Nazionale

Uisp ed Enel Cuore per il progetto "Terzo tempo"

Enel Cuore Onlus festeggia a Roma dieci anni di attività. C'era anche l'Uisp con il progetto di sport negli IMP. Parla M.Giammaria
Più di 570 progetti, quasi 52 milioni di euro di contributo a favore di 400mila beneficiari tra bambini, adolescenti, malati, persone con disabilita' e anziani che vivono in condizioni di disagio. E' il bilancio di 10 anni di attività di Enel Cuore Onlus, la non profit del Gruppo Enel, che martedi 8 ottobre a Roma ha festeggiato questo importante traguardo, alla presenza del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e del sindaco di Firenze, Matteo Renzi.

Il Terzo settore e' oggi una delle realtà più attive del panorama italiano ed Enel Cuore ne e' un importante attore, è stato detto dal presidente di Enel, Colombo: “Responsabilità sociale d'impresa e filantropia rappresentano due espressioni complementari della relazione tra imprese e comunità e con Enel Cuore abbiamo deciso di puntare su un ideale di cooperazione che mette al centro la persona". Anche Renzi ha sottolineato il ruolo del terzo settore, che “dovremmo incominciare a chiamare il primo”. Il sindaco di Firenze si è reso protagonista di una citazione importante per l’Uisp, parafrasando Gianmario Missaglia nel suo scritto del 2002, “Il terzo e il primo”.

“L’8 ottobre Enel Cuore Onlus ha festeggiato i suoi 10 anni di attività: 10 anni di progetti in Italia e nel Mondo - racconta Marta Giammaria, responsabile Progetti nazionali Uisp, presente all'incontro insieme a Simone Pacciani, vicepresidente Uisp - Tra le tante associazioni presenti all’Auditorium c’eravamo anche noi come portavoce del lavoro che da oltre un anno portiamo avanti. Uisp ed Enel Cuore entrano in contatto nel 2011 quando la Uisp presenta alla Fondazione il progetto Terzo Tempo, un’azione sociale di recupero dei minori in dieci Istituti Penali Minorili italiani e nelle aree penali esterne di altrettante città. Crediamo che Terzo tempo sia solo il primo dei tanti progetti ed azioni di sostegno sociale che Uisp ed Enel Cuore metteranno in campo, in una partnership che si va consolidando di giorno in giorno”.

Chiudiamo con Missaglia, perché la citazione ci sembra coerente con gli obiettivi e le argomentazioni espresse da Enel cuore durante l’incontro: “Fare pubblico: i servizi sono pubblici non in quanto li organizza lo stato, ma se sono offerti a tutti, senza condizioni o discriminazioni (sesso, etnia, ricchezza, condizione sociale, fede religiosa e convinzioni culturali); se sono erogati senza condizioni e senza discriminazioni; se sono rigorosamente non profit; se sono gestiti attraverso forme sempre più estese di partecipazione, controllo democratico e con decisione dei cittadini, secondo le regole e gli standard di qualità fissate dalle istituzioni che rappresentano la sovranità popolare” (da “Il terzo e il primo”, ed. Uisp, 2002)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sex Live

Visit free sexy video chat website chat18.webcam.

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP