Settore di Attività Nazionale

Ciclismo

Dal 4 maggio si riparte... con calma ed in solitaria

Spolverate le bici e vediamo che si può fare

 

Lo immaginiamo come un traguardo dopo una lunga fuga, anche quella in solitaria per rispetto delle regole... e finalmente l'arrivo ma il rischio della foratura in dirittura d'arrivo esiste sempre.

In molti ci hanno contattato per chiederci interpretazioni e conferme, di questo vi ringraziamo vivamente facciamo del nostro meglio tuttavia noi non abbiamo facoltà legislative, possiamo solo interpretare, come a voi permangono delle perplessità, ci siamo presi qualche momento in più ed abbiamo fatto il possibile ovvero inoltrare le domande sulla necessità di corretta interpretazione di alcuni passaggi agli organi competenti.
Ad oggi, mentre scriviamo, le stesse FAQ del governo sono ferme al 25/04/2020 quindi la materia non è di facile soluzione

Incominciamo con il darvi il link del testo completo del DPCM 26/04/2020  e delle precisazioni prima di procedere con la lettura.
Molte regioni si stanno muovendo in maniera asincrona rispetto alle indicazione del DPCM 26/04/2020, questo può essere dettato da necessità operative contingenti e potrebbero essere differenti rispetto allo scenario che descriviamo perciò raccomandiamo di controllare/verificare ordinanze che verranno emanate nella vostra regione e nel vostro comune !

Vediamo di esaminare ora i temi che ci avete posto:

Si può uscire in bici dal 04/05/2020 ?
Si.
Già si poteva fare in precedenza usandola come mezzo di trasporto alternativo all’auto sempre per le sole ragioni di necessità, dal 04/05/2020 anche  per attività sportiva secondo le modalità descritte di seguito come da punto F) del decreto
"Non  è  consentito  svolgere  attività  ludica  o  ricreativa  all’aperto;  è CONSENTITO svolgere individualmente, ovvero  con  accompagnatore  per  i  minori  o  le  persone  non  completamente autosufficienti, attività sportiva  o attività  motoria,  purché  comunque  nel  rispetto  della  distanza di sicurezza  interpersonale  di almeno due  metri per  l’attività  sportiva  e  di  almeno  un  metro  per  ogni altra attività;"

Serve l’autocertificazione ?
Ricordiamo intanto che è sempre obbligatorio un documento di riconoscimento, meglio portare con sè anche la propria tessera sportiva.
In merito all'autertificazione non appare chiaro ma  è prevedibile che il modulo da utilizzare dal 4 maggio in poi sarà diverso da quello attualmente disponibile e comprenderà anche il motivo ludico/sportivo/motorio.
In questo caso se così fosse meglio compilarla, abbiamo comunque inviato quesito specifico.

Serve essere tesserati ad un ente per fare attività in bici ?
Tecnicamente NO ma la questione è più articolata di questa.
Possiamo dire che una tessera sportiva male non fa, non serve per fare una "pedalata" ma formalmente come semplici cittadini dovremmo disporre e circolare con un mezzo in regola con il codice della strada, quindi fanali-campanello.
Come atleti regolarmente tesserati potremmo essere in "allenamento" quindi passateci questa non banale differenza, poichè la tessera consente l'uso di un mezzo sportivo come una MTB per fare sterrati ed una bici da corsa per una prestazione differente dalla semplice pedalata.

Con il nuovo DPCM ci si può allontanare dal proprio comune di residenza per l’attività in bici ?
Nel nuovo decreto non si parla più di confini comunali, il punto "a)" del nuovo decreto chiama in causa dei limiti "regionali" ed il successivo punto "f)" non specifica limiti diversi.
Anche il premier Conte, nel discorso al Senato della Repubblica ha specificamente citato il limite della Regione.
Come ricordato in apertura, regioni e comuni si stanno muovendo autonomamente perciò raccomandiamo ancora di controllare/verificare ordinanze che verranno emanate nella vostra regione e nel vostro comune !

E' obbligatorio indossare la mascherina ?
Non durante l’attività sportiva, ma è necessario portarla con sé qualora non fosse possibile rispettare le distanze previste e si rivelasse quindi necessario indossarla.

Si può usare la propria auto per raggiungere una località diversa e pedalare lontano da casa ?
NO
L'intenzione chiara è quella della limitazione massima degli spostamenti non assolutamente necessari, lecito poterne dedurre che l'attività sportiva debba iniziare dal domicilio e che non sia consentito spostarsi in auto per poterla svolgere.
Tuttavia comprendiamo che per molte persone, in particolare chi abita in contesto urbano, risulti difficile svolgere attività da casa ed anche in questo caso abbiamo inteso rivolgere il quesito.

Ricordiamo infine nuovamente il distanziamento necessario e definito dal DPCM, l'attività va svolta in solitaria e nel  rispetto  della  distanza di sicurezza  interpersonale di almeno due metri per  l’attività  sportiva, di  almeno un  metro per ogni altra attività.
Se e quando riceveremo risposte concrete alle richieste di chiarimento non mancheremo d'informarvi.

Dalla Redazione UISP Ciclismo
(RB)

 

 

 

 

Facebook Uisp ciclismo

BIKE CARD Tutorial

La Direzione Nazionale UISP ha comunicato a tutti i livelli che in data 20 gennaio 2020 è stato sottoscritto, nel rispetto delle prerogative di ciascun organismo, il rinnovo della Convenzione UISP - FCI per il 2020

Alla data del 21/01/2020 hanno sottoscritto la Convenzione 2020 con la Federazione Ciclistica Italiana i seguenti Enti di Promozione Sportiva:

AICS, ACSI, ASI, CSAIN, CSEN, CSI, ENDAS, LIBERTAS, OPES, US ACLI, UISP​.

Per agevolare le procedure, è possibile verificare la presenza del ciclista nel database della Bike Card, accedendo alla procedura on line direttamente da questo link oppure tramite l’immagine sottostante

Non ammessi UISP

Formazione UISP Ciclismo

Social UISP Ciclismo
Facebook Uisp ciclismo