Nazionale

Un quarto della popolazione mondiale non fa abbastanza esercizio fisico

Il progetto ActiveVoice rilancia la nuova ricerca dell'OMS e promuove il Piano d'Azione Globale per la Promozione dell'attività fisica

 

L'OMS-Organizzazione mondiale della sanità ha recentemente pubblicato un nuovo studio che rappresenta un ulteriore contributo alla promozione dell'attività fisica e rilancia gli spunti contenuti nel Piano d'Azione Globale per la Promozione dell'attività fisica-GAPPA adottato lo scorso giugno. La pubblicazione di questo ultimo studio anticipa la terza riunione ad alto livello dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulle malattie non trasmissibili e i loro fattori di rischio, tra cui l'inattività fisica, che si terrà il 27 settembre 2018 a New York.

Questo studio, insieme al GAPPA e alle "Strategie per l'attività fisica dell'OMS Europa" tradotte e pubblicate in Italia dall’Uisp, sono le basi consistenti del lavoro sviluppato con il progetto europeo ActiveVoice. Nell'ambito di questo progetto la Uisp ha già realizzato diversi eventi in tutto il territorio nazionale per rafforzare la sua azione di advocacy nei confronti delle istituzioni a tutti i livelli e nel rapporto con le organizzazioni della società civile sempre allo scopo di promuovere lo sport di base e l'attività fisica per il benessere dei cittadini.  Le prossime tappe del progetto, a Orvieto e Bologna nel mese di settembre, a Enna  e Forlì nel mese di ottobre e infine a Roma in novembre, permetteranno di proseguire l'azione di promozione del Piano d'azione Globale per la promozione dell'attività fisica adottato nel mese di giugno e anche di rilanciare in Italia i contenuti di quest'ultima importante ricerca.

L'insieme delle attività realizzate dalla Uisp in Italia e in Europa confluiranno nell'evento finale del progetto europeo, che si terrà a Parigi alla fine di novembre, alla presenza di rappresentanti della Commissione europea ed esperti europei impegnati nella promozione dello sport di base. In particolare, uno dei punti emersi dallo studio appena realizzato dall'OMS, ovvero il divario di genere nell'attività fisica, verrà rilanciato in occasione dell'evento che si terrà a Enna il 25 ottobre, dove l’Uisp inviterà al confronto istituzioni e società civile, a livello locale e nazionale. (di Raffaella Chiodo Karpinsky)

Per un approfondimento sui contenuti principali emersi dallo studio dell'OMS clicca qui

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sex Live

Visit free sexy video chat website chat18.webcam.

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP