Comitato Territoriale

Palermo

Vivicittà: 29 marzo presentazione nazionale a Palermo

 

Vivicittà, corsa di frontiera, riparte dal Sud: a Palermo la presentazione nazionale con Terre des Hommes e Odg Sicilia

Vivicittà è un grande appuntamento podistico aperto a tutti che coinvolge ogni anno circa 70.000 cittadini, che in Italia e nel mondo corrono in contemporanea. Nata nel 1984 per sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica sui temi della vivibilità urbana, della solidarietà e della pace Vivicittà torna ogni anno a coinvolgere i cittadini unendo sport, solidarietà e diritti.
La presentazione nazionale della XXXIII edizione si terrà a Palermo martedì 29 marzo, alle 11.30 presso la sede dell’Ordine dei giornalisti, in via Gian Lorenzo Bernini 52/54.
Quest’anno Vivicittà, che come al solito si correrà in decine di città in Italia e nel mondo, oltre che in diversi istituti penitenziari, e sarà dedicata al dramma dei migranti

In Siria si combatte da più di cinque anni. Un conflitto sanguinoso che ha causato centinaia di migliaia di morti e costretto circa sette milioni di persone a lasciare la propria casa. Il Libano è uno dei paesi che ha accolto il maggior numero di profughi siriani: circa un milione 779mila, di cui la metà bambini. Terre des Hommes, da 50 anni in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo, dal 2006 è attiva anche in Libano dove ha promosso diversi progetti per assicurare a bambini e ragazzi, in larga parte profughi siriani e palestinesi, scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Ma non solo. “Uno dei nostri obiettivi è garantire ai bambini il diritto di giocare, a prescindere dalle condizioni in cui sono costretti a vivere”, commenta Raffaele Salinari, presidente della Federazione internazionale Terre des Hommes.

Grazie al contributo dei podisti che parteciperanno alla XXXIII edizione di “Vivicittà” Terre des Hommes potrà ristrutturare il campo di basket di Jdeide Fekehe, un piccolo villaggio nel nord della valle della Bekaa dove vivono circa tremila rifugiati siriani, tra cui un migliaio di bambini. Per loro, il vecchio e malconcio campo di basket della chiesa locale rappresenta il solo luogo dove giocare. Grazie all’Uisp verranno finanziati il rifacimento del campo e delle tribune. Inoltre, due educatori Uisp raggiungeranno il villaggio per svolgere corsi di animazione sportiva agli educatori locali e agli operatori di Terre des Hommes.

Facebook
 

Atletica leggera

Discipline orientali

Pallacanestro

Nuoto

Montagna

Centro oculistico San Lorenzo