Nazionale

I Matti per il calcio Uisp sono tornati in campo a Cesenatico

Utenti dei Centri di salute mentale, operatori, medici e infermieri, sono scesi in campo per un torneo all'insegna della condivisione e dell'allegria
 
 
"Matti per il calcio”, la Rassegna nazionale di calcio per Centri di salute mentale organizzata dall’Uisp, è in corso di svolgimento a Cesenatico. 25 partite di calcio nell’arco di tre giorni, nove squadre da varie regioni, composte da persone con disagio mentale, medici, infermieri, familiari, per un totale di circa duecento persone. Le squadre, suddivise in 3 gironi, si sono incontrate in partite con due tempi di 20’ ciascuno. Sabato 24 settembre si svolgeranno le finali e le premiazioni.
 
La manifestazione è stata inserita nella Settimana Europea dello Sport BeActive, promossa dalla Commissione Europea e in Italia dal Dipartimento per lo sport e da Sport e Salute
 
 
Ecco l'elenco delle squadre: Va’ pensiero (Emilia-Romagna); Tempesta/Nizza Millevoci (Piemonte); Insieme per sport (Liguria); Club Integriamoci (Emilia-Romagna); Insuperabili/Terzo Tempo (Piemonte); Asd Global Sport Lario (Lombardia); Percorsi Odv (Abruzzo/Molise); Pionta Arezzo (Toscana); Asd Una ragione in più (Sardegna). 
 
 
Nel pomeriggio di venerdì 23 settembre un lungo collegamento in diretta con Radio Rai 1 Sport, ha fatto vivere a tutta Italia le emozioni dei campi, con gli interventi di molti protagonisti di questi tre giorni di sport e inclusione. Il giorno di apertura degli incontri, giovedì 22 settembre, è stato raccontato da un servizio della TgR Rai Emilia Romagna: "Abbiamo una fascia d'età che va dai 20 ai 60 anni, con operatori, dottori, pazienti e anche familiari", dice Alessandro Baldi, responsabile nazionale Calcio Uisp. Uno dei giocatori intervistato afferma di ispirarsi a Koulibaly: "E' un uomo che ha voglia di coltivareil gioco, divertire e cercare di aiutare i compagni". GUARDA IL VIDEO 
Anche RaiNews sul suo sito ha lanciato la Rassegna nazionale Uisp, con un articolo, mentre il Giornale Radio Sociale ha ospitato un intervento di Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp: "Abbiamo qui una rappresentanza delle decine di Comitati Uisp che, sull'intero territorio nazionale, da ormai trent'anni organizzano tornei e campionati che in campo costruiscono e promuovono gioco, divertimento, socialità, relazioni. Attività in grado di contribuire a superare il disagio mentale, i pregiudizi, promuovendo salute e benessere psicofisico". ASCOLTA L'AUDIO
 
COME È NATA “MATTI PER IL CALCIO”. “Matti per il calcio” è una delle più affermate iniziative di sport e inclusione in Italia. Le iniziative territoriali si sono cominciate a radicare dal 1995, grazie ad alcune esperienze pilota che l’Uisp ha promosso a Torino, Roma, Parma, Genova e altre città. Dal 2006 queste iniziative locali sono diventate un evento nazionale completamente gratuito per i partecipanti: “Matti per il calcio” è una Rassegna nazionale di promozione sportiva e sociale che interviene sul terreno dei modelli culturali, per costruire sul campo relazioni in grado di superare disagio mentale e solitudine. 
 
PERCHÈ “MATTI PER IL CALCIO”? Si tratta di una sfida culturale prima che sportiva che rappresenta un modo semplice per mettere insieme problema e cura: lo sport, il gioco del calcio in particolare, come terapia individuale e di gruppo per superare forme più o meno acute di disturbo mentale ma anche per educare alla socialità, ad uscire dall’isolamento, al rispetto delle regole e all’assunzione di responsabilità, costruendo occasioni di riabilitazione e integrazione sociale.
 

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sex Live

Visit free sexy video chat website chat18.webcam.

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP