Nazionale

Pedalare insieme per il diritto alla mobilità con Bicincittà

La pedalata Uisp è simbolo di libertà e attenzione alla tutela dell'ambiente: domenica 7 maggio la giornata centrale. Parla M. Ceccantini

 

Pedalare insieme per i diritti: è questo l’invito che l’Uisp manda a cittadine e cittadini, bambini e adulti, famiglie e gruppi di amici. Domenica 7 maggio torna Bicincittà, la manifestazione nazionale dell’Uisp che promuove il diritto a città vivibili e sicure per chi sceglie di utilizzare una mobilità dolce e sostenibile.

“L’edizione 2023 di Bicincittà sarà incentrata sul diritto a muoversi in libertà e sicurezza - dice Marco Ceccantini, responsabile manifestazioni nazionali Uisp - la nostra pedalata vuole trasmettere un messaggio di sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile, in particolare per chi si reca presso gli impianti sportivi in bicicletta. Negli ultimi anni anche le amministrazioni stanno incentivando questo approccio attraverso la realizzazione di numerose piste ciclabili che rendono più sicuri gli spostamenti. Promuovere la mobilità su due ruote significa condividere una nuova cultura del movimento, perché muoversi in bici vuol dire accrescere la propria sensibilità nei confronti dell'ambiente, produrre meno inquinamento e sviluppare la cultura del rispetto dell'ambiente e dei luoghi in cui viviamo”.

La pedalata Uisp ogni anno scende in campo per restituire almeno per un giorno centri storici e spazi verdi delle città a grandi e bambini che li colorano e li riempiono di scampanellate e allegria. Bicincittà è un percorso che si snoda su più luoghi e su più date, la maggior parte delle tappe (40) saranno il 7 maggio, ma ci saranno iniziative da fine aprile ad agosto. Il primo prologo sarà domenica 23 aprile Crispiano (Ta), seguita il 1 maggio da Rocca Piemonte (Sa) e il 6 da Bibbiena (Ar).

“La prima tappa di questo ricco calendario sarà il 23 aprile a due giorni dalla Festa della Liberazione - aggiunge Ceccantini - non possiamo non ricordare che la bicicletta è da sempre un simbolo di libertà, legato alla lotta partigiana e alla Resistenza. Pedalare rende liberi, diceva Gino Bartali, giusto fra le nazioni; i chilometri percorsi pedalando per portare i documenti necessari a far fuggire gli ebrei dai nazisti sono ancora oggi un messaggio di fratellanza e umanità. La libertà sarà uno dei diritti al centro della nostra manifestazione, che porteremo avanti pedalando e muovendoci in modo sostenibile e sicuro nelle nostre città”.

UISPRESS

PAGINE UISP

AVVISO CONTRIBUTI ASD/SSD

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP