Nazionale

Sport nelle carceri: presentato un progetto di legge

Martedì 16 aprile i deputati Pd Laura Coccia e Filippo Fossati, insieme al Presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, hanno presentato ai detenuti, agli educatori, alla direzione e alla polizia penitenziaria dell'Istituto di Reclusione di Rebibbia una proposta di legge per la promozione dell'attività sportiva nelle carceri (per leggere il testo della proposta di legge clicca qui).
"Credo sia fondamentale – dice Laura Coccia, deputata democratica - che in Italia, anche in seguito alla mortificante condanna con cui la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha stabilito che il nostro Paese viola i diritti dei detenuti tenendoli in celle dove hanno a disposizione meno di 3 metri quadrati, si cominci finalmente a immaginare percorsi rieducativi che restituiscano al condannato dignità e gli consentano di affrontare un percorso realmente riabilitante".
"Per queste ragioni l’attività motoria diventa un diritto sacrosanto per dare dignità alla propria vita e al proprio corpo – dice Fossati, deputato democratico - la proposta di legge, oltre a stabilire principi generali che riconoscono allo sport un forte valore sociale ed educativa, afferma come esso rappresenti un diritto della persona e come tale vada garantito. In particolare in quelle realtà dove la sua pratica stimola la socializzazione, il rispetto delle regole e la collaborazione con gli altri".
"Non sappiamo quando finirà questa legislatura – dicono Coccia e Fossati - ma auspichiamo fortemente che questa proposta di civiltà, oltre ad essere largamente condivisa dalle forze politiche, possa diventare presto legge dello stato".

Laura Coccia è stata ospite della trasmissione Novanta Minuti condotta da Enrico Varriale su RaiSport 1, mercoledì 17 aprile, dove ha presentato la proposta di Legge per l'attività sportiva dei detenuti (VIDEO)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19