Nazionale

Pallavolo Uisp: si torna sotto rete con i Campionati nazionali

Dal 24 al 27 giugno tutti a Rimini che per tornare a giocare insieme: una versione ridotta nei numeri ma grande nell’entusiasmo. Parla F. Giorgetti

 

Ogni anno la Pallavolo Uisp porta a Rimini migliaia di giovani, famiglie e appassionati di questo sport che riempiono la città e aprono in qualche modo la stagione estiva. Dopo un anno di interruzione, in cui ci siamo dovuti fermare per proteggerci dalla pandemia in corso, quest’anno i giochi si riaprono anche se le condizioni non sono ancora le stesse pre-pandemia e se sono tante le procedure e le regole da seguire. I Campionati nazionali si terranno dal 24 al 27 giugno nelle palestre riminesi, un solo weekend rispetto ai classici due delle scorse edizioni, sono attese 55 squadre e circa 700 persone. “Nonostante la grande voglia di partecipare che sentiamo ci sono tante situazioni particolari che limitano la possibilità di partecipare - racconta Fabrizio Giorgetti, responsabile nazionale Pallavolo Uisp - Al momento abbiamo la metà delle squadre rispetto al 2019: parliamo di gruppi amatoriali, composti da ragazzi che giocano per divertirsi, che non hanno potuto allenarsi durante l'inverno e hanno alcune remore a muoversi e partecipare ad eventi nazionali in questa fase. L’aspetto positivo è che ci sono anche squadre nuove, che partecipano per la prima volta, quindi qualcosa si è messo in moto. Ovviamente anche il tesseramento ne ha risentito: ma siamo ottimisti per una ripresa che ripartirà proprio da Rimini”.

Il Comune di Rimini come ogni anno accoglierà con entusiasmo i pallavolisti Uisp, anche grazie alla collaborazione di ACX Consulting per la logistica, saranno circa 15 le palestre messe a disposizione per gli incontri e l’Uisp metterà in campo il massimo senso di responsabilità: il pubblico nelle palestre non ci sarà e non sarà possibile fare la doccia negli spogliatoi; tutti gli spazi e gli attrezzi utilizzati saranno sanificati, non saranno ammessi estranei sul campo gara e verrà garantito il massimo della tracciabilità delle presenze. 

“Anche il nostro staff sarà un po’ ridotto rispetto alle edizioni tradizionali: - conclude Giorgetti - ci saranno circa 30 arbitri e una decina di persone per l’organizzazione, oltre agli operatori dell’Uisp Rimini che ci coadiuveranno. Per le premiazioni troveremo una location all’aperto che ci possa accogliere tutti in sicurezza e farci vivere un bel momento di festa nonostante le restrizioni”. (Elena Fiorani)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19