Nazionale

La mobilità lenta di Bicincittà, il popolo su due ruote chiede spazio

Sostenibilità ambientale, città a misura di persona, sicurezza per chi pedala: l'impegno storico di Bicincittà. Parla Francesco Turrà

 

Tutto pronto per l’edizione 2024 di Bicincittà Uisp: saranno 20.000 le persone di tutte le età che, in 43 città italiane, invaderanno strade e borghi con biciclette di ogni forma e misura per chiedere il diritto ad una mobilità dolce e più sicurezza su due ruote. 

“Con Bicincittà l’Uisp contribuisce a promuovere città a misura di persona - commenta Francesco Turrà, responsabile Politiche ambientali Uisp - Bicincittà è stata la prima manifestazione nazionale a scegliere di mettere al centro la mobilità lenta, le piste ciclabili e la sicurezza dei cittadini: oggi che tutti parlano di mobilità dolce, sostenibilità ambientale e città a 30 km orari, la nostra iniziativa si presenta con un patrimonio importante di esperienza e testimonia che l’animazione territoriale rimane centrale. Lo sport è un grande soggetto di attivazione e la bicicletta è uno strumento potentissimo per coinvolgere le persone: aiuta a socializzare inserendo un elemento culturale che permette di trasmettere messaggi importanti. Unendo due cose piacevoli, come andare in bici e stare insieme, Bicincittà promuove un modo di muoversi e la possibilità di vivere la città diversamente, ed è stato antesignano da questo punto di vista”.

I dati degli incidenti e delle vittime tra i ciclisti in Italia sono drammatici: dall'inizio di quest'anno sono stati registrati già 54 incidenti mortali che hanno coinvolto ciclisti sulle strade italiane, di cui 50 uomini e 4 donne. Dati che rappresentano un aumento del 50% rispetto ai 36 incidenti dello stesso periodo nel 2023. (Dati Osservatorio Ciclisti Asaps-Sapidata). Per quanto riguarda le regioni, secondo i dati dell'Associazione sostenitori della Polizia stradale, Veneto e Lombardia sono in testa con 9 morti ciascuna, seguite da Emilia-Romagna (7), Campania (5), Lazio, Toscana e Friuli-Venezia Giulia (4), Piemonte (3), Sardegna e Sicilia (2).

Sicurezza dei ciclisti, mobilità alternativa, cultura urbana ed educazione ambientale: questi sono i principi cardine di Bicincittà. Lo scopo è quello di proporre ai cittadini una giornata diversa, all’insegna dello sport, del vivere sano e della mobilità sostenibile. “Nella sua evoluzione Bicincittà è diventato veicolo di un’idea di vivere la città differente rispetto a come la viviamo abitualmente - conclude Turrà - e rappresenta un momento di evasione dalla normalità”. (a cura di Elena Fiorani)

UISPRESS

PAGINE UISP

AVVISO CONTRIBUTI ASD/SSD

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP