Comitato Territoriale

Bologna

Sport it Right: per una cultura sportiva aperta ed accogliente!

Sabato 23 ottobre dalle 17 si terrà al Circolo ARCI Offside Pescarola in Via Zanardi 230/2 l'evento conclusivo di un progetto europeo contro le discriminazioni.

BOLOGNA – Una serata all'insegna di sport, dibattiti e socialità: con il patrocinio del Comune di Bologna, al circolo Offside di via Zanardi 230/2, sabato 23 dalle 17 si svolgerà l'evento conclusivo del progetto europeo "Sport it Right". Nella serata ci saranno diversi interventi dei partner europei coinvolti nel progetto e la presenza delle protagoniste sportive italiane selezionate, nello specifico Valentina Petrillo, che interverrà di persona, Martina Caironi, presente in video. Inoltre, vista la grande sensibilità del Comune e della città di Bologna verso le tematiche dell'antidiscriminazione e dell'inclusione attraverso lo sport, sarà presente all'evento anche Roberta Li Calzi, appena nominata asssessora allo sport e al bilancio, calciatrice e sportiva a 360°. A chiusura della serata si terrà anche un aperitivo (nel rispetto delle misure Covid-19).

Da gennaio 2020 i partner di "Sport it right" hanno lavorato, seppur a distanza, in sincronia e in continua comunicazione per selezionare un o una "young ambassadors" per ciascun Paese partner, ossia un giovane sportivo o una giovane sportiva proveniente da una ASD del territorio. Ogni "ambassador", supportato dall'associazione partner di riferimento, ha avuto il compito di ripercorrere la storia sportiva del proprio Paese, alla ricerca di testimonianze o episodi di discriminazioni, ma anche di inclusione e riscatto.

Raccontare queste storie alle compagne e ai compagni di scuola o di squadra è stato solo il primo obiettivo, perché gli ambassador hanno cercato di raggiungere tutti gli sportive e le sportive in Europa. Per farlo, oltre a realizzare dei video in cui figuravano come protagonisti, hanno valorizzato un oggetto che ha attraversato le generazioni: le figurine. Uno scambio di storie oltre i confini dei Paesi, per promuovere una cultura sportiva aperta, inclusiva e accogliente.

Parlare di sport attraverso le lingue, le culture, gli anni, le generazioni. Atlete e atleti che si raccontano tra loro, dei loro successi, delle loro vittorie e delle loro sconfitte, per superare guardando al passato, le discriminazioni di oggi. Uisp Emilia-Romagna è ancora una volta capofila di un progetto che promuove lo sportpertutti

Articolo a cura di Fabio Verna,
Fonte: Uisp Emilia-Romagna

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

PARTNER
NEWS

LEGGI TUTTE LE NOSTRE NEWS (1)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

FOTO GALLERY

VISITA LA NOSTRA GALLERY

ESPLORA LA NOSTRA VIDEO GALLERY

ESPLORA LA NOSTRA VIDEO GALLERY (1)