Nazionale

SportPerTutti in Basilicata: i temi emersi dai Living Lab

Dal 25 al 27 novembre tre incontri sulle dimensioni dello sport: sociale, economica ed ambientale. "Consolidare e innovare", parla M. Di Gioia

 

Durante le giornate del 25, 26 e 27 novembre, parallelamente alle attività del Matera Sport Film Festival, si sono svolti i tre Living Lab regionali organizzati dall’Uisp Basilicata, incontri promossi nell'ambito del progetto SportPerTutti, in cui sono state trattate tutte e tre le dimensioni di riferimento: economica, sociale e ambientale. "Abbiamo voluto sfruttare questa concomitanza, non soltanto per riunire diversi stakeholders, ma proprio per arricchire con i temi del Festival i contenuti delle tavole rotonde", ha detto Michele Di Gioia, presidente Uisp Basilicata e organizzatore del Festival. 

Si è cominciato venerdì 25 novembre, alle 18:30, presso lo spazio comunale Hubout di Matera, con l’incontro dedicato alla dimensione sociale dello sport, declinato in particolare sul tema dei diritti delle donne nello sport e del dialogo interculturale. Oltre alle esponenti delle istituzioni locali, l’assessora del Comune di Matera alle pari opportunità, Tiziana D’Oppido Margherita Perretti, presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Basilicata, ha partecipato anche il professor Giuseppe De Ruggeri in rappresentanza del liceo scientifico sportivo Dante Alighieri di Matera. Il confronto con i rappresentanti del terzo settore, Vincenzo Manco, responsabile del Centro Studi Terzo Settore Uisp, e Giuseppe Salluce, portavoce del Forum Terzo Settore Basilicata è stato arricchito dalla partecipazione di due protagoniste del film prodotto da Nanni Moretti e diretto da Isabel Achaval, "Las Leonas".  “Abbiamo approfittato della presenza di Ivanilda Duarte Ramos ed Elvira Escobar Veliz per farci raccontare la loro storia, una storia di persone comuni, che parla di integrazione, lavoro, speranze e, ovviamente, sport - ha detto Di Gioia -  eredità di questo incontro, che speriamo di poter ufficializzare nei prossimi giorni, è l'adozione ufficiale della Carta Europea dei Diritti delle Donne nello Sport da parte del Comune di Matera. Speriamo che questo spinga altri comuni in tutta la regione a fare lo stesso”.

Nel pomeriggio di sabato 26, si è presa in analisi invece la dimensione economica, anche in questo caso, in collegamento con il Matera Sport Film Festival. Sono infatti intervenuti Maurizio Cusano, Extra Casting Coordinator, che ha condiviso la sua competenza cinematografica parlando delle opportunità lavorative nel mondo dell’audiovisivo e dello sport, e  Francesco Ceniti, giornalista vincitore del Premio Nino Grilli, che ha parlato dei pericoli delle infiltrazioni malavitose all’interno delle società sportive come monito per chi si approccia al mondo del lavoro sportivo. Alla presenza dell'assessora comunale alle politiche giovanili, scuola e sport, Valeria Piscopiello, di Enza Beltrone di Ussi Nazionale e dei rappresentanti delle scuole locali, Giuseppe De Ruggeri per il liceo sportivo e Angelo Coretti per il liceo artistico, si è affrontato il tema dello sport come opportunità professionale e motore di sviluppo economico per il territorio. C'è stato poi spazio per la testimonianza di ragazzi e ragazze volontarie che, con l'associazione Basilicata Link, stanno svolgendo uno scambio culturale sul territorio nell’ambito di un progetto Human Capital, provenienti Spagna, Ucraina, Germania e Francia. “E’ stato un incontro importante perchè ci ha permesso di rafforzare una rete già esistente sul territorio. In maniera il più possibile coordinata cercheremo di mettere in campo azioni, soprattutto rivolte ai giovani, per la promozione di attività lavorative in ambito sportivo, dalla pratica alla narrazione, sia autoriale che giornalistica. Un'azione tanto più necessaria in questa regione, la Basilicata, che vive un periodo di difficoltà demografica dovuta anche all’emigrazione dei più giovani che non trovano sbocchi occupazionali", ha commentato Di Gioia.   

La tre giorni di incontri si è conclusa domenica 27, presso l’Open space Basilicata, sede dell’Apt regionale con un confronto sulla dimensione ambientale. Al centro, il rapporto fra sostenibilità e opportunità di sviluppo del territorio, anche attraverso il turismo sportivo in ambiente naturale. “Evidenziando le potenzialità legate all’ambito naturalistico e paesaggistico della Regione è emersa, da parte dei partecipanti, la necessità di valorizzare le azioni strategiche di promozione del territorio in un’ottica di sostenibilità e di fruizione consapevole", ha spiegato di Gioia. Erano, infatti, presenti le istituzioni del territorio, con Vincenzo di Pede, in rappresentanza di Apt Basilicata, la vicesindaca del comune di Matera e assessora all’urbanistica, Rossella NicolettiDaniele Masala professore ordinario dell’Unversità della Magna Grecia di Catanzaro e campione olimpionico di Penthatlon, Vito Manco ed Enza Beltrone. Inoltre, Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute ha partecipato con un videomessaggio. "Si è partiti dalle buone pratiche già presenti, come l’app Free to Move, messa in campo da Apt per il ciclotusmo, o il programma per valorizzare il parco della Murgia Materana attraverso turismo lento. Desideriamo proseguire i lavori con tavoli di confronto tra i vari attori istituzionali e del terzo settore, per favorire ulteriori soluzioni condivise di sviluppo sostenibile", ha spiegato Di Gioia.

Il progetto Uisp “SportPerTutti”, finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, coinvolge 16 regioni italiane ed ha l’obiettivo di valorizzare lo sport e l’attività fisica quali strumenti prioritari per supportare il raggiungimento degli obiettivi dell'Agenda 2030, con particolare attenzione alle città ed alla dimensione urbana. L’obiettivo è quello di rendere i vantaggi determinati dallo sport e dall’attività fisica accessibili a tutti, anche in momenti di crisi.

SportPerTutti prevede 5 azioni che prenderanno vita nelle 16 regioni coinvolte: Living lab regionali, sport e attività fisica per il raggiungimento degli obiettivi dell'Agenda 2030; Animatore sportivo territoriale-Azione Sportous; Voucher SportPerTutti-Azione Sportous; Uisp4Sustainability-Mobilità semplice; Sport impact lab, intende attivare un servizio di "incubazione di idee" per promuovere lo sviluppo di nuove professioni e imprenditorialità sportive. (Lorenzo Boffa)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19