Nazionale

Uisp e minori: educatori per prevenire il disagio

Fabrizio De Meo, Uisp, a Radio Città Futura: "La nostra policy per prevenire fenomeni di violenza o minaccia sui minori".

La minaccia che non t’aspetti, quella che può arrivare da ambienti amici, come la parrocchia o la società sportiva. Questo ci dice, tra l’altro, l’indagine Ipsos sui minori e sui luoghi che frequentano, presentata ieri a Roma, in Senato, da Save the Children insieme ad associazioni con le quali collabora, con l’Uisp in prima fila. Perché l’Uisp? Perché ha saputo elaborare una policy per prevenire questo tipo di fenomeni negativi. Che oggi hanno riassunto in un’intervista a Radio Città Futura Fabrizio De Meo, responsabile Uisp politiche sociali e Raffaella Milano, direttore Save the Children programma Italia Europa. “E’ importante elaborare strategie nuove, formare educatori sportivi, come facciamo all’Uisp, in grado di prevenire fenomeni molto gravi come questi – ha detto De Meo ai microfoni di RCF - Save the Children ci ha accompagnato nel costruire ed adottare un codice di comportamento. Abbiamo voluto inserire anche nostre definizioni di abuso, come il comportamento che spinge alla tensione di un risultato da ottenere ad ogni costo o quello che tende a condizionare i minori nella scelta delle attività sportive”.

“A fronte di tutte le preoccupazioni che riguardano i minori e i luoghi che frequentano vanno adottati codici di condotta e un sistema di segnalazioni preventive – dice Raffaella Milano - E’ importante attivare un dialogo con i ragazzi. Occorre trasmettere loro la fiducia e applicare una specifica metodologia, raccogliere la segnalazione in maniera riservata e attivare una procedura interna di verifica per farsi carico di questa preoccupazione. Abbiamo aperto un canale di ascolto e sono arrivate segnalazioni perché spesso i minori non trovavano figure di adulti con cui confidarsi. Nella nostra esperienza vediamo che i minori e gli adolescenti hanno forti risorse di recupero, se individuano persone adulte di fiducia. Troppe volte l’unica possibilità è quella di parlarne tra coetanei”.

 

Per ascoltare l'intervista clicca qui (AUDIO)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sex Live

Visit free sexy video chat website chat18.webcam.

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP