Comitato Territoriale

Bologna

Progetto Metti K.O. la Paura 2.0

Durata

Dodici mesi: 7 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020.

Proroga

A causa della pandemia da Covid19 la durata del progetto è stata posticipata fino al giugno 2021.

Territorio d'intervento

Il progetto ha valenza regionale e si sviluppa in tutta l'area metropolitana di Bologna.

Proponente/coordinatore

Uisp Comitato Territoriale di Bologna APS.

Partner

  • ASD Sempre Avanti;
  • ASD Sport 2000;
  • ASD Record Team;
  • Associazione Salvaiciclisti Bologna;
  • SOS Donna – una linea telefonica contro la violenza.

Adesione e collaborazione

  • Casa delle donne per non subire violenza Onlus;
  • Associazione Mondo donna Onlus.

Ente finanziatore

Regione Emilia-Romagna nell’ambito della Legge 6 bando per le pari opportunità e contrasto alla violenza di genere.

Sintesi

Il progetto prevede l’inserimento delle donne, su segnalazione dei servizi territoriali sociali-sanitari e dei Centri antiviolenza della rete territoriale, in percorsi di ‘propedeutica’ e avviamento alla disciplina sportiva e all’attività motoria.  Privilegiando la buona pratica delle discipline da contatto che nell’immaginario collettivo sono prettamente maschili ma che in realtà possono essere declinati al femminile, nel rispetto della femminilità stessa, contrariamente ai pregiudizi sociali più radicati. Il progetto utilizza il “RING” sia come “ARENA” entro cui dimostrare l’inconsistenza di qualsivoglia pregiudizio sessista relativo alle differenze di genere nello sport, sia come “PALCOSCENICO” del Sé nel confronto con l’Altro e con il giudizio altrui.

Obiettivi

Utilizzare le discipline sportive da contatto non solo come strumenti per contrastare l’emarginazione e la discriminazione sessista, ma anche e soprattutto come strumento privilegiato per aumentare l’autostima e l’autoconsapevolezza di sé nello spazio e nel rapporto con l’altro dopo aver subito una qualsiasi forma di abuso.

Risultati

  • Migliorare la relazione con il proprio corpo e l’immagine di sé;
  • Favorire interazioni sociali e interpersonali, promuovere l’adesione a percorsi sociali ulteriori per il pieno raggiungimento di una condizione di inclusione e eguaglianza;
  • Favorire l’adozione di comportamenti propri di modelli volti alla parità di genere;
  • Migliore la gestione dei conflitti, dei ruoli di coppia, minor percezione dei carichi di cura e miglior condivisione e gestione delle risorse proprie e altrui.

Per maggiori informazioni

Chiamare lo 051-6013511 dal lun. al ven. dalle ore 10:00 alle ore 14:00

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
PARTNER
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TUTTE LE NEWS

FOTO GALLERY

VIDEO GALLERY