Comitato Territoriale

Bologna

Campionati Mondiali nuoto pinnato acque libere

Due medaglie d'oro per gli atleti del Record Team Bologna ai campionati mondiali di nuoto pinnato in acque libere

 

Nella prima giornata dei Campionati Mondiali CMAS di nuoto pinnato in acque libere, in corso di svolgimento al lago di Viverone vicino Biella, l'Italia sale sul gradino più alto del podio col bolognese Davide De Ceglie, Fiamme Oro ma con doppio tesseramento Record Team Bologna, che col tempo di 47 minuti e 6 secondi vince i 5000 metri individuali davanti al greco Marios Armoutsis ed al colombiano Alexander Jimenez Ramirez, rispettivamente al secondo e terzo posto finale. L'atleta allenato da Federico Nanni ha fatto la gara perfetta, controllando i due avversari fino a metà gara e allungando dal terzo chilometro fino a staccare di 10 secondi il greco e di quasi un minuto il colombiano. 
E' il quarto titolo mondiale individuale per Davide De Ceglie, a 7 anni dall'ultimo successo iridato, ma senza mai abbandonare il podio internazionale. 
Da segnalare, inoltre, l'ottimo 5° posto nei 5000 metri femminili della giovanissima 18enne Angela Trevisani, alla sua prima partecipazione ad un campionato iridato assoluto ed a soli 18 secondi dalla possibile medaglia di bronzo.
Nella stessa giornata, al termine delle gare agonistiche, si è svolto anche il Campionato Mondiale Master che ha visto giungere, per la Record Team Bologna, le medaglie di Marco Panzarini, oro sui 3000 metri e argento sui 1000 metri M45 stile monopinna, mentre Pietro Fagiani ha conquistato il doppio argento sui 3000 metri e sui 1000 metri M65 stile pinne.
Nell'ultima giornata dei Campionati Mondiali CMAS di nuoto pinnato in acque libere Davide De Ceglie e Angela Trevisani hanno conquistato l'oro nella staffetta 4 x 1000 metri mista coi compagni azzurri Mara Zaghet e Denis Shao.  I due atleti bolognesi, allenati da Federico Nanni, hanno così riportato in Italia il titolo iridato che in staffetta mancava dal lontano 2005. E' il quinto oro mondiale in carriera per Davide De Ceglie. Per Angela Trevisani è invece un risultato al di sopra di ogni aspettativa perchè la neo 18enne, alla sua prima partecipazione in nazionale assoluta, è la più giovane campionessa mondiale in acque libere della storia azzurra. Il quartetto dell'Italia ha chiuso la gara in 38 minuti e 21 secondi, staccando di 26 secondi la staffetta della Grecia, seconda, e di più di un minuto la selezione della Colombia, giunta al terzo posto dopo la squalifica della staffetta dell'Egitto, sanzionata per nuotata irregolare dell'ultimo frazionista ma arrivata poco dopo la Grecia.
 
L'ufficio stampa
Record Team Bologna
 
 
 
 

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

PARTNER
NEWS

LEGGI TUTTE LE NOSTRE NEWS (1)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

FOTO GALLERY

VISITA LA NOSTRA GALLERY

ESPLORA LA NOSTRA VIDEO GALLERY

ESPLORA LA NOSTRA VIDEO GALLERY (1)