Nazionale

"Springbasket – libertà d’inclusione", in arrivo l’evento del basket integrato

Domenica 24 e lunedì 25 aprile arriva a Roma l’evento di apertura del Summerbasket Uisp 2022. Nella cornice di Marino, presso il Palazzetto dello Sport in Via Anita Garibaldi 2, andrà in scena “Springbasket – libertà d’inclusione”, iniziativa organizzata dal Comitato Uisp di Roma e che rientra nelle manifestazioni nazionali della pallacanestro Uisp.

La formula delle partite è 3 contro 3, con il regolamento do Summerbasket. Ogni squadra avrà a disposizione 4 giocatori e la partita durerà 10 minuti. Chi sarà in vantaggio alla fine del match o avrà raggiunto i 24 punti vincerà l’incontro. Il 24 aprile la giornata si aprirà alle 15.30 con i saluti e un breve briefing sulla modalità di svolgimento del torneo. Subito dopo prenderà il via la manifestazione e si svolgeranno tutte le fasi eliminatorie dei gironi. Lunedì mattina, invece, a partire dalle 9.30 si terranno le fasi conclusive e le premiazioni. A darsi battaglia saranno 10 squadre, divise in due gironi da 5, che rappresenteranno le loro regioni. Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio, Campania e Trentino-Alto Adige si sfideranno per l’inclusione. L’obiettivo di questo torneo, infatti, è sperimentare l'inedita formula del basket integrato.

Ma cos’è il basket integrato? “Il basket integrato è un concetto molto ampio – dichiara Andrea Dreini, responsabile nazionale Pallacanestro Uisp – include tutte le disabilità mentali e fisiche. Per lo Springbasket abbiamo deciso di soffermarci sull’aspetto della disabilità fisica e quindi faremo sperimentare ai partecipanti l’esperienza di giocare in carrozzina. Le squadre giocheranno una partita in maniera classica e un’altra invece seduti, seguiti da tecnici Uisp”.

Obiettivo dell’iniziativa è far imparare, nel giro di 24 ore, cosa vuol dire mettersi dall’altra parte sedendosi sulla carrozzina e provando ad avere le ruote come gambe. “Organizzeremo anche un workshop con i tecnici Uisp e i giocatori e faremo compilare un modulo a inizio e a fine evento per capire le loro aspettative sul giocare da seduti e riscontrare poi i risultati a fine torneo – continua Dreini – per sapere quali difficoltà hanno incontrato. Vogliamo provare a creare questo cortocircuito e far vedere a tutti che esiste un altro modo di giocare a pallacanestro che coinvolge in maniera differente sia il fisico che la mente”.pannocchia,

“La mia idea – conclude Dreini – è quella di avere un mondo dove si unisce il basket in tutte le sue forme e le disabilità”. Appuntamento quindi domenica 24 e lunedì 25 aprile per vivere un’esperienza inedita, divertirsi e godersi le partite di pallacanestro che meglio esprimono il senso dello sport per tutti Uisp. (di Sergio Pannocchia, redazione Uisp Roma)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19