Nazionale

Roma è tornata a correre per Miguel: 9000 i partecipanti

Strantirazzismo e Corsa di Miguel, l'appuntamento podistico organizzato assieme a Uisp Roma è tornato in strada, con ben 34 associazioni solidali

 

Domenica 22 gennaio circa 9000 runners si sono dati appuntamento alle 9.45 sul lungotevere di Roma, all’altezza del Foro Italico, per prendere parte alla 23^ edizione della Corsa di Miguel, l’evento podistico che ricorda Miguel Sanchez, podista e poeta argentino rapito da un commando paramilitare nel 1978, e diventato uno dei quasi 30.000 desaparecidos vittime della dittatura. 

All’interno della rassegna era prevista alle 10.45 anche la Strantirazzismo, camminata di tre chilometri, organizzata in collaborazione con Uisp Roma, per combattere tutte le forme di discriminazione, nello sport e fuori, promuovendo l’incontro fra culture, lingue, sport differenti, l’inclusione di ciascuno, indipendentemente da etnia, religione o abilità. Insomma, c’erano i sorrisi, i colori, c’erano i musicisti di strada ad accompagnare la corsa, c’era lo sport, e c’erano anche dei messaggi molto chiari che la comunità di partecipanti ha portato in strada. Lo hanno fatto sia individualmente che in forma associativa, con ben 34 associazioni impegnate nel campo della solidarietà, che hanno adottato altrettanti tratti del percorso.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

La Corsa di Miguel è una sfida adatta a tutte e tutti, con un percorso sia competitivo che non competitivo di 10 chilometri che ha visto la partecipazione di persone di tutte le età, origine, genere e abilità psicofisica: dai campioni, agli amatori, giovani delle scuole, anziani e moltissimi atleti paralimpici di cui alcuni sulle joelette, le speciali carrozzine che consentono a persone con disabilità motorie di partecipare alla corsa, trasportate dai runners cosiddetti "alfieri".  

Il percorso si è concluso con l’emozionante ingresso allo stadio Olimpico, dove hanno poi avuto luogo le premiazioni. A tagliare il traguardo per primi, tra gli uomini, Michele Fontana, dell’Areonautica Militare, Samuele Angelino, dell’Atletica Arcobaleno Savona e Freedom Amaniel, il vincitore della scorsa edizione. Sveva Fascetti, Fiamme Gialle, ha vinto invece tra le donne, davanti a Alessia Tuccitto della Caivano Runner, e a  Lucia Mitidieri dell’Asd Piano ma Arriviamo. Alla gara hanno partecipato anche diverse figure istituzionali: l'assessore allo Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato, che insieme ai componenti della segreteria dell'assessorato ha corso la Strantirazzismo, e il delegato allo sport della Regione Lazio Roberto Tavani che ha partecipato alla 10 chilometri. 

La Rai ha dedicato uno speciale di mezz’ora alla manifestazione, con riprese lungo la corsa, droni e interviste.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19