Nazionale

Futuri Movimenti: nuova campagna per accompagnare la ripresa

L'iniziativa dell'Uisp per orientare lo sport sociale e per tutti nella cosiddetta Fase 2 dell'emergenza Coronavirus: sicurezza, salute, sostenibilità

 

"Futuri Movimenti" è la nuova campagna nazionale che l'Uisp lancia in questa fase di graduale e progressiva ripresa. "Fin dai primi giorni dell'emergenza sanitaria – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – ci siamo fatti portavoce delle difficoltà economiche e finanziarie delle associazioni e delle società sportive del territorio, dei collaboratori sportivi, dei propri soci, della propria rete associativa. In queste ore siamo in stretto contatto con il parlamento ed il Governo affinché siano recepite le nostre richieste, nel c.d. Decreto Rilancio, a favore dello sport di promozione sociale e per tutti. Seguiremo il provvedimento con il nostro assiduo impegno anche durante l'iter di conversione in legge, mantenendo aperto il rapporto con le rappresentanze istituzionali nazionali e territoriali. Realizzeremo contenuti di vario tipo che avranno come protagonisti insegnanti e dirigenti dei Comitati Uisp di tutta Italia, ospiti e specialisti, esponenti delle reti associative dello sport sociale e del terzo settore. 


"Sin dall'inizio di marzo – prosegue Manco - abbiamo utilizzato e messo a disposizione di tutta l'Uisp, una piattaforma per l'interazione e il confronto continuo con asd e società sportive, attraverso i Comitati territoriali e regionali Uisp e i Settori di attività. Grazie alla campagna "La palestra è la nostra casa" siamo entrati nelle case di tutte le persone, non soltanto in quelle dei nostri soci, perché lo sport sociale e per tutti è un diritto di interesse collettivo. Complessivamente sono stati prodotti oltre 600 video tutorial, dei quali sono stati protagonisti centinaia di insegnanti Uisp di tutta Italia e sono stati già ad oggi da oltre 700.000 persone. Questa prima fase della campagna ci ha permesso di trasmettere vicinanza alle persone di tutte le età, con particolare riferimento ad anziani e bambini, nel pieno dei provvedimenti relativi al distanziamento sociale e fisico. La campagna ha contribuito ad ammorbidire il senso di solitudine e a garantire socialità che, per quanto virtuale, ha continuato ad offrire un senso di comunità. Questo è il percorso che proseguiremo anche con la nuova campagna 'Futuri Movimenti'  attraverso incontri webinar, dirette Facebook e video tutorial che cercheranno di orientare la ripresa delle attività di promozione sociale e per tutti".

Realizzeremo contenuti di vario tipo che avranno come protagonisti insegnanti e dirigenti dei Comitati Uisp di tutta Italia, ospiti e specialisti, esponenti delle reti associative dello sport sociale e del terzo settore. 

Segnaliamo questo articolo di Vincenzo Manco, presidente Uisp, sul sito Immagina-Idee per l'Italia e per l'Europa, che rappresenta un utile orientamento sulle tematiche dello sport di promozione sociale. Nell'articolo, dal titolo "Emancipare lo sport di promozione sociale, questo è il momento", Manco parte da questa considerazione: "Se c’è un insegnamento che possiamo trarre da questa crisi sanitaria, che ha già prodotto una devastante emergenza sociale, sta proprio nel ridisegnare la centralità della persona nel rapporto con l’economia e la vita reale. L’idea che il nostro vivere quotidiano non fosse legato alla dignità del lavoro, all’emancipazione di ognuno di noi dalle forme diverse di precariato o che il sistema produttivo dovesse necessariamente avere le forme di un capitalismo predatorio a scapito di una cultura della sostenibilità nel rapporto con lo sviluppo, rappresentano categorie che il tempo che stiamo vivendo ha messo fortemente in crisi".

LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE DI VINCENZO MANCO SU IMMAGINA

Una iniziativa di Futuri Movimenti è il live "Nuove strade per lo sport. Proposte e idee per ripartire", tre appuntamenti in diretta che hanno coinvolto i partner dell'Uisp in un confronto sulle prospettive della ripresa, mettendo al centro i valori condivisi: diritti, sostenibilità, solidarietà.
Lunedì 18 maggio si è tenuto il primo incontro, dal titolo "Il ruolo dello sport solidale nell'era del distanziamento sociale". Si è parlato di come affrontare in maniera serena questa nuova fase, cercando nuove proposte e venendo incontro ai bisogni e alle necessità delle persone. Tutto questo portando sempre avanti fattori fondamentali come il benessere e la solidarietà. Sono intervenuti nella diretta Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, Giovanni Corbetta, direttore generale Ecopneus, Barbara Ghirimoldi, responsabile marketing e comunicazione Marsh Continental Europe, e Giuliana Ragusa, responsabile rapporti istituzionali Alce Nero.

GUARDA IL VIDEO DELLA DIRETTA DEL 18 MAGGIO: “Il ruolo dello sport solidale nell’era del distanziamento sociale”

Lunedì 25 maggio si è tenuto il secondo incontro, dal titolo “La ripartenza dell'attività sportiva tra sicurezza, innovazione e trasformazione digitale. La sostenibilità economica degli impianti, la salute e la responsabilità”. Si è parlato della crisi prolungata che ha messo a nudo alcune contraddizioni del sistema di sviluppo al quale eravamo abituati. Quali innovazioni sostenibili e trasformazioni digitali sono auspicabili? L'economia circolare ci indica una strada, quella di un approccio integrato che combini economia, ambiente, intervento sociale. Sono intervenuti nella diretta Cristiano Brunetti, Uniontech; Andrea Crociani, Marsh Affinity; Francesca Dallapè, campionessa olimpica di tuffi; Gian Antonio Filisetti, Idroconsult; Gabriele Luppi, Waterproofing; Giorgio Pisano, Ecopneus; Emma Togni, TechSoup; Tiziano Pesce, Vicepresidente Uisp.

GUARDA IL VIDEO DELLA DIRETTA DEL 25 MAGGIO: “La ripartenza dell'attività sportiva tra sicurezza, innovazione e trasformazione digitale. La sostenibilità economica degli impianti, la salute e la responsabilità”

Nell'ultimo appuntamento, che si è svolto lunedì 1 giugno, sono intervenuti: Gian Luca Brasini, assessore allo Sport e bilancio del Comune di Rimini; Antonio Carasso, presidente Promozione Alberghiera di Rimini; Fabrizio Oliva, presidente Associazione Albergatori Pesaro; Stefano Pratesi, R.A.N.Ristorazione Alce Nero, turismo e sport; Mauro Rosatti, Direttore generale Isola di Albarella; Vincenzo Tricarico, responsabile Commerciale di Pugnochiuso; Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp. Cristiano Corazzari, assessore Territorio, Cultura, Sicurezza e Sport Regione Veneto, non è riuscito a partecipare per problemi di collegamento ma ha voluto ugualmente indirizzare un messaggio di saluto all'Uisp. 

GUARDA IL VIDEO DELLA DIRETTA DEL 1 GIUGNO

Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, ha introdotto l'incontro: "Cerchiamo di stabilire un rapporto sussidiario tra Uisp e tutte le sue reti di collegamento nel sistema sportivo, nel sociale e nel territorio - ha detto Manco - il tema del turismo sportivo ci vede protagonisti perchè è trasversale ai problemi del mondo delle imprese e del terzo settore, ed incrocia le tematiche del lavoro. L'Uisp sta cercando in tutti i modi di promuovere il territorio e favorire la ripartenza all'interno e nel rispetto dell'attuale quadro normativo, mettendo a disposizione le proprie esperienze, le proprie attività e le buone pratiche delle quali è capace, a cominciare da quelle in ambiente naturale, come pedalate e camminate. Un contributo per ripensare la vivibilità nei centri urbani, più orientata alla resilienza e alla sostenibilità, con al centro la persona, le sue esigenze e i suoi diritti".

Si inserisce nella campagna Uisp anche la diretta “Futura”, organizzata dall'Uisp nazionale giovedì 4 giugno. Si tratta di uno spazio di lavoro, di incontro e confronto con proposte di attività sociale, motoria e sportiva per riprendere cura del proprio corpo come tempo (e spazio) per sé, per le donne e non solo. Un percorso iniziato dall’Uisp lo scorso anno, il 6 aprile a Firenze, con il seminario di formazione e sensibilizzazione sulle politiche di genere e i diritti, insieme ai dirigenti e referenti del territorio e delle attività. Il cammino è poi proseguito con “Futura 2”, appuntamento in videoconferenza che lo scorso 2 maggio ha visto oltre settanta dirigenti Uisp collegati tra di loro, per un confronto e uno scambio di esperienze. Da lì è emersa la necessità di promuovere campagne di sensibilizzazione, una nuova e diversa cultura dello sport e del movimento, per una stagione di diritti. Dallo sport può affiorare un’idea di rilancio, di autonomia e di libertà del corpo delle donne, avvicinandole a nuovi spazi di consapevolezza e di socialità da condividere, a cominciare dalla formazione su queste tematiche. 

GUARDA IL VIDEO

Sulla base delle indicazioni del Protocollo applicativo predisposto dall'Uisp per questa fase di ripresa delle attività fisiche e sportive i Comitati Uisp stanno mettendo mano ai calendari e mettendo in cantieri vecchie e nuove proposte di attività fisica e motoria, ve ne proponiamo di seguito una rassegna, sicuramente non esaustiva.

In aprile e maggio le Ginnastiche nazionali Uisp hanno messo a punto formazione e programmi futuri, pensando alla ripartenza. Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito, dove si parla di corsi in videoconferenza rivolti a tecnici e giudici, per rimodulare i programmi delle ginnastiche artistica femminile, maschile, acrobatica, acrogym, ritmica e per promuovere l’attività di base. E’ stata presa in esame la riorganizzazione di tutti i programmi competitivi e la definizione dei programmi promozionali, nell’ottica di soddisfare le esigenze attuali di tutte le Associazioni e Società del territorio nazionale. Tra l’altro è stato avviato un progetto “speciale”, destinato a diventare effettivo quanto prima rivolto a ragazzi “speciali”, perché anche essi possano partecipare e realizzarsi al meglio. E’ stata prevista una Rassegna nazionale di coreografia, aperta a qualsiasi disciplina sportiva, intitolata alla creatività, dove la fantasia la farà da padrona: caratteristica principale sarà la libertà di stile e l’individualità di rappresentazione del collettivo.

In molti casi sono i presidenti di comitati a comunicare gli aggiornamenti a soci e tesserati, come ha fatto Stefano Pucci, presidente Uisp Lombardia e dell’ASD Polisportiva Garegnano 1976, con un messaggio Facebook in cui spiega i passaggi e i tempi della riapertura GUARDA IL VIDEO 
“In una situazione normale in questa fase saremmo stati pronti con i campus estivi giovanili – dice Pucci - sentiamo la voglia di riprendere e l’entusiasmo dei nostri soci, ma la situazione è ancora complicata, quindi per le tempistiche dobbiamo attendere la nuova ordinanza regionale che dovrà uscire entro il 31 maggio”.

Giovedì 4 giugno Luca Viola, avvocato dello sport dell'Uisp Milano è intervenuto al TgR Rai della Lombardia: a Milano le palestre hanno aperto dall’inizio della settimana, l'Uisp è al fianco delle numerose strutture e del rispettivo personale che in questi giorni torna a offrire un servizio che mancava alla città da tre mesi. Nel servizio gli interventi di tesserati iscritti alla palestra Zero Gravity, gestita dall'Uisp a Milano. GUARDA IL VIDEO

Finalmente riaprono anche gli uffici dell'Uisp Bergamo, città che ha vissuto la situazione più drammatica durante l'emergenza sanitaria. La sede riapre, ma con nuove regole: il personale sarà a disposizione telefonicamente e attraverso la posta elettronica, quindi per ora non è possibile recarsi direttamente presso la sede per lo svolgimento di alcuna pratica, compreso il ritiro di tessere e affiliazioni. Per informazioni clicca qui

 

A Vercelli da giovedì 4 giugno sono ripartiti sei corsi di ginnastica dolce nei parchi cittadini per 150 persone dopo l'avvallo, da parte del Comune, del programma delle attività proposto in ottemperanza alle linee guida della conferenza delle Regioni e province Autonome. I corsi si effettuaranno tra le 8.30 e le 10.30 del mattino in diversi parchi cittadini. Per tutte le informazioni clicca qui

Il presidente dell’Uisp Ferrara, Enrico Balestra, ospite a Ferrara Focus ha trattato la questione della ripresa delle attività sportiva, dei protocolli e delle prospettive e quali difficoltà GUARDA IL VIDEO 
“Questa emergenza ridefinisce tutte le nostre abitudini e obbliga a ridisegnare le valutazione di sostenibilità per qualsiasi attività”, ha detto Balestra.

La Uisp Rovigo è vicina alle famiglie in difficoltà con i suoi volontari che, al fianco del Comune, distribuiscono buoni spesa a 340 famiglie. Un gruppo di sette volontari, dopo la convenzione stipulata con il Comune di Rovigo, ha distribuito i buoni spesa nel capoluogo, lavoro intenso, dall’8 aprile al 22 maggio, che oltre agli aspetti tecnici da osservare al momento della consegna del buono spesa, è stato di importante impegno sociale ed emotivo per i volontari coinvolti. Tiziano Quaglia presidente Uisp Rovigo esprime grande soddisfazione: “In questo particolare periodo storico abbiamo valorizzato la nostra anima solidaristica. Grazie a tutti i volontari. Nei momenti di crisi emergono gli aspetti negativi ma anche quelli positivi e Uisp è riuscita a tirare fuori la sfaccettatura più bella. Sono orgoglioso di guidare un’associazione che cura l’aspetto umano oltre allo sport”. Ma l’attività solidale di Uisp, per quanto riguarda la distribuzione di generi di prima necessità, non si ferma con il Coronavirus. Durante questa esperienza, il Comitato rodigino Uisp ha dato la sua adesione, assieme ad altre associazioni del terzo settore, per realizzare il progetto de “L’emporio solidale” un magazzino con beni di prima necessità da distribuire alle famiglie accreditate. Il piano coordinato dal Csv- Centro di Servizio per il Volontariato con i Comuni di Rovigo e Adria è in cantiere, e presto potrebbe essere attivato nelle città coinvolte attraverso la preziosa collaborazione delle Associazioni.

Intanto, giovedì 28 maggio ha preso il via la nuova fase del progetto ‘Palestre all'aperto’ dell’Uisp Firenze, che offre l’opportunità di riprendere l'attività sportiva all'aria aperta con l'obiettivo specifico di promuovere una corretta e costante attività fisica rivolta alle persone di tutte le età, valorizzando nel contempo gli spazi verdi cittadini. "Un'occasione che anche quest'anno, seppur nella difficoltà del momento e delle restrizioni necessarie - sottolinea Marco Ceccantini, presidente Uisp Firenze - permette alle persone di riappropriarsi dei luoghi della città in un giusto compromesso tra socialità e movimento".  In ogni Quartiere, in un giardino o in un parco, si potrà svolgere in sicurezza nei mesi estivi attività motoria assistiti da operatori qualificati Uisp. L’adesione è volontaria e gratuita. Le persone interessate potranno partecipare all’attività fino al raggiungimento dei posti disponibili per ogni turno e in ogni luogo; dovranno essere munite di mascherina propria, guanti monouso e tappetino. Per tutte le informazioni clicca qui 

Genova si annuncia la ripresa delle attività giovanili da parte dell'Olimpic 1971: “Ripartiamo consapevoli di fare del bene al movimento e ai bambini in assoluta sicurezza. Esiste un protocollo Uisp, ente a cui noi siamo affiliati e per cui siamo assicurati fino al 31 dicembre 2020", dice Daniele Camino, presidente dell'Olimpic 1971. “Effettueremo la misurazione della febbre a tutti bambini – prosegue Camino - che saranno presi in carico singolarmente dai nostri istruttori con guanti e mascherine, saranno portati in campo, faranno esercizi, con le dovute distanze, faranno un'ora di giochi, e torneranno a casa senza doccia, e se avranno bisogno dei servizi igienici, questi saranno sempre precedentemente sanificati. Nello specifico mi sembra assurdo andare in giro per la città e vedere bambini nei parchi giocare con altri bambini mai visti e senza distanze e che non si possa invece farli allenare in un ambiente sicuro e protetto rispettando tutte le norme, in ambienti igienizzati con la presenza di istruttori. Mi sembra sia invece la cosa più logica, da realizzare con un po' di buon senso”. Per leggere l’intervista integrale clicca qui 

A partire da lunedì 1 giugno, i parchi e le aree verdi del territorio comunale di Conselice (Ra) potranno ospitare gratuitamente corsi di attività motorie e sportive. Sarà la Uisp con la ginnastica per anziani a inaugurare questa serie di attività all’aria aperta al Parco Comunale Bourgoin–Jallieu, una soluzione ottimale per il rispetto delle norme generali di distanziamento interpersonale. Invece, l’Uisp Parma porterà la ginnastica al Parco Ducale dal 9 giugno. Dopo la lunga pausa forzata l'Uisp torna con alcune attività da svolgersi all'aperto, nella cornice del Parco Ducale di Parma e in totale sicurezza, nel rispetto assoluto delle disposizioni per la tutela della salute di tutti.

GUARDA IL VIDEO 

L’appuntamento è fissato per martedì, mercoledì e venerdì, la proposta è completa e risponde a tutte le esigenze, dalla tonificazione al cardio, dal movimento più lento e delicato alle attività più impegnative. Per approfondire clicca qui 

L’Uisp Bolzano riporta l’attività in palestra con la ginnastica posturale, presso la sede di via Firenze 37/a. C’è la possibilità di partecipare online, martedì e giovedì alle 10.30 per il gruppo AFA, e in palestra tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 su prenotazione. GUARDA IL VIDEO con la presentazione di Francesco Chiappin, operatore AFA 

Ginnastica finalizzata alla salute, con metodica pilates e fitness musicale sono le prime proposte dell’Uisp Giarre, con le attività che ripartono le attività di in sicurezza GUARDA IL VIDEO. A Siena, invece, grande attesa per la riapertura della piscina Uisp, mancano ormai solo pochi giorni

GUARDA IL VIDEO 

Verona tutto è pronto per la ripartenza della danza con Soave Dance Studio, che ha anche realizzato un video tutorial da consultare per l’accesso alla scuola GUARDA IL VIDEO 

L’Uisp Forlì-Cesena punta sulla manifestazione “Corri l’estate” podistica amatoriale di 8 chilometri prevista per il 16 luglio e ancora in calendario. L’iniziativa è dedicata a tutti gli appassionati di corsa a piedi e si snoderà nelle strade del territorio cesenaticense. La particolarità di ‘Corri l’estate’ sta nel fatto che si corre al tramonto, lo start è infatti previsto alle 20 al Parco di Levante, il polmone verde a due passi dal mare, esteso per 40 ettari fra viale dei Mille e la dorsale ferroviaria. La scelta dell’orario è anche legata al fatto che a metà luglio durante le ore diurne le temperature sono elevate.

L’Uisp si preoccupa anche di permettere ai propri soci di recuperare le quote di abbonamento ai corsi sospesi per l’emergenza sanitaria, come accade a Grosseto: chi non ha potuto usufruire interamente delle quote pagate per i corsi organizzati dalla Uisp di Grosseto a causa della sospensione per l’emergenza Coronavirus, potrà recuperare la parte non usufruita alla ripresa completa dell’attività. Lo ha deciso il comitato in ottemperanza a quanto previsto dal decreto legge del 19 maggio 2020 numero 34, articolo 216, comma 4. I soci sono invitati a contattare la segreteria all’indirizzo e-mail uispgrcovid@gmail.com per verificare il loro credito. Indipendentemente da quanto prevede il decreto che stabilisce dei tempi stretti, il comitato Uisp ha deciso di lasciare ai propri utenti la possibilità di contattare la segreteria nei tempi a loro più idonei e comunque non oltre il 15 luglio.

Intanto non si ferma la produzione di contributi video per la campagna Uisp "La palestra è la nostra casa", lanciata all'inizio dell'emergenza sanitaria. Continuano ad essere prodotti molti video tutorial che noi condividiamo per agevolare chiunque volesse continuare a praticare attività motoria all'interno delle mura domestiche.

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_2019_4

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP