Nazionale

Matti per il calcio Uisp riparte da Cesenatico

Dal 22 al 24 settembre torna la Rassegna nazionale dei CSM: di nuovo in campo persone con disagio mentale, operatori, medici. Parla A. Baldi

 

Fortunatamente già da alcuni mesi parliamo di ripartenza e mettiamo in fila iniziative ed appuntamenti che tornano a coinvolgere cittadini e sportivi, all’insegna dello sport sociale e per tutti. Oggi possiamo annunciare anche il ritorno più atteso e desiderato: l’appuntamento con la Rassegna nazionale Matti per il calcio, organizzata dal Settore di Attività Calcio Uisp nazionale. 

“Finalmente potremo riaprire la stagione sportiva con la nostra manifestazione di punta - racconta Alessandro Baldi, responsabile Calcio Uisp - Matti per il calcio è l’iniziativa che più ci caratterizza e che racchiude tutti i nostri valori e l’approccio dello sportpertutti: inclusione, accoglienza, benessere per tutte e tutti”.

Ecco le date da segnare sul calendario: da giovedì 22 a sabato 24 settembre, a Cesenatico, in programma le partite di calcio a 7 giocate dalle squadre più originali ed entusiaste che abbiate mai visto. Quella del 2022 sarà la 14^ edizione di Matti per il calcio, dopo i due anni di stop imposti dalla pandemia. “Abbiamo aperto le iscrizioni da qualche ora e già stanno arrivando le prenotazioni, mai vista questa reattività, evidentemente le nostre società aspettavano un segnale, che è arrivato, e loro l’hanno prontamente recepito. Percepiamo una gran voglia di iniziare una stagione che sia il più normale possibile, condividiamo con tutti i nostri iscritti il desiderio di riappropriarci del nostro gioco preferito, e questo vale ancor di più per tutte quelle persone che vivono condizioni di disagio”.

Infatti, i protagonisti della manifestazione Uisp sono medici, infermieri, utenti dei Dipartimenti di salute mentale, che utilizzano il calcio per promuovere la socializzazione e il recupero di un nuovo equilibrio. Matti per il calcio si struttura in veri e propri campionati territoriali e un appuntamento nazionale, per dare vita ad una campagna di promozione sociale che interviene sui modelli culturali, sui pregiudizi, su ciò che viene considerato normale secondo le convenzioni comuni. I partecipanti si allenano regolarmente, disputano partite, trovano una ragione di esistere nel mondo che spesso li emargina, attraverso una pratica che costruisce una nuova normalità, basata sul movimento e sulla fiducia. 

Matti per il calcio è la storia della nostra associazione - continua Baldi - siamo convinti che sia la direzione giusta da percorrere, e ne siamo convinti perchè l’esperienza di questi 13 anni ce lo conferma e ce lo confermano i pareri scientifici di medici e infermieri con cui collaboriamo da anni. In questi lunghi mesi di pandemia i Csm ci hanno raccontato la grande difficoltà nell’organizzare le attività per i ragazzi, hanno condiviso con noi lo sconforto: sentivano che i loro pazienti avevano estremamente bisogno di muoversi e giocare insieme, una mancanza che ha corrisposto ad una privazione di benefici per la salute di tante persone”.

Ora però c’è una data da aspettare e allenamenti da svolgere per farsi trovare pronti a scendere in campo, condividendo un obiettivo: come da tradizione saranno 16 le squadre in gara, suddivise in quattro gironi da 4, le partite sono in programma dal giovedì pomeriggio fino a sabato mattina.Alla rassegna nazionale saranno rappresentate tutte le Regioni che svolgono l’attività, che nei mesi scorsi sono lentamente ripartite. Invariata la formula che prevede incontri di calcio a 7 con partite di due tempi da 20 minuti ciascuno. In campo scenderanno tutti: dagli infermieri ai pazienti ai volontari. Per rinfrescarci un po’ la memoria ecco il video di lancio dell’edizione 2019

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sex Live

Visit free sexy video chat website chat18.webcam.

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP