate dalla succitata Relazione del 19/4/24 entro e non oltre 60 giorni.

La Giunta nazionale Uisp ha termina i suoi lavori alle ore 22:00. (a cura di I.M. e T.D.)

UISPRESS

PAGINE UISP

AVVISO CONTRIBUTI ASD/SSD

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP