Nazionale

Uisp Perugia: "Intercettare l'attività sportiva non strutturata"

Parla il nuovo presidente dell'Uisp Perugia, Giuliano Minciotti
Giuliano Minciotti è il nuovo presidente dell’Uisp di Perugia. Lo ha eletto il neo Consiglio direttivo uscito dal Congresso che si è svolto venerdì 18 gennaio all’Hotel Giò di Perugia. Minciotti, dirigente Uisp di lunga data, già presidente del Comitato Mediavalletevere, presidente del Consiglio regionale e per svariati mandati alla guida della Lega calcio Uisp umbra, succede a Maurizio Varazi, che negli ultimi quattro anni ha gestito il comitato che, alla chiusura del tesseramento della passata stagione, contava 5.021 tesserati.

Per quanto riguarda le presenze al Congresso, oltre ai delegati e a numerosi invitati, hanno partecipato per il Comitato Uisp Umbria il presidente Aldo Sentimenti e il vice presidente Stefano Rumori. Fra gli esterni, Sergio Pioppi, responsabile dipartimento sport PD.
A Giuliano Minciotti abbiamo rivolto alcune domande sul futuro dell’Uisp di Perugia e su quelli che saranno i suoi prossimi impegni.

Innanzitutto il Congresso: un giudizio su come è andato e sul nuovo Consiglio direttivo eletto.
“Nel complesso il Congresso è andato bene, ha registrato una buona partecipazione e diversi interventi, tutti da tenere in considerazione. Per quanto riguarda il nuovo Consiglio direttivo, credo che sia ben assortito, sia per la composizione di genere, con tre donne e sette uomini, oltre al presidente, sia sotto l’aspetto della presenza di tutte le discipline che ci sono nel Comitato. Oltre al calcio, che visti i numeri ha espresso cinque membri, sono rappresentate le attività equestri, le discipline orientali, il motociclismo, i giochi tradizionali e il pattinaggio. Ferma restando l’importanza del Consiglio, è mia intenzione costituire fin da subito anche una Direzione operativa composta da cinque persone - presidente, vice presidente e altri tre membri con incarichi precisi - che avrà la conduzione vera del Comitato”.

Quali sono le prime cose che intendi fare da presidente e quali gli obiettivi che ti prefiggi per il Comitato?
“Innanzitutto devo prendere conoscenza del Comitato, degli aspetti legati alle attività, di quelli economici, del personale che opera al suo interno, insomma ho bisogno in questa prima fase di entrare un po’ dentro la vita quotidiana del Comitato. Dopodichè l’obiettivo principale sarà ampliare le attività, puntando non tanto sulle discipline strutturate ma piuttosto lavorando sui progetti, in particolare con le scuole, e cercando di intercettare quell’attività sportiva e motoria vera che molti praticano magari autonomamente. Penso, solo per fare un esempio, a tutti coloro che solitamente fanno passeggiate nella zona di Pian di Massiano: intervenire lì sarebbe utile per promuovere un’attività che sia anche legata alla promozione del turismo e alla valorizzazione dell’ambiente. Nel Consiglio ci sono le persone giuste che hanno le competenze necessarie per lavorare in questo senso, tutti insieme ci daremo da fare per rilanciare il Comitato Uisp di Perugia”. (di Mara Monachino, redazione Uisp Umbria)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS

PAGINE UISP

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

SPECIALE COVID-19